Immobili
Veicoli
Afp
Russia
13.12.21 - 12:190
Aggiornamento : 16:18

Ordigno in una scuola a Mosca, ex-studente tenta la strage

La detonazione è avvenuta all'entrata dell'edificio. L'aggressore, in condizioni critiche, ha ferito 8 persone

MOSCA - Una bomba fatta in casa e un machete. Stamattina il monastero di Vladychny a Serpukhov è stata la scena di una tentata strage. Un ex-studente ha tentato di entrare nella scuola con un ordigno casalingo, che è esploso mentre si trovava sulla porta. L'aggressore è in ospedale e ha ferito 8 persone.

Erano le 08:24 di Mosca, quando il 18enne Vladislav Struzhenkov si è recato nella scuola ortodossa, situata all'interno di un monastero, dove si era diplomato, armato di una bomba fatta in casa e di un machete.

Il suo obiettivo, riferisce l'Agenzia di stampa russa Tass, era probabilmente la sala dove si svolge la preghiera del mattino. Ma il giovane non è arrivato oltre la porta principale dell’edificio, dove l'ordigno è esploso, portandogli via la gamba.

I media locali riferiscono che ha perso molto sangue a causa della ferita e che si trova in rianimazione. Le sue condizioni sono critiche. I poliziotti non hanno subito permesso ai paramedici di avvicinarsi perché temevano che portasse addosso altri ordigni. Motivo per cui, prima di essere rimesso alle cure dei dottori, il ragazzo è stato ispezionato dalla squadra degli artificieri.

Oltre ai danni arrecati alla scuola, 8 studenti, tra cui almeno sette bambini, sono rimasti feriti. Un 15enne è stato ospedalizzato e si trova in condizioni tali da metterne in pericolo la vita. Dei testimoni hanno riferito che i bambini sono corsi nella mensa a nascondersi. «Correvano a piedi nudi e in camicia».

Il motivo che ha spinto il giovane ad attaccare l'edificio scolastico è il bullismo. Il pubblico ministero di Mosca ha affermato che «odia gli insegnanti e le suore della scuola» perché non ritiene l'abbiano trattato bene. Il padre del ragazzo ha spiegato di aver creduto che il figlio stesse comprando dei fuochi di artificio per Capodanno. 

Afp
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
«Solo l'Ucraina stabilirà quando finirà la guerra»
Un processo ai prigionieri dell'Azovstal «è inevitabile», sostiene il leader della Repubblica popolare di Donetsk.
FOTO
MONDO
3 ore
Facciamo il punto sul vaiolo delle scimmie
Il virus di cui si sta parlando tantissimo sotto la lente per capire che no, non è il nuovo Covid
COREE / STATI UNITI
7 ore
«Abbiamo offerto vaccini a Pyongyang. Non ci hanno risposto»
Il presidente statunitense ne ha parlato durante il suo viaggio a Seul, in Corea del Sud
LE FOTO
UCRAINA
9 ore
«C'erano lampi ovunque, fumo, le finestre sono andate distrutte»
Una madre ucraina con tre figli ha raccontato il momento in cui la loro casa è stata raggiunta dai missili
STATI UNITI
10 ore
Trump, multa a 5 zeri per aver ostacolato un'indagine
L'ex presidente statunitense si era rifiutato di fornire documenti contabili e fiscali sulla Trump Organization
BIELORUSSIA
1 gior
La Bielorussia mette all'indice "1984" di Orwell
Ad oltre 70 anni da quando venne scritto, il romanzo distopico viene bandito dal governo di Lukashenko.
VIDEO
STATI UNITI
1 gior
Civili giustiziati dai russi a Bucha: nuove prove in un video
I filmati, ottenuti dal New York Times, risalgono al 4 marzo
ITALIA
1 gior
Vaiolo delle scimmie, primo caso in Italia
Il paziente è un adulto ritornato dalle Isole Canarie.Il contagio avviene con la saliva. Attenzione ai rapporti sessuali
FOTO
REGNO UNITO
1 gior
Mercedes battuta a 135 milioni di euro
È stata venduta all'asta da Sotheby's. Si tratta così della vettura più costosa della storia
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
1 gior
Più di un milione di rifugiati ucraini sono tornati a casa
Lo ha affermato l’ambasciatore ucraino nel Regno Unito. «Sono frustrati dal crescente disagio»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile