Immobili
Veicoli
Reuters
La madre della vittima
Stati Uniti
25.11.21 - 11:050

Crimini d'odio: riconosciuti colpevoli i tre che avevano ucciso Ahmaud Arbery

Aveva appena 25 anni e si stava allenando per le strade, quando è stato raggiunto da tre colpi di arma da fuoco

ATLANTA - Travis e Greg McMichael, padre e figlio, e William Bryan sono stati riconosciuti colpevoli dell'omicidio di Ahmaud Arbery, un giovane che lo scorso è stato ucciso mentre andava a correre. 

«Cercavamo di fare un arresto cittadino». Così, impugnando una legge emanata durante lo schiavismo, i tre imputati si erano difesi quando per la prima volta erano stati formalmente accusati di aver inseguito, braccato e poi ucciso con tre colpi di fucile un 25enne che si stava allenando per le strade di Brunswick, in Georgia. I fatti si erano svolti nel febbraio del 2020. I tre sostenevano che il ragazzo, senza alcuna prova a sostenerlo, avesse compiuto diverse effrazioni nel quartiere al fine di derubare e persone. A incastrare i tre, un video girato da uno di loro che era presto arrivato all'attenzione dei media locali e successivamente alla polizia.

Nove i capi d'accusa totali al centro del processo che si è aperto lo scorso settembre e si è concluso ieri. Travis, che aveva aperto il fuoco contro il giovane, è stato condannato per tutti e nove, il padre Greg per otto e Bryan, che aveva filmato la scena e si trovava in un'altra auto, per sei di questi. Per ognuno è stata confermata l'accusa di omicidio e di tentato sequestro di persona. I tre rischiano l'ergastolo. All'interno dell'aula solo il padre e la madre di Ahmaud Arbery hanno mostrato le loro emozioni con lui che ha esultato per la vittoria e lei che si è sciolta in lacrime liberatorie.

Il processo era iniziato con la percezione che sarebbe stato un procedimento penale avvolto nel razzismo. La giuria selezionata era infatti composta da undici persone bianche e una nera, nel quadro di un caso di omicidio dettato dall'odio razziale: la vittima era afroamericana e resta l'unico motivo per cui i tre hanno ucciso. Ma, come era poi stato spiegato dagli avvocati al giudice Timothy Walmsley, molte delle persone candidate per i posti della giuria avevano dimostrato troppa empatia nel caso e si erano già fatti un'idea troppo precisa dei fatti, cosa che avrebbe potuto inquinare il verdetto finale. C'era comunque la paura che il giudizio venisse condizionato dalle persone radunate fuori dal tribunale.

Come spiega il Guardian, i pubblici ministeri hanno lasciato fuori dal caso la questione del razzismo. La procuratrice capo Linda Dunikoski ha sì affermato che «gli imputati hanno deciso di attaccare Ahmaud Arbery perché era un uomo di colore che correva», ma ha precisato che «il verdetto si è basato esclusivamente sui fatti. Quando presenti la verità alle persone e loro possono vederla, faranno la cosa giusta. Ed è quello che ha fatto oggi questa giuria per ottenere giustizia per Ahmaud Arbery».

Reuters
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
SPAGNA
1 ora
Cosa farsene della lava e della cenere del vulcano di La Palma?
Vigneti? Materiale da costruzione? Gli studiosi sono al lavoro e cercano risposte anche dal passato
TONGA
5 ore
«Sull'isola di Mango non è rimasta neanche una casa»
Onde alte fino a «quindici metri» non hanno risparmiato neanche una casa dell'Isola di Mango, a Tonga
MONDO
8 ore
I "dimenticati" del vaccino. Lì dove la dose è un miraggio
Nei paesi poveri solo il 9,5% delle persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino anti Covid.
MONDO
8 ore
«Fate copia incolla», "nuova" regola e vecchia bufala
L'aggiornamento delle normative di Facebook ha riportato in vita il post. Ne parliamo con l'esperto Alessandro Trivilini
MONDO
16 ore
La massa di plastica ora è più pesante di tutti i mammiferi viventi
Una delle ricercatrici che ha contribuito a un nuovo studio ha dichiarato che «siamo nei guai, ma si può intervenire»
INDONESIA
19 ore
Giacarta sprofonda? L'Indonesia costruisce la sua nuova capitale
I funzionari del governo si trasferiranno in una città che al momento non esiste ancora
STATI UNITI
21 ore
Vaccini, effetto placebo in due eventi avversi su tre
Sono i risultati emersi da uno studio pubblicato sulla rivista Jama Network Open
ITALIA
1 gior
Ma quanto ci vuole a eleggere il presidente della Repubblica?
Da meno di tre ore a oltre due settimane. Le ultime elezioni però si sono sempre concluse in un paio di giorni.
FOTO
NORVEGIA
1 gior
Oggi Breivik ha chiesto la libertà condizionale
Gli osservatori norvegesi si aspettano che la richiesta venga respinta
CINA
1 gior
Luci accese sui diritti umani, soprattutto durante le Olimpiadi
La richiesta di Amnesty International in vista dei Giochi di Pechino
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile