Immobili
Veicoli
Quel che resta di Tonga, nelle prime foto da terra
Imago/Zuma
+3
NUOVA ZELANDA
20.01.22 - 07:260
Aggiornamento : 09:53

Quel che resta di Tonga, nelle prime foto da terra

I soccorsi sono infine riusciti ad arrivare, altri arriveranno presto, mentre sull'isola l'acqua inizia a scarseggiare

AUCKLAND - Dopo gli scatti aerei di ieri mattina, sono arrivate - fra la serata di oggi e questa mattina - le prime immagini scattate a terra. In queste Tonga si mostra, dopo un oscuramento durato diversi giorni, devastata e grigia per la polvere vulcanica.

Alberi sradicati, case distrutte e strade sepolte nella fuliggine. È questo lo scenario apocalittico che si sono trovati di fronte i soccorsi, ma anche i rappresentanti dei media, arrivati a bordo di un aereo dell'esercito neozelandese che è riuscito finalmente ad atterrare.

«Un focolaio è l'ultima cosa che serve» - Prima di poterlo fare è stato però necessario «uno sforzo faraonico» per ripulire dai lapilli - dannosissimi per i rotori dell'aereo - la pista dell'aeroporto locale. Una volta a terra, per gli "stanieri" è valsa la regola dei "contatti zero" con gli autoctoni.

Questo perché Tonga, fino a pochissimo tempo fa, era una delle poche nazioni al mondo senza un singolo caso di Covid. Il rischio di un contagio-lampo, anche vista la precaria situazione, è quindi da evitare assolutamente: «Faremo attenzione in maniera estrema, l'ultima cosa che serve a questo Paese è un'epidemia», ha commentato ai media il retroammiraglio Jim Gilmour.

Gli aiuti, via acqua e via terra - Previsto per oggi è anche l'arrivo, questa volta via mare, della HMNZS Wellington della Marina neozelandese con una parte degli aiuti e anche per valutare la situazione al porto. A questa seguirà l'assai più grande HMNZS​ Aotearoa, questo venerdì. A bordo provviste, medicinali, 250'000 litri d'acqua e un impianto di desalinizzazione.

A queste seguiranno anche gli aerei, decollati da poco, così come le navi partite dall'Australia. Fra gli Stati aperti a un possibile aiuto c'è anche la Cina, come confermato dallo stesso presidente Xi Jinping.

L'acqua inizia a scarseggiare - Ed è proprio la faccenda dell'acqua a preoccupare perché molte delle cisterne di acqua potabile sono contaminate dalle polveri vulcaniche. Il sistema idrico, dal canto suo, è fuori uso così come la banda larga, spezzata dalle scosse telluriche sottomarine. 

Altro aspetto a preoccupare, sono le condizioni nelle aeree più periferiche, soprattutto nella parte orientale di Tonga, pesantemente colpita dalle ondate di tsunami. 

Stando alle prime stime delle Nazioni Unite degli 84'000 abitanti dello Stato atollare, l'80% è stato colpito in maniera molto importante.

 

keystone-sda.ch (Marian Kupu)
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
1 ora
Nel mondo ci sono 38 milioni di sfollati interni
Fuggono da guerre, violenze e dai cataclismi naturali, compresi quelli provocati dai cambiamenti climatici
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Azovstal, oltre 1'700 combattenti ucraini si sono arresi
Il presidente Zelensky annuncia: «Riprenderemo il controllo di Mariupol e le altre città occupate»
QATAR
5 ore
«La FIFA risarcisca i lavoratori per almeno 440 milioni»
Amnesty International chiede alla FIFA di risarcire chi ha subito violazioni dei diritti umani, e anche garanzie future
REGNO UNITO
10 ore
Il vaccino dopo il virus, per scongiurare il Long Covid
Secondo un ampio studio una dose in seguito all'infezione riduce del 13% il rischio di sintomi di lunga durata
ITALIA
12 ore
L'auto piomba nel cortile dell'asilo, morto un bimbo
Altri sei piccoli sono rimasti feriti nell'incidente e sono ricoverati in ospedale, di cui uno in prognosi riservata
SPAGNA
14 ore
Rilevati 20 casi di vaiolo delle scimmie, «basse probabilità di diffusione»
I tre focolai riguardano soprattutto uomini che si identificano come gay, bisessuali o uomini hanno rapporti con uomini
REGNO UNITO
17 ore
Inflazione alle stelle in Regno Unito, un inglese su quattro salta i pasti
Con un'inflazione superiore al 9% molte le famiglie, e le aziende, alla canna del gas. Londra però indugia
MOLDAVIA
20 ore
«Qualcuno vuole trascinarci in una guerra indesiderata»
La premier moldava Natalia Gavrilita su neutralità, le bombe in Transnistria e le tensioni nel Paese
INDIA
1 gior
«Sorvegliati a ogni passo, anche a far la spesa»
Kashmir: gli occhi del Governo hanno raggiunto tutte le attività commerciali, a spese dei negozianti
REGNO UNITO
1 gior
Sui pescherecci britannici che diventano prigioni
L'industria del pesce si avvale di un visto che non permette ai lavoratori migranti di licenziarsi o di scendere a terra
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile