Immobili
Veicoli
Reuters
STATI UNITI
18.01.22 - 18:020

Amazon accusato di omicidio colposo

Secondo una famiglia delle vittime del tornado in Illinois, l'e-commerce ha volutamente ignorato le allerte meteo

SPRINGFIELD - Il profitto davanti alla sicurezza, un magazzino nuovo non conforme e le allerte meteo ignorate. La famiglia di un camionista che si trovava nello stabile di Amazon che è stato investito da un tornado lo scorso dicembre, ha fatto causa al gigante dell'e-commerce.

Austin McEwen, 26 anni, lavorava come camionista per il colosso. Fa parte dei sei dipendenti Amazon che hanno perso la vita dopo che un EF-3 ha colpito il magazzino in cui si trovavano. Già nei giorni successivi alla tempesta, dei superstiti avevano raccontato che i supervisori avevano minacciato di licenziamento chi voleva andarsene dopo aver ricevuto l'allerta tornado e avevano ordinato di continuare a lavorare.

Secondo la famiglia querelante, oltre ad aver messo il profitto davanti alla sicurezza dei lavoratori, Amazon non ha fornito un luogo di riparo ai dipendenti, poiché questi sono stati indirizzati verso i bagni e la sala pausa appena prima che il tornado colpisse. La prima allerta regionale era stata data il giorno prima, la seconda e ultima tra le 20:06 e le 20:16. L'EF-3, riporta Reuters, ha distrutto l'immobile alle 20:27.

A essere accusati di omicidio colposo ci sono anche la ditta di costruzione dell'immobile e il progettatore. L'edificio era stato infatti costruito quattro anni or sono e la famiglia, ha spiegato l'avvocato che si occupa della causa, sostiene che non fosse conforme visto che non è raro che la zona venga colpita da dei tornado.

La portavoce di Amazon, Kelly Nantel, ha dichiarato che il magazzino era stato costruito «secondo tutte le conformità applicabili» e che «le squadre locali stavano monitorando da vicino le condizioni meteorologiche. Crediamo che il nostro team abbia fatto la cosa giusta non appena è stato emesso un avviso e ha lavorato per portare le persone in salvo il più rapidamente possibile». Ha concluso poi sostenendo che «ci difenderemo da questa causa, ma il nostro obiettivo continua a essere quello di sostenere i nostri dipendenti e partner, le famiglie che hanno perso i propri cari, la comunità circostante e tutti coloro che sono stati colpiti dai tornado».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA
1 ora
«Questa guerra è di natura genocida»
È la conclusione di 30 esperti internazionali di diritto, nel primo rapporto indipendente dall'inizio del conflitto
STATI UNITI
2 ore
Sopravvissuta al killer, a 11 anni: «Ho finto di essere morta»
«È stato terrificante», racconta il piccolo Jayden. «Qualcuno ha acceso della musica triste», ricorda Miah
FOTO
UCRAINA
3 ore
Ricostruire l'aereo più grande del mondo per «onorare la memoria degli eroi»
Per il presidente Zelensky è «una questione di ambizione», ma l'investimento economico sarà ingente
FRANCIA
6 ore
Eliminate più di 3'000 tonnellate di prodotti Kinder
Il Direttore di Ferrero Francia: «È una crisi straziante»
CANADA
9 ore
Si aggira con un fucile vicino a una scuola, ucciso dagli agenti
Ampio dispiegamento di polizia quest'oggi a Toronto: un uomo armato ha creato il panico
STATI UNITI
9 ore
Il marito dell'insegnante eroica è morto «dal troppo dolore»
Un attacco cardiaco ha stroncato il marito di Irma García, a soli due giorni dalla sparatoria
MONDO
11 ore
Se il riscaldamento globale ti raggela la camera da letto
L'aumento delle temperature potrebbe avere un'influenza sulla riproduzione della specie umana. L'allarme degli esperti
ITALIA
19 ore
Errori umani e una fune vecchia
L'inchiesta tecnica sulla tragedia del Mottarone ha portato i primi risultati, a un anno dall'evento
UCRAINA
21 ore
A Mariupol i bambini vengono "de-ucrainizzati"
La denuncia di Kiev: nella città conquistata dai russi è partita la propaganda di massa, anche nelle scuole
UCRAINA
23 ore
I destini paralleli delle fabbriche-bunker in Ucraina
Prima la Azovstal a Mariupol, ora la Azot di Severodonetsk
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile