Immobili
Veicoli
Afp
Francia
03.12.21 - 09:300
Aggiornamento : 16:09

Éric Zemmour si è candidato come presidente. YouTube lo ha oscurato e i media denunciato

Il saggista di estrema destra ha violato i diritti di autore e d'immagine. In totale potrebbe dover pagare 400'000 euro

Per giustificarsi, il suo team ha affermato di essere protetto dal "fair-use" un principio del diritto americano che non ha valore in Francia

PARIGI - Violazione dei diritti di autore e dell'immagine. Violenza. Il video di candidatura alle presidenziali francesi del 2022 di Éric Zemmour ha generato non poca polemica. Da un lato giornalisti e case cinematografiche sono pronte a denunciare il candidato di estrema destra, dall'altro YouTube ha vietato la visione della clip a tutti i minori di 18 anni.

Il 30 novembre veniva trasmesso in diretta il video di candidatura ufficiale di Éric Zemmour. Dura dieci minuti. Il suo, è un discorso che vuole denunciare lo stato in cui versa la Repubblica, abitata dalla violenza, dall'insoddisfazione e dalla povertà. Indica come colpevoli la mancanza di una politica severa sull'immigrazione, l'islamologia e, per quanto riguarda l'educazione, la presenza di pedagoghi che parlano d'identità di genere.

Per dare corpo alle sue parole, il candidato "gollista-bonapartista" ha utilizzato immagini di film, persone e media senza chiederne l'autorizzazione. Per questo, già pochi minuti dopo la diffusione del video, sono iniziate a piovere lamentele e prese di posizione anche forti. Ad esempio, la casa di produzione Gaumont è pronta a denunciare Zemmour perché in quei dieci minuti appaiono le immagini di due film di cui è proprietaria: "Un singe en hiver" e "Jeanne d'Arc".

Poi ci sono France24, LeParisien, l'Istituto nazionale di audio-video e France3, il cui redattore capo Jean-Philippe Tranvouez ha scritto su Facebook: «Ciò che mi ha lasciato senza parole non è tanto l'uso fraudolento del nostro lavoro, quanto il discorso in voice over del signor Zemmour sulle nostre immagini. Cito: "Dobbiamo smettere di lasciare che i nostri figli ascoltino pedagoghi egualitari e dottori stranamore con le loro teorie di genere e di 'islamo-gauchisme'". Una frase sulla quale ci sono le immagini di un reportage che si intitola 'Omofobia: portare un cambiamento a scuola'». Il succo della questione, spiegata da LeParisien: «Le nostre immagini non devono essere strumentalizzate per scopi politici».

Il Quotidien stima che Éric Zemmour dovrà pagare 100'000 euro di danni per violazione dei diritti di autore e d'immagini solo nei confronti dei media, mentre da Gaumont la somma potrebbe aggirarsi intorno ai 300'000. Diversi media francesi hanno affermato che devolveranno quei soldi in beneficenza ad associazioni per l'immigrazione. Dal canto suo, il team del candidato ha fatto sapere che tutto è in regola. Un portavoce ha spiegato che sono protetti dal "fair-use", un principio del diritto americano che permette di estrarre e utilizzare clip di pochissimi secondi senza doverne chiedere i diritti, ma che in Francia non ha nessun valore.

In più di questo, YouTube ha oscurato il video di candidatura di Zemmour a tutti i minori di 18 anni, perché contiene delle immagini violente. È necessario fornire al portale un documento d'identità o una carta di credito per confermare la propria età. Non è escluso che la piattaforma elimini del tutto il contenuto, in quanto non è in linea al suo regolamento.

Il candidato all'Eliseo inoltre ha dichiarato che il suo amore per la Svizzera, lodandola per la sua democrazia diretta e per il fatto che i figli d'immigrati che nascono su suolo confederato, non hanno automaticamente la nazionalità. «Voglio adottare lo stesso principio in Francia attraverso una votazione popolare sull'immigrazione».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
COREA DEL NORD
1 ora
La Corea del Nord testa nuovi missili
Il Sud avvisa: «Dobbiamo condurre un'analisi dettagliata»
UCRAINA/RUSSIA
9 ore
Dalla «minaccia russa» all'«isteria europea», il confine è sempre più rovente
Stati Uniti e Regno Unito richiamano a casa i dipendenti delle ambasciate e la Nato manda rinforzi armati all'Ucraina
ITALIA
11 ore
Presidente della Repubblica italiana: nulla di fatto nella prima giornata di votazione
Le schede bianche sono state 672. Domani si ricomincia
MEDIO ORIENTE
14 ore
Missili verso Abu Dhabi, si infiamma lo scontro con gli Huthi
I ribelli dicono di aver colpito anche la zona di Dubai, dagli Emirati non giunge però nessuna conferma
RUSSIA
17 ore
Omicron è in Russia, dove metà della popolazione non è vaccinata
La variante è correlata a un tasso minore di ricoveri. Sarà però così anche dove gli immunizzati sono la minoranza?
FOTO
GERMANIA
18 ore
Heidelberg, spari nel campus: uno dei feriti è morto. «È stato uno studente»
La polizia, accorsa con un ampio contingente, ha comunicato che l'aggressore si è tolto la vita.
ITALIA
20 ore
Via la scadenza di sei mesi dal Green Pass dei vaccinati?
Il governo dovrebbe procedere in tal senso, in attesa di una decisione sull'eventuale quarta dose
ITALIA
23 ore
Schede bianche sotto il Colle?
Alle 15 si apre l'elezione del presidente della Repubblica. L'intesa tra le forze politiche appare però distante.
STATI UNITI
1 gior
«Ho iniziato a fumare per lo stress della pandemia»
Nel 2020, per la prima volta in due decenni, le vendite di sigarette sono aumentate
FRANCIA
1 gior
Chirurgo mette all'asta la radiografia di una vittima del Bataclan
La lastra è ancora disponibile su OpenSea, ma il prezzo, dopo che il medico è stato denunciato dai media, è stato tolto
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile