LIVE
MONDO

Le ultime notizie sul coronavirus dal mondo

La nuova variante, che sta alimentando i contagi in Sudafrica, è stata rilevata anche in Spagna

La pandemia di coronavirus è tornata a far sentire i suoi effetti in tutto il mondo: quasi ovunque si segnala un peggioramento dei dati riguardanti contagi, ricoveri e decessi. Ecco una selezione delle ultime notizie in cui spiccano purtroppo quelle relative alla nuova variante Omicron, rivelata per la prima volta in Sudafrica.

di Redazione
11:03
keystone-sda.ch / STF (NARONG SANGNAK)
11:02

Inghilterra, Omicron: 55% dei casi in persone vaccinate
Oltre il 50% dei casi della variante Omicron del coronavirus in Inghilterra sono stati rilevati in persone completamente vaccinate: lo ha reso noto l'Agenzia nazionale per la sicurezza della salute (UKHSA), riporta il Daily Mail. Secondo l'Agenzia, sul totale di 22 contagi legati alla variate sudafricana accertati fino al 30 novembre, ben 12 - pari al 55% - riguardavano pazienti che hanno ricevuto almeno due dosi del vaccino anti Covid. Tra gli altri 10, sei non erano vaccinati, due erano parzialmente vaccinati mentre dei restanti due non si conosce lo status vaccinale. Le autorità sanitarie sottolineano che in Inghilterra la quota dei vaccinati è di gran lunga superiore a quella dei non vaccinati, quindi - affermano - l'elevata percentuale degli infetti registrata tra i vaccinati non indica necessariamente che la variante Omicron sia resistente al vaccino. (fonte ats)

21:20

Spagna, trovati almeno sei casi di Omicron
Sono 6 i casi di Covid provocati dalla variante Omicron del coronavirus già confermati in Spagna mediante sequenziamento: lo riporta un documento del Ministero della Sanità pubblicato oggi. Quattro dei pazienti risultati contagiati sono arrivati dal Sudafrica, mentre due non sono stati in Africa né hanno avuto contatti con persone recatesi lì, aggiunge il ministero. Su «diversi» altri casi, attualmente considerati «sospetti», sono in corso accertamenti.
Secondo questo documento, "stanno crescendo gli indizi" che mostrano che questa variante ha capacità di «sfuggire all'immunità generata da varianti precedenti e ai vaccini».
(Fonte ats ans)

20:45

Otto miliardi di dosi somministrate
I vaccini somministrati nel mondo contro il Covid hanno superato quota 8 miliardi. Lo si apprende dai dati della Johns Hopkins University che riporta 8.111.274.899 dosi iniettate a livello globale, 1,16 miliardi negli ultimi 28 giorni.
(Fonte ats ans)

16:52

Mascherina dai 6 anni in Belgio - Nuova stretta per la lotta al Covid in Belgio. Tra le misure introdotte, la chiusura di scuole materne e primarie anticipata ad una settimana prima di Natale. Da lunedì la mascherina sarà obbligatoria dai 6 anni. Nelle scuole secondarie si passerà all'insegnamento ibrido (50% in presenza). Dal 6 dicembre gli eventi pubblici negli spazi chiusi saranno limitati a 200 persone, mentre il regime di telelavoro, col massimo di un giorno in presenza alla settimana, viene mantenuto, così come resta la chiusura di bar e ristoranti alle 23.

Fonte ats ans

16:31
Archivio Keystone
16:27

Covid-19, un bambino su due sfugge alla diagnosi
La metà dei bambini che hanno contratto il Covid-19 nei mesi scorsi potrebbe aver superato l'infezione senza che i genitori se ne accorgessero. È uno dei dati che emerge da uno studio israeliano pubblicato su Eurosurveillance, rivista dello European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) che ha stimato che in Israele già a marzo scorso almeno un bambino su 10 aveva contratto la malattia da coronavirus.

Fin dall'inizio della pandemia è risultato chiaro che nei bambini il più delle volte l'infezione si presenta con pochi sintomi o nessuno. Le forme lievi di Covid, inoltre, possono facilmente essere confuse con comuni malanni di stagione frequenti nei più piccoli. Ciò «rende difficile stimare accuratamente l'incidenza delle infezioni da Sars-CoV-2 nei bambini e negli adolescentix, scrivono i ricercatori del Central Virology Laboratory, di Ramat-Gan, e della Tel Aviv University.

Nello studio, gli scienziati hanno sottoposto a esame sierologico i campioni di sangue di 2.765 bambini e ragazzi tra 0 e 15 anni raccolti tra gennaio 2020 e marzo 2021 cercando tracce di una precedente infezione da SARS-CoV-2 attraverso la misurazione degli anticorpi IgG. Ciò ha consentito di ricostruire la storia della pandemia nei bambini israeliani. Scrivono i ricercatori: «A partire da maggio 2020, abbiamo osservato un aumento nella percentuale dei campioni positivi, passati dallo 0,5% di maggio al 21,8% di marzo 2021», fino arrivare a un tasso cumulativo di circa il 10% della popolazione under 15. Nello stesso periodo, però, la positività certificata dai tamponi è risultata molto più bassa, soprattutto nelle prime fasi della pandemia, quando l'accesso ai test era particolarmente difficile. Complessivamente, i ricercatori hanno stimato che almeno il 50% delle infezioni in questa fascia di età è sfuggita alla diagnosi. (fonte ats ans)

15:17

Già oltre 10 milioni di booster a Pechino
A Pechino oltre 10 milioni di persone hanno ricevuto la dose di richiamo del vaccino contro il Covid-19; il dato, aggiornato alle 10 di questa mattina (ora locale), è stato reso noto dalle autorità sanitarie locali. Alla stessa data nella capitale cinese è stato somministrato un totale di circa 52,6 milioni di dosi di vaccini anti Covid-19. Tra i residenti destinatari, circa tre milioni hanno un'età pari o superiore a 60 anni, e di questi 160.000 hanno 80 anni o più. Attualmente, a Pechino, più di 22 milioni di persone hanno ricevuto almeno una dose di vaccino. (fonte ats ans)

15:16
keystone-sda.ch / STF (Mark Schiefelbein)
Oltre 10 milioni di persone hanno già ricevuto la dose di richiamo a Pechino.
14:59

L'Università di Johannesburg e l'obbligo di vaccino - Dopo l'impennata dei contagi ed il diffondersi della variante Omicron, il Consiglio dell'Università di Johannesburg (UJ) ha deciso di imporre l'obbligo di vaccino nel campus a partire da gennaio 2022. Lo annunciano i media sudafricani sottolineando che il personale, i ricercatori post-dottorato e gli studenti dovranno fornire all'ateneo il loro stato di vaccinazione (prima dose o vaccinazione completata) prima di accedere a qualsiasi struttura del campus. 

Fonte ats ans

13:36

Miocarditi «molto rare» con Moderna e Pfizer - Il rischio di miocardite o pericardite in seguito alla vaccinazione con i prodotti Pfizer e Moderna si conferma «molto raro» perché può manifestarsi in un caso su 10'000 vaccinati ed è più alto nei maschi più giovani. È la conclusione dell'Agenzia europea del farmaco (EMA), che ha aggiornato il suo parare sul fenomeno grazie ai dati di due recenti grandi studi epidemiologici condotti in Francia e Norvegia. Miocardite e pericardite, indica l'EMA, possono svilupparsi entro pochi giorni dalla vaccinazione e si manifestano più spesso entro 14 giorni dopo la seconda dose. L'EMA ha raccomandato di aggiornare le informazioni sui prodotti, continuerà a monitorare la situazione e ribadisce che i benefici di tutti i vaccini autorizzati nell'UE superano di gran lunga i rischi.

Fonte ats ans

13:29

Braccio di silicone per il vaccino: era un sanitario sospeso dal servizio

Sarebbe un sanitario sospeso dal servizio perché non vaccinato, ma non sarebbe un dipendente di una azienda sanitaria locale (Asl), l'uomo che è stato denunciato a Biella per essersi presentato a fare il vaccino con un braccio di silicone.  «Era una persona distinta, come tante altre, perfino sorridente, cosa che negli ultimi periodi accade di rado. Cosa ho provato? Sgomento...», dice Filippa Bua, l'infermiera che ha sventato il tentativo dell'uomo di ottenere il Green pass senza vaccino. «Ho subito intuito che qualcosa non andava - aggiunge - Siamo professionisti, ma di cose tanto fantasiose non mi erano mai accadute». (fonte ats ans)

13:23
keystone-sda.ch (YONHAP)
13:22

Per il momento nessun decesso causato da Omicron

L'Organizzazione mondiale della sanità non ha per il momento informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell'agenzia Onu a Ginevra. «Non ho ancora visto alcuna informazione che indichi decessi legati a Omicron», ha detto Christian Lindmeier durante il consueto punto stampa dell'Oms, rimarcando che ci si aspetta giungano ulteriori informazioni via via che i Paesi si attrezzano effettuando ulteriori verifiche. (fonte ats ans)

13:12
keystone-sda.ch (Frank Rumpenhorst)
Ugur Sahin, fondatore e Ceo di BioNTech.
13:12

Adattamento rapido del vaccino a Omicron

L'azienda di biotecnologia tedesca BioNTech, che ha collaborato con Pfizer per la creazione di uno dei più diffusi vaccini contro il coronavirus, dovrebbe essere in grado di adattare piuttosto velocemente il suo preparato alla variante Omicron. Lo ha indicato il ceo Ugur Sahin nel corso della conferenza Reuters Next.

«Questa variante potrebbe essere in grado d'infettare persone vaccinate. Anticipiamo che i contagiati che si sono vaccinati saranno comunque protetti contro i sintomi gravi» del Covid-19, ha aggiunto. Facendo eco al Ceo di Pfizer, Albert Bourla, Sahin prevede che una vaccinazione ogni 12 mesi contro il coronavirus sarà molto probabile negli anni a venire.

12:28

«Sintomi più lievi con Omicron»

Il ministero della Salute indiano si aspetta sintomi più lievi, rispetto agli attuali, dalla variante Omicron. «Dato il ritmo veloce della vaccinazione in India e l'elevata esposizione alla variante Delta... si prevede che la gravità della malattia sarà bassa», si legge in una nota. «Tuttavia, le prove scientifiche sono ancora in evoluzione». I due primi pazienti indiani di Omicron, segnalati giovedì, hanno mostrato sintomi lievi, ha aggiunto il ministero.

12:23
keystone-sda.ch (IDREES MOHAMMED)
Omicron causerà sintomi più lievi rispetto alle altre varianti, secondo il ministro della Sanità indiano.
12:13

Covid meno grave dopo il vaccino influenzale

«La vaccinazione influenzale sembra in grado di ridurre del 14% il rischio d'infezione da Sars-CoV-2: lo suggerisce la metanalisi di studi osservazionali che hanno coinvolto Italia, Spagna, Israele e Stati Uniti pubblicata su Vaccines. Nel caso in cui avvenga il contagio, si avrà una riduzione dei sintomi e dell'infiammazione generale e un recupero più rapido, in altri termini un Covid meno grave», ha spiegato il presidente della Società italiana di gerontologia e geriatria (SIGG) Francesco Landi, in occasione del congresso nazionale che si tiene a Roma. (fonte ats ans)

11:19

Norvegia, i casi sospetti salgono a 17

Sono almeno 17 i casi sospetti di positività alla variante Omicron del coronavirus dopo il focolaio della scorsa settimana in un ristorante della capitale Oslo. Le autorità cittadine hanno spiegato, riferisce l'agenzia stampa Afp, 60 persone sono risultate positive dopo il tampone e altre quattro in seguito a un test rapido. «17 sono probabilmente casi di Omicron ma non ancora confermati. Al momento, un caso è stato accertato dopo il sequenziamento».

Alla festa aziendale natalizia di Scatec, attiva nel settore della produzione di energia solare, avevano partecipato circa 100 persone, quasi tutte vaccinate. Una di esse era tornata di recente dal Sudafrica.

11:13
keystone-sda.ch (Ole Berg-Rusten)
Il locale dove si è innescato il focolaio di contagi della variante Omicron in Norvegia.
09:51

Germania, cresce di nuovo l'incidenza settimanale

Cresce di nuovo l'incidenza settimanale del Covid in Germania: il Robert Koch Institut, dopo tre giorni consecutivi di calo ha registrato 442,1 positivi su 100 mila abitanti (ieri erano stati 439,2). Il numero di postivi in 24 ore è 74.352 e 390 i morti (una settima fa erano stati 357). Il tasso di ospedalizzazione nelle terapie intensive è di 5,47.

Ieri la conferenza Stato-Regioni ha deciso il lockdown per i non vaccinati a livello federale e varato un documento che lancia l'iniziativa legislativa parlamentare di un obbligo vaccinale generalizzato. Secondo diversi esperti le misure sarebbero comunque insufficienti per fermare l'attuale ondata della pandemia, che sta mettendo sotto forte pressione i sistemi sanitari delle regioni in cui la quota vaccinale è più bassa. (fonte ats ans)

09:27

In tutta Italia scoperti 281 medici no vax

Al lavoro senza essersi vaccinati oppure già sospesi in quanto non avevano rispettato l'obbligo vaccinale: sono 281 i medici scoperti dai carabinieri nell'ambito di una serie di controlli in tutta Italia con l'obiettivo d'individuare il personale sanitario che continua a violare la normativa. Le verifiche hanno riguardato oltre 1600 strutture pubbliche e private e circa 4900 posizioni di medici, odontoiatri, farmacisti, veterinari, infermieri e fisioterapisti. Dei 281 medici scoperti, 126 erano già stati sospesi dagli ordini professionali proprio perché non vaccinati.

Nei confronti del personale sanitario trovato in servizio malgrado fosse già stato sospeso è scattata la denuncia per esercizio abusivo della professione sanitaria. Otto sono invece i medici di famiglia e i pediatri individuati tra Abruzzo, Sardegna, Campania e Lazio che non si erano immunizzati.

Il blitz dei carabinieri non ha riguardato solo il personale sanitario: le verifiche hanno infatti fatto scattare accertamenti anche nei confronti di diverse Aziende sanitarie locali (Asl) - in Calabria, Sicilia, Molise e provincia di Bolzano - per non aver preso provvedimenti amministrativi e disciplinari nei confronti del personale che non si era vaccinato. (fonte ats ans)

09:25
Depositphotos (IgorTishenko)
281 medici che non avevano rispettato l'obbligo vaccinale sono stati scoperti dai carabinieri.
09:02

Con il braccio in silicone per il vaccino: denunciato

Sarà denunciato il 50enne che giovedì sera si è presentato in un centro vaccinale di Biella, in Piemonte, con un braccio in silicone, così da risultare in regola per l'ottenimento del Green pass ma senza ricevere il preparato anti-Covid. «Nonostante l’applicazione in silicone fosse molto simile alla vera pelle, il colore e la percezione al tatto hanno insospettito l’operatrice sanitaria impegnata nella vaccinazione che a quel punto ha chiesto alla persona di mostrare il braccio per intero». L'uomo, dopo essere stato scoperto, ha chiesto di chiudere un occhio, spiegano i media italiani.

Il caso «rasenta il ridicolo, se non fosse che parliamo di un gesto di una gravità enorme, inaccettabile di fronte al sacrificio che la pandemia sta facendo pagare a tutta la nostra comunità, in termini di vite umane e di costi sociali ed economici» hanno spiegato il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Icardi.

 

07:37

Italia, chi controllerà il Super Green pass

Il ministero dell'Interno italiano ha diramato una circolare ai prefetti, spiegando chi sarà chiamato a occuparsi dei controlli del Super Green pass, che scatterà nei prossimi giorni. «Nel settore degli esercizi pubblici e della ristorazione di sicuro rilievo è da considerare l'attività di controllo della Polizia municipale. Allo scopo di evitare sovrapposizioni con l'attività delle altre forze di polizia, in particolare della Guardia di finanza e rendere più efficace ed efficiente l'azione di controllo, si sottolinea l'esigenza che i rispettivi servizi in tale ambito siano oggetto di un'attenta pianificazione».

I controlli del trasporto pubblico saranno affidati invece a polizia e carabinieri. «Si ribadisce l'esigenza che la polizia di Stato e l'Arma dei carabinieri indirizzino le rispettive attività, con il necessario ausilio degli operatori di polizia municipale, prioritariamente nel settore del trasporto pubblico locale, con riguardo sia alle linee di superficie che a quelle metropolitane, dove presenti». Le attività di verifica saranno potenziate «soprattutto in concomitanza dei fine settimana, contrassegnati da un movimento di persone segnatamente più elevato. L'intensificazione dei servizi andrà dunque particolarmente curata nelle aree urbane con maggiore concentrazione di esercizi commerciali e in quelle caratterizzate dal fenomeno della movida».

 

07:30
keystone-sda.ch (TELENEWS)
Super Green pass in Italia: chi dovrà controllare cosa.
17:36

Regole più severe in Norvegia
A partire dalla mezzanotte del tre dicembre entreranno in vigore delle misure di contrasto al Covid più severe di quelle attuali. Queste si applicheranno a Oslo e ai comuni limitrofi. Il governo lo ha deciso stasera in seguito alla scoperta di cinque casi di Omicron. Per gli over 12, sarà obbligatorio indossare la mascherina in negozi, centri commerciali e mezzi pubblici. In bar e ristoranti si potrà consumare solo da seduti. Gli eventi privati saranno limitati a una capacità di 100 persone. Ove possibile, verrà implementato lo smart working. A livello nazionale il governo chiede che venga rispettato il distanziamento sociale di almeno un metro e che vengano evitate strette di mano e abbracci. Inoltre il lavoro da casa è fortemente raccomandato. Tutti i viaggiatori, che siano vaccinati, guariti o già testati, dovranno sottoporsi a un tampone al loro arrivo su suolo norvegese.

16:33
Depositphotos (vichie81)
Oslo, capitale della Norvegia, potrebbe essere il teatro del più vasto focolaio di Omicron finora scoperto.
16:30

Norvegia, cinque casi dopo la cena di Natale

Sono al momento cinque i contagi accertati di variante Omicron in Norvegia, dopo il focolaio in una cena aziendale natalizia nella capitale Oslo. «Ulteriori casi sono attesi» hanno dichiarato le autorità cittadine. «Stiamo lavorando attivamente con il tracciamento dei contatti per limitare la diffusione e prevenire epidemie maggiori». Il primo ministro Jonas Gahr Stoere dovrebbe tenere una conferenza stampa nelle prossime ore.

15:00

Un nuovo test Covid, più veloce e accurato
Un test per il Covid più veloce, con un risultato in cinque minuti, e potenzialmente più accurato. È quello che stanno sviluppando i ricercatori dell'Università di Sheffield e la società dello Yorkshire Parayte. Il nuovo test rileva le particelle di virus intatte e fornisce un risultato accurato in cinque minuti. «Ciò che distingue questo test dalla tecnologia già disponibile come Pcr e test rapidi è la sua velocità - evidenzia il professor Carl Smythe, della School of Biosciences dell'Università di Sheffield che ha guidato il lavoro con Paraytec - e il fatto che rileva particelle virali intatte. Il rilevamento di particelle intatte è importante in quanto la loro presenza è un ottimo indicatore d'infettività rispetto a un test Pcr che rileva frammenti di geni, che possono persistere nel naso e nella gola delle persone per lunghi periodi di tempo. I test rapidi d'altra parte sono più veloci ma non sono così sensibili in quanto danno un risultato positivo solo quando ci sono grandi quantità di materiale virale in un campione, quindi spesso non possono identificare le persone asintomatiche». (fonte ats ans)

14:30
14:22

Omicron, rischio di diffusione in Europa molto alto

 

La probabilità di un'ulteriore introduzione e diffusione della variante Omicron nei paesi dell'Ue e dello Spazio economico europeo è alta, allo stato attuale le informazioni sono ancora incomplete ma l'impatto nei paesi già alle prese con la variante Delta potrebbe essere molto elevato. È quanto emerge dall'ultimo rapporto del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie Ecdc. Il livello complessivo di rischio associato all'ulteriore emergenza e diffusione di Omicron è valutato da alto a molto alto. (fonte ats ans)

14:16

La retromarcia sui baci

Il governo britannico si è affrettato a smentire uno dei suoi membri, la ministra del Lavoro Thérèse Coffey, che aveva parlato la necessità di evitare di scambiare troppi baci durante le feste natalizie, specialmente con gli sconosciuti. Un portavoce del numero 10 di Downing Street (ovvero la residenza del primo ministro Boris Johnson) ha corretto la suggestione della ministra, invitando le aziende a non annullare le cene di fine anno e a non andare nel panico riguardo alle persone che s'incontrano. «Il primo ministro è stato molto chiaro, riguardo ai party natalizi. Non vogliamo che le persone cancellino questi eventi e non ci sono linee guida».

14:09
keystone-sda.ch / STF (Jerome Delay)
12:39

Aumentano i casi in Africa - I casi di coronavirus in Africa sono aumentati del 54% nell'ultima settimana, soprattutto nell'area meridionale. Lo ha detto l'Oms in un briefing sull'andamento della pandemia nel continente precisando che sono in corso delle ricerche per capire se l'impennata sia dovuta alla variante Omicron. Preoccupa la situazione dei vaccini visto che solo il 7,5% della popolazione in Africa (102 milioni di persone) hanno ricevuto due dosi del farmaco anti-Covid. (fonte ats ans)

11:59

«Evitare i baci tra sconosciuti a Natale»

Baci fortemente sconsigliati per questo Natale nel Regno Unito, in particolare fra gli sconosciuti, per evitare contagi da Covid, ancor di più con la variante Omicron che si diffonde.

Questo almeno è quello che pensa la ministra del Lavoro, Thérèse Coffey, che in una intervista all'emittente Itv ha lanciato una sorta di appello, basato sulle indicazioni degli scienziati britannici sulle festività natalizie: quindi il tradizionale scambio di baci e abbracci sotto l'albero si dovrebbe limitare alle persone che si conoscono già, evitando slanci affettuosi con gli sconosciuti, coi quali c'è il rischio di passarsi anche il coronavirus.

«Dovremmo tutti provare a goderci il Natale che ci aspetta», ha sottolineato Coffey. Le sue dichiarazioni rientrano in quello che è ormai diventato un vero e proprio dibattito nel Paese sulle festività natalizie e le precauzioni da prendere per evitare contagi. Ieri il ministro della Sanità, Sajid Javid, aveva confermato che i party non saranno vietati nonostante la variante Omicron, ma aveva raccomandato comunque buon senso nell'organizzarli. (fonte ats ans)

11:57
Depositphotos (serezniy)
Sconsigliati i baci tra sconosciuti a Natale.
10:53

Offensiva vaccinale in Alto Adige

L'Alto Adige, con un colpo di reni, tenta la rimonta delle classifiche vaccinali. Dal 10 al 12 dicembre è prevista una grande offensiva in tutto il territorio provinciale offrendo complessivamente 100 mila dosi per chi deve ricevere il booster oppure la prima dose. L'iniziativa è stata presentata in conferenza stampa dal governatore Arno Kompatscher che ha sottolineato che provvedimenti simili vengono intrapresi in tutta Europa perché «il vaccino aiuta, come dimostrano i dati».

 

Intanto, il Trentino rimane zona bianca e - a differenza del vicino Alto Adige, unica regione zona gialla in Italia assieme al Friuli - e punta sulla stagione invernale dopo le grandi perdite dovute al Covid dello scorso anno. La Giunta provinciale punta molto sulla stagione invernale, ed è anche questo uno dei motivi che ha spinto la Provincia a puntare sulla "maratona vaccinale", in modo da «ricostruire le difese del Trentino per farci fare anche delle vacanze e una stagione invernale più sicura», ha spiegato nei giorni scorsi il direttore generale dell'Azienda sanitaria, Antonio Ferro. (fonte ats ans)

09:18

Primo caso di Omicron alle porte di Parigi

Un caso della variante Omicron del coronavirus è stato rilevato nell'Île-de-France. Si tratta di un abitante del dipartimento di Senna e Marna, di ritorno da un soggiorno in Nigeria. Il test positivo è stato effettuato il 25 novembre. «Si tratta di un uomo tra i 50 e 60 anni che non presentava sintomi al momento del tampone» comunicano le autorità sanitarie francesi.

09:01

Ordine da 114 milioni di dosi

Il governo britannico ha annunciato di aver ordinato 114 milioni di dosi aggiuntive di vaccino contro il Covid-19 dai colossi farmaceutici Pfizer-BioNTech e Moderna per rafforzare il suo impegno nei prossimi due anni. Gli ordini - 60 milioni di dosi extra del vaccino Moderna e 54 milioni in più di Pfizer-BioNTech - arrivano mentre la Gran Bretagna espande il suo programma di richiamo in seguito all'emergere della variante Omicron.
Il Paese si è prefissato l'obiettivo di due mesi per somministrare una terza dose a tutti gli adulti di età superiore ai 18 anni dopo aver dimezzato a tre mesi il tempo necessario tra una vaccinazione e l'altra. (fonte ats ans)

09:00
08:59

Regno Unito, approvato anticorpo monoclonale anti-Covid
Il Regno Unito ha approvato un nuovo trattamento contro il Covid-19 con un anticorpo monoclonale, noto come Xevudy (sotrovimab), sviluppato da GSK e Vir Biotechnology. L'agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (MHRA) ha reso noto che è risultato sicuro ed efficace nel ridurre il rischio di ospedalizzazione e di morte.

In uno studio clinico, spiega la Bbc, è stato riscontrato che una singola dose dell'anticorpo monoclonale riduce il rischio di ospedalizzazione e morte del 79% negli adulti ad alto rischio con infezione sintomatica. (fonte ats ans)

08:27

AstraZeneca, trovato il "grilletto" dei coaguli

Team di scienziati nel Regno Unito e negli Stati Uniti ritengono di aver trovato il "grilletto" che dà il via ai coaguli di sangue dopo la somministrazione del vaccino anti-coronavirus di AstraZeneca. Una proteina del sangue risulta attratta da un componente chiave del vaccino e si pensa che questo scateni una reazione a catena, che coinvolge l'intero sistema immunitario e dà vita, in casi comunque estremamente rari, alle trombosi. Dopo la pubblicazione dei primi risultati anche gli scienziati dell'azienda farmaceutica hanno preso parte alla ricerca.

«Sebbene non sia definitiva, offre spunti interessanti e AstraZeneca sta esplorando modi per sfruttare questi risultati come parte dei nostri sforzi per rimuovere questo effetto collaterale estremamente raro», ha spiegato una portavoce dell'azienda.

08:21
keystone-sda.ch / STF
Sarebbe stato trovato il «grilletto» che porta ai coaguli di sangue dopo il vaccino AstraZeneca.
07:45

Prolungato l'obbligo di mascherina negli Usa

Il presidente americano Joe Biden è pronto a estendere fino a metà marzo l'obbligo d'indossare le mascherine su aerei, treni e bus e negli aeroporti e nelle stazioni. Lo riporta il New York Times. L'obbligo sarebbe dovuto scadere il prossimo 18 gennaio.

La decisione, spiegano fonti dell'amministrazione, rientra in una strategia più ampia per combattere la pandemia, che Biden illustrerà nelle prossime ore all'Istituto nazionale della sanità. La strategia prevede anche che i viaggiatori internazionali facciano il test anti Covid un giorno prima di partire per gli Stati Uniti. (fonte ats ans)

07:40

Omicron presente in circa 25 paesi

La variante Omicron del coronavirus è diffusa in circa 25 paesi. Gli Stati Uniti e gli Emirati Arabi Uniti sono le ultime nazioni in ordine di tempo nelle quali Omicron è stata individuata.

07:36
keystone-sda.ch / STF (Hiro Komae)
I giapponesi bloccati all'estero a causa della variante Omicron potranno rientrare in patria.
07:35

I giapponesi potranno rientrare in patria
Il governo giapponese ha fatto oggi una parziale marcia indietro sul blocco annunciato ieri di tutte le prenotazioni di voli in entrata nel Paese per cercare di prevenire la diffusione della variante Omicron del coronavirus. Il portavoce dell'esecutivo, Hirokazu Matsuno, ha infatti reso noto che la misura verrà modificata per permettere ai cittadini giapponesi di rientrare nel Paese.

«Questa richiesta ha causato confusione tra le persone colpite e quindi il primo ministro ha incaricato il ministero dei Trasporti di esaminare la questione e considerare le esigenze dei cittadini giapponesi che sperano di tornare a casa», ha detto Matsuno durante un incontro con i media. Di conseguenza, ha proseguito, il ministero «ha chiesto alle compagnie aeree di annullare la sospensione generale delle nuove prenotazioni di voli internazionali per accogliere i giapponesi che sperano di tornare a casa». (fonte ats ans afp)

14:23

Omicron, vaccino sempre efficace nel prevenire i casi più gravi

«Avrà minore efficacia nella protezione dall'infezione e dalla trasmissione, ma pensiamo, e si spera, che continui ad avere un'alta efficacia nella prevenzione dei casi più seri». Così Andrea Carfì, direttore scientifico di Moderna, si è espresso sull'efficacia dei vaccini contro la variante Omicron su Sky TG24. «Abbiamo, durante i mesi passati, sviluppato altre versioni del vaccino, proprio per tentare di essere pronti nel caso di nuove varianti. Poi, allo stesso tempo, ci siamo messi in moto per generare un vaccino che, appunto, è disegnato proprio per questa nuova variante e dovremmo essere in grado d'iniziare degli studi clinici a gennaio», ha aggiunto Carfì.

«Moderna ha dimostrato nei mesi precedenti di essere in grado di partire dalla sequenza e di arrivare a studi clinici entro 40-60 giorni. Quindi speriamo, entro gennaio, di poter fare anche questi test». Carfì si è espresso inoltre sulla tempistica per la terza dose, se dopo tre o cinque mesi: «Non ci sono controindicazioni, è una decisione che va fatta in base a quella che è l'epidemiologia», ha affermato. «I diversi sistemi sanitari devono decidere quando sia il momento migliore di somministrare la terza dose, però penso che quello che va enfatizzato è che è importante ricevere la terza dose». (fonte ats ans)

14:21
keystone-sda.ch / STR (CHAMILA KARUNARATHNE)
14:11

La Francia e il tampone obbligatorio (extra Ue) - La Francia ha prorogato fino a sabato la sospensione dei collegamenti aerei con i Paesi dell'Africa australe, ma non solo: per i viaggiatori in provenienza da Paesi esterni all'Unione europea, «abbiamo deciso di instaurare un test negativo obbligatorio di meno di 48 ore per entrare in Francia, indipendentemente dal fatto di essere vaccinati o meno», ha detto il portavoce del governo francese Gabriel Attal, aggiungendo che «ci sono 13 casi sospetti della variante Omicron sul nostro territorio».

Fonte ats ans

13:59

Omicron già ad ottobre - La Nigeria ha affermato di aver trovato a posteriori alcuni casi di variante Omicron fra i test su alcuni viaggiatori entrati nel paese in ottobre, cioè oltre un mese prima che il Sudafrica annunciasse la scoperta. Lo ha affermato il centro per il controllo delle malattie nigeriano, citato dal Guardian. «Il ri-sequenziamento pregresso del genoma di casi precedentemente confermati fra viaggiatori in arrivo in Nigeria ha identificato la variante Omicron fra i campioni raccolti nell'ottobre 2021», ha dichiarato il Direttore generale del Cdc nigeriano Ifedayo Adetifa. Questi ha raccomandato agli Stati e alla gente di prendere precauzioni e di affidarsi ai tamponi.

Fonte ats ans

11:23
Keystone
Lockdown austriaco esteso: Vienna resta deserta.
11:23

L'Austria prolunga il blocco - Il lockdown in vigore in Austria è stato ufficialmente esteso fino all'11 dicembre. Il quarto confinamento austriaco, lo ricordiamo, è iniziato il 22 novembre. C'è solo qualche piccolo cambiamento, rispetto a prima: i negozi essenziali che finora erano autorizzati ad aprire fino alle 21 dovranno chiudere entro le 19 a partire da giovedì. E le regole ora permettono esplicitamente la vendita di alberi di Natale. Ciò che accadrà dopo l'11 dicembre dipenderà dalla situazione, ma i funzionari dicono che per i non vaccinati rimarranno molto probabilmente delle restrizioni. Il tasso delle infezioni settimanali, comunque, è cominciato a diminuire: martedì l'incidenza settimanale era di 894,2 casi per 100mila abitanti, il giorno in cui è iniziato il lockdown tale cifra era di 1'100, riporta l'agenzia AP.

09:48

Le Fiji riaprono i confini

Le isole Fiji vanno in controtendenza con il resto del mondo e hanno riaperto i confini ai viaggiatori internazionali per la prima volta in due anni. Una mossa che sfida apertamente la variante Omicron e che è pensata per sostenere la principale industria nazionale: quella del turismo. I turisti in arrivo dovranno soggiornare per tre notti in un apposito resort e sottoporsi a test rapidi. Potranno spostarsi all'interno di aree designate (come bar e ristoranti all'interno degli hotel) e compiere attività quotidiane ed escursioni.

08:08
Keystone
Corea del Sud: preoccupano le cifre a livello record di casi, ricoveri e decessi.
08:06

Seul, terapia intensiva quasi al 90% - La Corea del Sud ha riportato un nuovo record giornaliero di 5'123 nuovi casi di coronavirus, ma ciò che preoccupa maggiormente l'ente sanitario - la Korea Disease Control and Prevention Agency (KDCA) - è il record di pazienti ospedalizzati, in particolare in terapia intensiva (723). L'occupazione dei letti di terapia intensiva nell'area metropolitana di Seul è persino dell'89,2%, ha detto Son Young-rae, un alto funzionario della sanità, come riportato da Reuters. Il governo ha quindi accantonato tutti i piani relativi a un rilassamento delle restrizioni, a causa della pressione sul sistema sanitario e sulla possibile minaccia posta dalla nuova variante. Visti i molti anziani con un decorso grave, gli esperti hanno poi sottolineato il calo dei livelli di anticorpi, esortando gli anziani a fare i richiami.

07:38
keystone-sda.ch / STF (Steven Senne)
Un giudice ha bloccato l'obbligo di vaccino per il personale sanitario in tutti gli Stati Uniti.
07:37

Stop all'obbligo vaccinale per il personale sanitario

Un giudice americano ha bloccato l'obbligo di vaccino per gli operatori sanitari in tutti gli Stati americani. L'obbligo imposto dal presidente Joe Biden sarebbe dovuto scattare la prossima settimana.

L'ingiunzione del giudice Terry Doughty espande l'ordine emanato lunedì da una corte federale del Missouri, che riguardava inizialmente solo 10 Stati, sostenendo che l'agenzia che ha imposto l'obbligo di vaccinazione abbia abusato della sua autorità.

Si tratta del secondo schiaffo legale per Biden, dopo che una corte federale d'appello di New Orleans ha bloccato lo stesso obbligo nelle aziende che impiegano almeno 100 dipendenti. (fonte ats ans)

07:36

Usa, verso una stretta sui viaggi
Gli Stati Uniti si apprestano a una stretta sui viaggi, in seguito ai timori sulla variante Omicron del Covid-19. Lo riporta il Washington Post citando alcune fonti, secondo le quali l'amministrazione si appresta a richiedere a tutti i viaggiatori in ingresso, inclusi gli americani, di effettuare il test per il coronavirus un giorno prima del volo a prescindere dalla vaccinazione.

Fra le ipotesi allo studio anche un'auto-quarantena di sette giorni per tutti coloro che entrano nel paese, inclusi i cittadini americani. (fonte ats ans)

07:34
keystone-sda.ch / STF (Jae C. Hong)
Gli Usa si apprestano a dare una stretta sui viaggi.
16:53

Spagna, stop ai voli da 7 Paesi africani

Il governo spagnolo ha approvato in Consiglio dei ministri una misura che limita dal 2 fino ad almeno il 15 dicembre i voli provenienti da sette Paesi dell'Africa meridionale, come precauzione rispetto alla circolazione della variante Omicron del coronavirus.

Lo rende noto un comunicato del Ministero della Sanità. La misura è valida per Sudafrica, Botswana, eSwatini (Swaziland), Lesotho, Mozambico, Namibia e Zimbabwe. Saranno consentiti voli in cui viaggiano esclusivamente cittadini o residenti in Spagna o ad Andorra e quelli che fanno scalo in Spagna per meno di 24 ore, senza che sia permesso di abbandonare la zona di transito dell'aeroporto, prima di proseguire verso Paesi estranei all'area Schengen. (fonte ats ans)

16:17

Kerala, niente più cure gratuite ai malati non vaccinati

Il governatore del Kerala, Pinarayi Vijayan, ha annunciato oggi che il suo governo non garantirà più cure gratuite ai malati di Covid-19 non vaccinati. «Chi non collabora con gli sforzi dello Stato per combattere la pandemia sarà escluso dai trattamenti gratuiti», ha detto Vijayan, aggiungendo che «chi non può assumere il vaccino a causa di allergie o altre patologie dovrà dimostrarlo con un certificato medico».

Il governo dello Stato indiano del sud, che è il più colpito dal Covid-19 in tutto il Paese, lancerà da domani una maratona speciale di due settimane per incrementare la vaccinazione. Inoltre, tutti i dipendenti pubblici dovranno essere vaccinati per poter lavorare, o, se esenti per ragioni mediche, dovranno presentarsi nei luoghi di lavoro col certificato e il risultato di un tampone recente.

15:25
keystone-sda.ch / STF (FABRICE COFFRINI)
Il direttore generale dell'OMS chiede alle varie nazioni di rispondere alla variante Omicron in maniera calma e razionale.
15:25

Risposta «calma, coordinata e coerente»

Il capo dell'Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha chiesto oggi agli Stati membri una risposta «razionale» e «proporzionata» a Omicron, la nuova variante di Covid-19 scoperta in Sudafrica.

«La risposta globale deve essere calma, coordinata e coerente», ha affermato il direttore generale dell'OMS, durante un briefing su Omicron presso la sede dell'organizzazione a Ginevra. (fonte ats ans)

15:20

Germania, Scholz a favore dell'obbligo del vaccino
Il cancelliere tedesco in pectore Olaf Scholz si è espresso a favore dell'obbligo generale per il vaccino anticovid, nel corso della consultazione fra Stato e Regioni sul Covid, a cui partecipa insieme ad Angela Merkel. «È importante stabilire un obbligo generalizzato alla vaccinazione», ha affermato secondo quanto riportano alcuni media tedeschi, fra cui lo Spiegel.

14:42
keystone-sda.ch (REMKO DE WAAL)
La variante Omicron è arrivata nei Paesi Bassi prima del previsto.
14:41

Omicron nei Paesi Bassi prima del previsto

La variante Omicron del coronavirus era stata individuata nei Paesi Bassi prima della segnalazione del primo caso in Sudafrica. Lo hanno comunicato oggi le autorità olandesi. Lo attestano due campioni prelevati tra il 19 e il 23 novembre e non è chiaro se i due individui fossero di ritorno dalla nazione africana. In precedenza si pensava che la variante fosse arrivata nel Paese a bordo di due voli domenica: 14 dei 61 passeggeri sono risultati positivi alla Omicron.

14:23

Ci vuole il certificato Covid nei Paesi Baschi

La Corte Suprema spagnola si è pronunciata a favore dell'introduzione dell'obbligo di presentare un certificato Covid valido per entrare in ristoranti e locali notturni dei Paesi Baschi. Lo si apprende da un breve comunicato ufficiale.

La decisione dell'alta corte arriva dopo che il Tribunale regionale basco aveva negato l'autorizzazione a introdurre la misura, richiesta dal governo locale. Con la risoluzione odierna, viene quindi accolto il ricorso presentato dall'amministrazione regionale dei Paesi Baschi dopo il precedente "no" della giustizia.

Quella del tribunale di questa regione settentrionale della Spagna rimaneva un'eccezione rispetto alle decisioni adottate recentemente da altri tribunali locali, che avevano invece concesso l'ok all'imposizione del green pass. Il certificato è stato introdotto per determinate situazioni in 8 delle 17 regioni spagnole, a cui presumibilmente si aggiungeranno ora i Paesi Baschi. (fonte ats ans)

13:32
keystone-sda.ch / STF (Luca Bruno)
Da lunedì l'Alto Adige passerà in zona gialla.
13:32

Alto Adige in zona gialla da lunedì

L'Alto Adige da lunedì sarà zona gialla. Lo ha comunicato l'assessore alla sanità Thomas Widmann, evidenziando che ormai tutti i parametri vanno in questa direzione. Widmann ha ricordato che Bolzano nei giorni scorsi aveva già anticipato le misure da zona gialla, come l'obbligo di mascherina all'aperto e di Ffp2 sui mezzi pubblici, e che per questo motivo «per gli altoatesini cambierà poco».

Lo stesso giorno entrerà in vigore il Super Green pass. Widmann ha fatto presente che negli ultimi giorni si è iniziato a registrare un forte afflusso agli hub, soprattutto per i booster, e che metà dicembre ci sarà un'offensiva vaccinale. (fonte ats ans)

13:00

L'Austria alza la posta sulla multa ai no-vax

In Austria il primo febbraio scatterà l'obbligo vaccinale e i no-vax irremovibili potrebbero rischiare una multa da 3'600 euro che potrebbe addirittura essere raddoppiata in caso di inottemperanza. Lo prevede una bozza del governo che oggi sta esaminando il disegno di legge per l'introduzione dell'obbligo vaccinale.

Una misura, secondo il ministro alla salute Wolfgang Mueckstein, «senza alternative» visto il basso tasso (circa il 70%) di vaccinati. L'obbligo dovrebbe escludere i bambini delle elementari. La ministra per gli affari Ue Karolina Edstadler ha precisato che l'ammontare della multa non è stato ancora fissato.

12:04
keystone-sda.ch / STF (Thanassis Stavrakis)
Il governo greco multerà gli over 60 che rifiuteranno il vaccino.
12:01

Grecia, multa di 100 euro per i 60enni no vax

La Grecia prevede d'infliggere multe per gli over 60 che rifiuteranno l'immunizzazione contro il Covid. Lo riporta il sito di Ekathimerini citando il premier ellenico.

Tutti coloro di età superiore ai 60 anni che si rifiutano di ottenere un vaccino contro il coronavirus entro il 16 gennaio dovranno affrontare una multa mensile di 100 euro, ha detto martedì il primo ministro Kyriakos Mitsotakis al suo governo. La sanzione verrà addebitata automaticamente dall'Autorità Indipendente per le Entrate Pubbliche. (fonte ats ans)

11:40

Francia, vaccino ai 5-11enni a rischio

In un primo parere espresso oggi, l'Alta Autorità francese per la Salute (HAS) raccomanda, in particolare, la vaccinazione per i bimbi di questa fascia d'età vulnerabili o che vivono in contatto con persone immunodepresse o vulnerabili non protette dal vaccino.

«La HAS - si legge in una nota - raccomanda già da ora di aprire le vaccinazioni ad alcuni bambini di questa classe d'età: chi presenta un rischio di sviluppare una forma grave della malattia o a rischio decesso e chi vive al fianco di una persona immunodepressa o vulnerabile non protetta dal vaccino o che non è potuta essere vaccinata». (fonte ats ans)

11:18
keystone-sda.ch (Hollie Adams)
Le misure anti-Omicron «fanno guadagnare tempo», secondo Boris Johnson.
11:17
11:16

Le nuove misure «fanno guadagnare tempo»

«Le misure entrate in vigore oggi sono proporzionate e responsabili e ci faranno guadagnare tempo di fronte a questa nuova variante». Lo ha dichiarato il primo ministro britannico Boris Johnson sul suo profilo Twitter, commentando l'introduzione delle nuove restrizioni, fra cui l'obbligo d'indossare la mascherina in Inghilterra nei negozi e sui mezzi di trasporto pubblici, per contenere la diffusione della variante di coronavirus detta Omicron.

Johnson ha così voluto difendere le nuove misure dalle critiche, già emerse, come sottolineano i media britannici, da parte dell'associazione dei negozianti British Retail Consortium, secondo cui devono essere le autorità a far rispettare l'obbligo. Inoltre si teme che le coperture facciali possano scoraggiare i clienti nel fare acquisti mentre si avvicina la corsa ai regali natalizi. Intanto i contagi da Omicron nel Regno Unito sono arrivati a 14, con altri tre casi registrati in Scozia. (fonte ats ans)

11:09

Easyjet e l'impatto di Omicron sui voli

Easyjet stima che la variante Omicron possa avere un impatto sulla domanda di voli a breve termine, ma non ha ancora fatto collassare la ripresa nel trasporto aereo.

Comunque «rimangono molte incertezze su questo inverno», afferma l'amministratore delegato Johan Lundgren, commentando i conti degli scorsi trimestri. Easyjet registra per ora «un buon livello di vendite per la seconda metà del 2022», che comprende anche il periodo cruciale dell'estate, aggiunge Lundgren, anche se la compagnia, che aveva pianificato di raggiungere una capacità dei suoi aerei al 70% in questo trimestre, ora sta riportando le stime al 65%.

Easyjet ha registrato una perdita prima delle tasse di 1,1 miliardi di sterline (1,4 miliardi di franchi) nei primi nove mesi dell'anno. (fonte ats ans)

11:08
KEYSTONE
Omicron potrebbe avere un impatto a breve termine sul settore aereo, secondo Easyjet.
10:28

Germania, respinti i ricorsi sul lockdown

La Corte costituzionale federale tedesca ha respinto i ricorsi presentati contro il lockdown della scorsa primavera. Il cosiddetto 'freno di emergenza' prevedeva la chiusura di scuole, ristoranti, eventi e limitazioni dei contatti, che erano state giudicate dai ricorrenti «non proporzionate» alle condizioni.

I giudici di Karlsruhe hanno invece riconosciuto che tali misure erano compatibili con la Costituzione «nell'estremo pericolo della pandemia». Proprio oggi la cancelliera Angela Merkel, il suo successore Olaf Scholz e i leader regionali dei 16 Stati tedeschi si riuniranno per valutare l'opportunità di nuove restrizioni. (fonte ats ans)

09:07

Primo caso in territorio francese

Le autorità del territorio d'oltremare francese l'isola della Reunion hanno registrato un caso della variante Omicron del coronavirus: si tratta del primo contagio in Francia. Lo ha reso noto l'unità di ricerca congiunta per le infezioni nelle isole tropicali (PIMIT).

Il paziente è un uomo di 53 anni proveniente dal Mozambico, che è arrivato sull'isola dopo aver fatto scalo in Sudafrica, ha detto alla tv locale il microbiologo della PIMIT, Patrick Mavingui. L'uomo, che attualmente «soffre di dolori muscolari e stanchezza», è stato posto in isolamento insieme alle persone che lo accompagnavano, ha precisato il ricercatore. (fonte ats ans)

08:16
08:13
08:11

Biden invita alla calma

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha invitato la popolazione a non agitarsi eccessivamente per la variante Omicron del coronavirus, che considera «una causa di preoccupazione, non un motivo di panico». Parlando lunedì sera dalla Casa Bianca, Biden ha spiegato che «per ora» non vede la necessità di un lockdown, sempre «se le persone sono vaccinate e indossano le mascherine».

All'indomani della prima rilevazione della variante in Canada, Biden ha osservato che sarà «quasi inevitabile» che verrà individuata anche negli Stati Uniti «a un certo punto». Quali le contromisure? Si parte dai divieti di viaggio per otto Paesi africani, inoltre le aziende produttrici di vaccini stanno creando «piani di emergenza» per nuovi preparati, «se necessario».

07:54
keystone-sda.ch (Oliver Contreras / POOL)
Un giudice federale stoppa l'obbligo vaccinale per gli operatori sanitari in 10 Stati.
07:53

Usa, obbligo vaccinale bloccato in 10 Stati

Un giudice federale americano ha bloccato in 10 Stati l'obbligo di vaccino del governo Biden per gli operatori sanitari, ritenendo che l'agenzia che l'ha imposto abbia abusato della sua autorità.

Il giudice distrettuale Matthew Schelp di St. Louis ha vietato ai Centers for Medicare and Medicaid Services (Cms) di far entrare in vigore l'obbligo finché la corte non potrà sentire le sfide legali promosse dai 10 Stati (Missouri, Nebraska, Arkansas, Kansas, Iowa, Wyoming, Alaska, South Dakota, North Dakota e New Hampshire).

Si tratta del secondo schiaffo legale per Joe Biden, dopo che una corte federale d'appello di New Orleans ha bloccato lo stesso obbligo nelle aziende che impiegano almeno 100 dipendenti. (fonte ats ans)

07:45
keystone-sda.ch (Al Drago)
Jerome Powell avverte dei rischi al ribasso per l'economia e il mercato del lavoro.
07:44

Omicron, i rischi per l'economia e l'inflazione

La nuova variante del Covid Omicron pone rischi al ribasso per l'economia e il mercato del lavoro, oltre a intensificare l'incertezza sul fronte dell'inflazione che viaggia già significativamente sopra il target del 2%. Lo afferma il presidente della Fed, Jerome Powell, nell'intervento che terrà oggi in Senato nell'ambito della sua audizione insieme al segretario al Tesoro Janet Yellen.

«Il recente aumento dei casi di Covid e l'emergere della nuova variante pongono rischi al ribasso per l'occupazione e l'economia, oltre ad aumentare l'incertezza per l'inflazione», afferma Powell in base alle anticipazioni diffuse del suo intervento in Senato.

«Una maggiore preoccupazione per il virus potrebbe ridurre la voglia del lavoro in persona, questo potrebbe rallentare i progressi del mercato del lavoro e intensificare le tensioni nelle catene di produzione», aggiunge Powell mettendo in evidenza come nonostante i progressi c'è ancora strada da fare per centrare la massima occupazione.

La Fed prevede che «l'inflazione si muoverà significativamente al ribasso quando gli squilibri fra l'offerta e la domanda si ridurranno», afferma ancora Powell, sottolineando che al momento «sembra che i fattori che spingono al rialzo l'inflazione si protrarranno nel prossimo anno».

La ripresa economica resta solida, dichiara da parte sua il segretario al Tesoro Janet Yellen nell'intervento. Secondo gli estratti diffusi, Yellen chiederà al Congresso di agire sul tetto del debito: non agire significherebbe frenare la ripresa. (fonte Ats Ans)

22:54


Crescono i contagi e i ricoveri per Covid in Spagna
Ecco i dati aggiornati del bollettino del Ministero della Sanità. L'incidenza su 14 giorni è ora di 199 casi ogni 100.000 abitanti, mentre tre giorni fa era di 171,7.
Più lieve l'aumento degli indici di occupazione da parte di pazienti Covid negli ospedali: quello dei reparti ordinari è del 3,05% (venerdì era del 2,73%), mentre quello delle terapie intensive è del 7,33% (venerdì era del 6,5%). Il tasso di positività passa dal 6,08% al 6,80%.
Da inizio pandemia sono state notificate 88.008 morti a causa del virus. Attualmente, l'89,2% della popolazione over 12 della Spagna ha completato il ciclo di vaccinazione.

17:50
keystone-sda.ch / STF (Lee Jin-man)
17:49

«Per saperne qualcosa di più su Omicron dovremo aspettare 2-3 settimane»

«Abbiamo sempre detto che, un giorno o l'altro, sarebbe potuta emergere una variante che ci avrebbe preoccupato», ha dichiarato in conferenza stampa il vice Chief Medical Officer britannico Jonathan Van Tam, «Omicron è questa variante, al momento siamo nell'incertezza più totale anche a causa della sua struttura anomala e che comprende diverse mutazioni della proteina spike. Per saperne qualcosa di più dovremmo aspettare dalle 2 alle 3 settimane. In ogni caso, non è il momento di andare nel panico», riporta il Guardian.

16:59

Regno Unito: una terza dose a tutti, dopo 3 mesi dalla seconda

Nel Regno Unito è stato deciso di offrire a tutti gli adulti la terza dose di vaccino anti-Covid, inclusa quindi la fascia di età che va dai 18 ai 39 anni, per contrastare la diffusione della nuova variante Omicron. Lo ha annunciato il Comitato congiunto per la vaccinazione e l'immunizzazione (JCVI). La terza iniezione si può fare a distanza di soli tre mesi dalla seconda. (fonte ats ans)

13:23

Moderna: «Da 2 a 6 settimane per capire se il vaccino è efficace contro Omicron»

Per capire se il vaccino di Moderna sarà ugualmente efficace sulla variante Omicron, saranno necessarie «dalle 2 alle 6 settimane». La conferma, riporta Reuters citando la Cnbc, arriva direttamente dal Cfo della farmaceutica Stephane Bancel. Sempre secondo lui, la nuova mutazione del Covid, «sembrerebbe molto contagiosa». A ridosso del fine settimana, invece, Pfizer aveva parlato di circa «cento giorni» per produrre un vaccino in grado di proteggere dalla Omicron. Entrambi i farmaci (e soprattutto Moderna) sono quelli utilizzati più largamente per vaccinare la popolazione svizzera e ticinese.

10:54

L'Oms avverte: «Omicron, potenziale elevato di diffusione»

L'avvertimento è contenuto in un documento tecnico pubblicato oggi dall'Oms, in cui si afferma inoltre che «la probabilità di una potenziale ulteriore diffusione di Omicron a livello globale è elevata». L'Oms osserva inoltre che «il rischio globale complessivo relativo alla nuova VOC (Variant of Concern) Omicron viene valutato come molto elevato». (fonte ats ans)

10:52
Keystone
10:48

È stato confermato il primo caso della variante Omicron in Austria. Lo comunica il Ministero alla salute di Vienna. Si tratta di un tirolese rientrato da pochi giorni da un viaggio in Sudafrica che non ha sintomi. (fonte ats ans)

10:47

È pronta in Italia la prima piattaforma di un vaccino anti Covid-19 progettato in modo specifico per contrastare la variante Omicron e si prevede di poter cominciare i test preclinici fra alcune settimane. Lo rende noto l'azienda biotech Takis, che in collaborazione con la Rottapharm Biotech è al lavoro da tempo sul vaccino Covid-eVax, sperimentato nella fase 1 nell'uomo. Il vaccino contro la variante Omicron è un vaccino di seconda generazione, basato cioè sulla stessa piattaforma del vaccino Covid-eVax. La stessa piattaforma è stata finora adattata varianti Alfa, Beta, Gamma e Delta e sperimentata con successo negli animali. (fonte ansa)

08:49
Keystone
Matshidiso Moeti, la Direttrice regionale per la regione Africa dell'OMS: «Non chiudete le frontiere».
08:48

Frontiere aperte - La responsabile dell'Organizzazione mondiale della Sanità per l'Africa invita a seguire le indicazioni della scienza e a non imporre bandi sui viaggi per contrastare la diffusione della nuova variante di Covid nota come Omicron, che ha messo in allarme molti paesi. «Con la variante Omicron ormai emersa in diverse regioni del mondo, ricorrere a bandi sui viaggi che prendono di mira l'Africa finisce per intaccare la solidarietà globale», ha sottolineato Matshidiso Moeti. «I limiti ai viaggi possono avere un ruolo per un minimo contenimento della diffusione del Covid-19, ma pongono un grande peso su vite e mezzi di sussistenza», ha sottolineato. «Se si opta per introdurre restrizioni queste non devono essere superflue, invasive o intrusive e devono avere basi scientifiche», ha concluso.

ats ans

07:27

Il Giappone chiude agli stranieri
Il Giappone chiuderà i suoi confini a tutti i visitatori stranieri quale misura contro la diffusione della variante Omicron. Lo ha annunciato oggi il Governo nipponico, appena tre settimane dopo aver allentato alcune restrizioni per consentire l'ingresso nel paese a viaggiatori d'affari, studenti e stagisti stranieri. «Vietiamo tutti i nuovi ingressi di cittadini stranieri provenienti da tutto il mondo dal 30 novembre» ha detto il primo ministro Fumio Kishida.

ats ans

07:10

La variante Omicron anche in Canada
Il Canada ha confermato i suoi primi due casi della nuova variante Omicron del Covid-19. I contagiati sarebbero due viaggiatori. I due casi sono stati rilevati nella capitale Ottawa, in Ontario, e riguardano due persone arrivate di recente dalla Nigeria. I due contagiati sono in isolamento e le autorità sanitarie canadesi stanno tracciando i loro spostamenti negli ultimi giorni per individuare le persone con cui sono state a contatto.

ats ans

21:42

Un secondo caso in Israele
Secondo caso di variante Omicron del coronavirus rilevato in Israele. Lo ha fatto sapere il direttore generale del ministero della sanità Nachman Ash. Secondo i media, si riferisce ad una donna rientrata di recente dal Sudafrica: le sue condizioni non sono gravi in quanto vaccinata. Il primo è stato invece riscontrato ieri in una persona, anche lei vaccinata, ritornata dal Malawi. In Israele ci sono altri casi sospetti di variante Omicron ma ancora bisogna capire se i contagi sono avvenuti all'interno del Paese. Da stasera a mezzanotte scattano le nuove regole decise dal governo che chiudono agli stranieri l'ingresso nel Paese per 15 giorni.

16:44

USA: timori di quinta ondata
C'è la possibilità che gli Stati Uniti vadano verso una quinta ondata della pandemia: lo ha detto il virologo Anthony Fauci parlando alla Cbs, riferendosi alla minaccia della nuova variante Omicron e puntando il dito su un tasso di vaccinazione stagnante e una deludente, finora, corsa verso il booster. Parlando anche alla Abc, Fauci ha quindi ribadito come la variante Omicron «colpirà inevitabilmente gli Stati Uniti». «Per il momento non è stata ancora rilevata, ma quando hai un virus che ha già raggiunto diversi Paesi, è inevitabile che arrivi anche qui», ha spiegato il virologo.

ats ans

16:16

Inghilterra e mascherina
L'obbligo di mascherina nei negozi e sui trasporti pubblici in Inghilterra (che così si uniformerà al resto del Regno Unito) scatterà martedì, insieme con i test per tutti gli arrivi nell'isola, per contenere la variante Omicron del Covid. Il segretario alla salute Sajid Javid ha affermato che le nuove restrizioni serviranno a garantire che le persone possano «godersi il Natale con le famiglie». Javid ha affermato che il governo ha agito «rapidamente» e «in modo proporzionato» ed intraprenderà ulteriori azioni «in modo proporzionato ove necessario», anche se al momento, ha spiegato, non è necessario lavorare da casa. Ha inoltre detto di sperare che la nuova stretta possa essere revocata nello spazio di qualche settimana.

ats ans

15:00

Nuovo vaccino? Inizio 2022
Se servirà un nuovo vaccino contro la variante Omicron del Covid, Moderna sarà in grado di «produrlo su larga scala entro l'inizio del prossimo anno». Lo sostiene il direttore medico dell'azienda statunitense, Paul Burton, secondo quanto riportato dal Guardian. «Dobbiamo essere fiduciosi, abbiamo imparato molto sul Covid e su come affrontarlo», ha detto sottolineando che «è un virus dall'aspetto pericoloso, ma ora abbiamo molti strumenti nel nostro armamentario per combatterlo, quindi sono ottimista». Burton ha spiegato che un'idea più precisa dell'efficacia dei vaccini contro la variante Omicron si avrà nelle «prossime due settimane», ma se sarà necessario un nuovo vaccino, «potrebbe essere prodotto su larga scala entro l'inizio del 2022».

ats ans

14:29

13 su 61 con Omicron
Dei 61 passeggeri arrivati ieri ad Amsterdam dal Sudafrica e risultati positivi al Covid solo 13 sono finora stati trovati con la variante Omicron. Lo annunciano le autorità sanitarie olandesi. «La variante Omicron è stata finora identificata in 13 dei test positivi. L'analisi non è ancora finita. La nuova variante potrebbe essere trovata in più campioni», ha affermato in una nota l'Istituto nazionale della sanità. 

ats ans

 

13:46

Sospetto in Austria
Primo caso sospetto della nuova variante Omicron anche in Austria. Lo hanno reso noto le autorità del Tirolo citate dai media internazionali. Un viaggiatore che è tornato dal Sudafrica la scorsa settimana è risultato positivo al Covid con indicazioni della possibilità che sia stato contagiato dalla nuova variante, anche se per avere la conferma - è stato spiegato - saranno necessarie approfondimenti nei prossimi giorni.

ats ans

09:33
Keystone
09:32

Sudafrica, la presidente dei medici rassicura: «Omicron dà sintomi lievi»
«La nuova variante Omicron del coronavirus provoca una malattia leggera senza sintomi importanti»: lo ha dichiarato, ripresa da diversi media, Angelique Coetzee, presidente della Associazione dei medici del Sudafrica, paese da cui proviene la variante e che l'ha isolata. In dichiarazioni citate dal "Telegraph", la Coetzee afferma che la possibilità di una nuova variante era emersa già da diversi giorni, per la presenza nella clinica privata da lei gestita a Pretoria di persone che presentavano sintomi che inizialmente non sembravano quelli caratteristici del Covid. Si sono presentate persone di tutte le etnie con senso di affaticamento, bambini con battito accelerato, senza che nessuno presentasse uno dei sintomi più tipici dell'infezione da nuovo coronavirus, cioè la perdita di gusto e olfatto. «I loro sintomi erano molto diversi e lievi rispetto a quelli che avevo curato in precedenza», racconta la presidente dei medici sudafricani, che esercita la professione da 33 anni.

08:50

Israele barrica le frontiere
Israele ha deciso di chiudere completamente le sue frontiere per prevenire l'arrivo di persone contagiate dalla variante Omicron del virus del Covid-19. Lo si apprende da fonti ufficiali. Appena ieri sera le autorità avevano deciso di vietare l'ingresso di stranieri con voli internazionali per le prossime due settimane. Il primo ministro Naftali Bennett, che ha presieduto i lavori del comitato interministeriale, aveva motivato la decisione con la situazione d'incertezza provocata dalla diffusione della nuova variante del virus e con la necessità di «usare prudenza e limitare al minimo i rischi fino a quando ne sapremo di più». Per Bennett «la priorità assoluta» ora è «mantenere un'economia funzionante e un sistema scolastico attivo, con gli studenti che vanno a scuola». «Per ottenere questo - aveva concluso il premier - dobbiamo mantenere uno stretto controllo sulle frontiere del paese». (ats ans afp)

19:54

Due casi confermati a Monaco di Baviera 

Due casi di contagi da Covid con la variante Omicron sono stati confermati in Germania, a Monaco, dall'assessore locale alla Salute.

Si tratta di due persone arrivate dal Sudafrica il 24 novembre, ha spiegato il ministro della Salute bavarese, Klaus Holetschek. In Baviera tutte le persone arrivate a bordo di quell'aereo sono invitate adesso a ridurre i contatti, sottoporsi a un test PCR e contattare gli enti sanitari locali. Si chiedono misure precauzionali anche a tutte le persone rientrate negli ultimi 14 giorni dal Sudafrica. In mattinata, l'assessore dell'Assia, Kai Klose aveva informato su Twitter di un caso sospetto (e isolato in casa) nel Land.

19:54

Primo caso di Omicron anche in Italia

È stato identificato in un paziente residente in Campania il genoma della variante Omicron di Sars- Cov -2 sequenziato, per la prima volta in Italia, dal "Laboratorio di microbiologia Clinica, virologia e diagnostica delle Bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, da un campione positivo di un soggetto proveniente dal Mozambico". A quanto fa sapere l'Istituto superiore della sanità Iss, "il paziente e i suoi contatti familiari sono in buone condizioni di salute". "Le inchieste epidemiologiche sono state svolte da Ats (agenzia di tutela della salute, ndr) Milano e dalla Asl (azienda sanitaria locale, ndr) di competenza della Regione Campania - comunica l'Istituto superiore di Sanità in una nota - Sono già stati programmati i sequenziamenti sui campioni dei contatti familiari del paziente risultati positivi e residenti nella regione Campania, i cui laboratori sono stati allertati e stanno già lavorando per ottenere in tempi brevi i risultati genomici".

19:34

Le persone che entrano in Svizzera provenienti da Repubblica Ceca, Paesi Bassi, Regno Unito, Egitto e Malawi - paesi in cui è stata registrata la variante Omicron del Covid-19 - devono presentare all'imbarco in aereo o al loro arrivo nella Confederazione un test negativo e sottoporsi a 10 giorni di quarantena. Lo ha comunicato questa sera via Twitter l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

 

 

18:17

Fauci, variante Omicron potrebbe già essere negli Usa «È possibile che la nuova variante Omicron del Covid, altamente contagiosa, sia già presente negli Stati Uniti». Lo ha detto il virologo Anthony Fauci in un’ intervista sulla Nbc. «È possibile che già circoli nel nostro Paese, non ne sarei sorpreso», ha spiegato il virologo, consulente del presidente Joe Biden. «Non abbiamo ancora individuato questa variante negli Stati Uniti - ha precisato Fauci - ma quando hai un virus che mostra un tale grado di trasmissibilità e hai già dei casi legati ai viaggi in Israele, Belgio e altri posti, vuol dire che il virus può essere ovunque». «Ma non c'è motivo di panico», ha aggiunto il virologo, pur sottolineando la necessità di esercitare la massima prudenza, motivo per cui l'amministrazione Biden ha deciso di bloccare gli arrivi da alcuni Paesi africani.

17:50

Nome variante Omicron scelto per non offendere la Cina

Nella scelta del nome Omicron per la nuova variante del Covid identificata per la prima volta in Sudafrica avrebbe pesato il timore di offendere la Cina. Secondo media internazionali, infatti, l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) avrebbe deciso di saltare la lettera dell'alfabeto greco Xi, identica al cognome traslitterato del presidente cinese Xi Jinping, per passare a quella seguente, Omicron appunto. Dall'inizio della pandemia ciascuna variante è indicata con una lettera dell'alfabeto greco. Per quella scoperta in Sudafrica la lettera da utilizzare doveva essere originariamente la Nu. Ma, secondo il giornalista Paul Nuki del Telegraph, che cita fonti anonime dell'Oms, l'organizzazione dell'Onu avrebbe deciso di saltare questa lettera perché nella pronuncia poteva essere confusa con la parola inglese 'new', nuovo. La lettera successiva è appunto la Xi, ma «è stata saltata per evitare di stigmatizzare una regione», afferma Nuki. La regione in questione non è citata, ma è facile identificarla con la Cina, visto che la lettera coincide con il cognome del suo presidente. Il primo a reagire polemicamente a questa decisione è stato il senatore americano repubblicano Ted Cruz: «Se l'Oms ha così paura del Partito comunista cinese - ha twittato - come possiamo pensare che denunceranno (i cinesi) la prossima volta che cercheranno di coprire una pandemia globale catastrofica?» (ats ans)

15:35

Regno Unito, due casi confermati di Omicron
In Inghilterra sono stati confermati i primi due casi di coronavirus legati alla nuova variante Omicron. Sono stati segnalati a Nottingham e a Chelmsford, nell'Essex. Lo ha reso noto il Governo. L'annuncio dei primi due casi rilevati in Inghilterra, i primi in tutto il Regno Unito, è stato dato dal segretario alla salute Sajid Javid, I due casi, scoperti «la notte scorsa», sono «collegati». Entrambe le persone si sono auto isolate insieme alle loro famiglie, mentre vengono effettuati ulteriori test. «Questo è un promemoria che la pandemia è tutt'altro che finita», ha spiegato Javid, aggiungendo che sono in corso test mirati nelle aree dei due casi segnalati: nel Chelmsford, nord-est di Londra, e a Nottingham, nel centro dell'Inghilterra. (ats ans)

15:12

Spagna, britannici ammessi solo se vaccinati
Dal primo dicembre la Spagna ammetterà l'ingresso di viaggiatori dal Regno Unito solo se vaccinati contro il Covid-19, oppure se si tratta di cittadini spagnoli o di persone in arrivo per cause di forza maggiore. Lo stabilisce un'ordinanza del Ministero dell'Interno pubblicata oggi sulla Gazzetta Ufficiale e lo riporta la testata specializzata Civio. Per chi arriva da Gran Bretagna e Irlanda del Nord, pertanto, non sarà più sufficiente presentare un test negativo o il certificato di guarigione. (ats ans)

13:51
Keystone
La variante Omicron è sbarcata in vari paesi europei.
13:31

Primo caso sospetto di Omicron anche in Repubblica Ceca
Anche in Repubblica Ceca è stato individuato il primo caso sospetto della variante Omicron del Covid-19. Lo riporta il Guardian. Il primo ministro, Andrej Babiš, ha spiegato che si tratta di una donna che ha viaggiato in Namibia e poi è passata per il Sudafrica e Dubai per tornare in Repubblica Ceca. (ats ans)

13:28

Sudafrica, «puniti per aver scoperto la variante»
Il Sudafrica accusa i governi che hanno chiuso le frontiere a chi arriva da lì di aver "punito" il Paese per aver per primo individuato la nuova variante del Covid Omicron. «Questa ultima tornata di divieti equivale a punire il Sudafrica per aver sequenziato la mutazione e per la sua capacità di rilevare nuove varianti rapidamente. L'eccellenza scientifica dovrebbe essere applaudita e non punita», si legge in un comunicato del governo. «Facciamo notare - prosegue la nota del governo sudafricano - che sono state trovate altre varianti del Covid che non hanno nulla a che fare con quella scoperta nell'Africa meridionale. Ebbene la reazione verso i Paesi nelle quali sono state individuate è stata totalmente diversa».

Il governo del Sudafrica ha anche ricordato che l'Oms ha per il momento sconsigliato le misure restrittive al fine di favorire un «approccio scientifico, basato sul rischio». Il ministro della Salute sudafricano, Joe Phaahla, aveva già denunciato ieri sera la reazione di molti Paesi che hanno chiuso le frontiere ai sudafricani accusandoli di aver cercato «capri espiatori». (ats ans)

12:29

Sudafrica, quasi 3'000 casi di Omicron in 24 ore
In Sudafrica i casi confermati della nuova variante Omicron del Covid-19 sono stati ieri 2'828, un livello ancora contenuto anche se preoccupa la velocità di trasmissione soprattutto tra i giovani. «Le persone tra i 20 e i 30 anni arrivano con una malattia da moderata a grave, alcuni dei quali necessitano delle terapie intensive», ha spiegato il capo dell'unità di terapia intensiva dell'ospedale Baragwanath di Soweto. «Stiamo assistendo a un netto cambiamento nel profilo demografico dei pazienti», secondo quanto riporta il Guardian, sottolineando che in quella fascia di età «il 65% non è vaccinato e la maggior parte del resto è vaccinata solo a metà», con una sola dose. I test diagnostici finora indicano che la variante Omicron potrebbe essere responsabile di ben il 90% dei nuovi casi, secondo i funzionari sanitari del Sudafrica. (ats ans)

12:26

Russia, un altro giorno sopra i 1'200 morti
Nelle ultime 24 ore in Russia 1.239 persone sono morte a causa del Covid rispetto alle 1'235 del giorno prima, portando il bilancio totale delle vittime a 271'531. Lo ha riferito il centro di crisi anti-coronavirus. La letalità relativa rimane al 2,85%, secondo le statistiche. Lo riporta la Tass. (ats ans)

12:24
12:18

Germania, primo caso sospetto di Omicron
In Germania è stato trovato un primo possibile caso di contagio con Omicron, la nuova variante del Covid-19. «La variante Omicron è molto probabilmente già arrivata in Germania», ha twittato Kai Klose, ministro degli affari sociali nello stato occidentale dell'Assia, riferendosi al ceppo rilevato per la prima volta nell'Africa meridionale.

10:57

Italia, studio rivela: «Dopo sei mesi la protezione del vaccino scende dal 72% al 40%»
«Dopo sei mesi dal completamento del ciclo vaccinale, scende dal 72% al 40% l'efficacia nel prevenire qualsiasi diagnosi sintomatica o asintomatica di Covid-19 rispetto ai non vaccinati» ma resta alta l'efficacia vaccinale nel prevenire casi di malattia severa. Lo dice un rapporto dell'Istituto superiore della sanità (Iss) italiano, secondo il quale per i vaccinati con ciclo completo da meno di sei mesi l'efficacia contro i casi gravi è pari al 91% rispetto ai non vaccinati, mentre risulta pari all'81% per i vaccinati con ciclo completo da oltre sei mesi rispetto ai non vaccinati. (ats ans)

09:57

Emirati Arabi Uniti, 100% di vaccinati (almeno con una dose)
Gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato che tutta la popolazione ha ricevuto una dose di vaccino contro il Covid, il 90,18% già due. Secondo il ministero della salute emiratino, nel Paese sono state somministrate «un totale di 21.802.032 dosi» di vaccino contro il Covid. «Il cento per cento (della popolazione) ha ricevuto una dose» mentre «il 90,18 per cento è completamente vaccinato». Gli Emirati Arabi Uniti hanno una popolazione di circa 10 milioni di persone, la maggior parte delle quali sono stranieri. A ottobre hanno dichiarato di aver superato l'emergenza coronavirus dopo aver registrato il numero più basso di contagi dall'inizio della pandemia. In totale nel Paese sono stati registrati oltre 741.000 casi di Covid, inclusi 2.145 decessi.

09:55

Anche l'Iran mette il Sudafrica sulla lista nera
Anche l'Iran ha deciso di vietare l'ingresso ai viaggiatori stranieri provenienti da Sudafrica, Botswana, Namibia, Zimbabwe, Lesotho ed Eswatini, dopo la scoperta della variante Omicron del Covid. Lo ha annunciato il capo del Centro per le malattie infettive del Ministero della Salute iraniano Mohammadmehdi Gouya.

«Gli iraniani che viaggiano da questi paesi dovranno risultare negativi a due test», ha detto sottolineando che «è vietato anche qualsiasi viaggio in questi Paesi». L'Iran ha registrato ieri un calo delle vittime, 86, e dei casi. I decessi totali nel Paese sono 129.462 e i contagi 6.102.056. Poco più della metà della popolazione, 46 su 83 milioni di abitanti, ha già ricevuto due dosi di vaccino contro il Covid.

09:54

Paesi Bassi, 61 persone arrivate dal Sudafrica positive al Covid-19
Sessantuno persone arrivate ad Amsterdam dal Sudafrica sono risultate positive al Covid. Lo hanno fatto sapere le autorità olandesi. Si tratta di persone che erano a bordo di due voli provenienti dal Sudafrica. Altri 531 passeggeri sono invece risultati negativi. Tutti i positivi sono stati messi in quarantena in un hotel vicino all'aeroporto di Schiphol. Adesso le autorità stanno analizzando gli esami per capire se e quanti sono stati infettati con la variante Omicron.

09:14

Moderna, booster contro Omicron
La casa produttrice di vaccini anti Covid Moderna ha annunciato che svilupperà un'apposita dose di richiamo efficace contro la nuova variante Omicron del virus SarS-CoV2. È quanto si legge in una nota dell'azienda statunitense.

09:03

Fauci: «Nessun caso di Omicron negli Usa»
Il Cdc statunitense, il centro per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha confermato che al momento negli Usa non ci sono casi di variante Omicron del Covid come anticipato ieri dal virologo consigliere della Casa Bianca Anthony Fauci. «Nel caso dovesse comparire ci aspettiamo di identificarla rapidamente», si legge in una nota del Centro.

08:55

L'india torna a respirare: "Solo" ottomila contagi in 24 ore
Mentre Europa e Stati Uniti prendono provvedimenti contro la nuova variante Omicron del Covid, l'India ha registrato il più basso aumento di nuovi casi in 541 giorni. Lo riporta il Guardian.Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati dal ministero della Salute "solo" 8.318 contagi. Resta alto il numero delle vittime, 465 in un giorno. I casi attivi sono al momento 0,311% del totale, la percentuale più bassa da marzo 2020, mentre il tasso di guarigione è del 98,34%, il più alto da marzo 2020, ha affermato il ministero della salute.

08:53

Corea del Sud, è record di vittime
Le vittime di Covid in Corea del Sud e i pazienti in condizioni critiche hanno raggiunto livelli record nelle ultime 24 ore. Il governo di Seul ha avvertito che il prossimo lunedì saranno annunciate nuove misure. Lo riporta l'agenzia di stampa locale Yonhap. Sono 4.068 i nuovi casi di Covid, quasi tutti (4.045) locali, per un totale di 436.968, secondo l'Agenzia coreana per il controllo e la prevenzione delle malattie (Kdca). Il numero è aumentato di 167 rispetto ai 3.901 di ieri, ma è diminuito rispetto ai 4.115 di mercoledì, il numero più alto dall'inizio della pandemia. I pazienti ricoverati in condizioni gravi sono 634, mai così tanti da gennaio 2020. Record anche per il numero di vittime, 52, per un totale di 3.492.

08:42

Stati Uniti, New York è Stato di Emergenza contro Omicron
La governatrice dello Stato di New York, Kathy Hochul, ha dichiarato lo stato di emergenza in risposta alla nuova variante Omicron del Covid che minaccia di arrivare anche negli Stati Uniti. Hochul ha spiegato che la decisione è legata a un numero di contagi nello Stato di New York tornato a crescere a livelli mai più visti dallo scorso aprile. L'annuncio arriva dopo che l'amministrazione Biden ha vietato l'ingresso negli Usa da otto stati africani. L'obiettivo è di aumentare la capienza dei posti letto negli ospedali newyorchesi e affrontare il problema della carenza di personale ospedaliero.

08:19

Unione europea, rischio «molto alto» con Omicron
Il livello di rischio associato alla variante Omicron per l'Ue è «alto o molto alto». Lo scrive il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle malattie (Ecdc) in un rapporto diffuso in serata sul nuovo ceppo Covid rilevato nell'Africa Australe. La variante, spiega Ecdc, è quella «meno simile» tra quelle esaminate durante la pandemia.

Sulla variante Omicron «c'è una considerevole incertezza rispetto alla trasmissibilità e nell'efficacia dei vaccini. Prima di tutto è imperativo colmare il gap nell'immunizzazione. In secondo luogo va considerata la terza dose per gli adulti. Infine, vista l'incertezza nello sviluppo della situazione, una tempestiva attuazione delle misure non farmaceutiche è importante». Tra le misure Ecdc cita le mascherine, lo smart working e la riduzione di presenze nei trasporti pubblici.

19:38

L'Olanda chiuderà alle 5 del pomeriggio

Il governo olandese, come era previsto, ha annunciato un'ulteriore stretta per contenere la nuova impennata dei contagi da Covid. Il premier Mark Rutte ha reso noto che verrà inasprito il lockdown parziale con il coprifuoco per bar, ristoranti e negozi. «A partire da domenica, i Paesi Bassi saranno di fatto chiusi tra le 17 e le 5», ha detto Rutte in una conferenza stampa.

17:55
keystone
Per l'Ema pensare ora che sarà necessario “aggiornare” i vaccini è «prematuro».
17:53

Ema: «Prematuro pensare di rivedere il vaccino»

«È prematuro prevedere al momento se per la nuova variante sudafricana del Covid è necessario un adattamento dei vaccini», è quanto dichiara l'Agenzia del farmaco europea (Ema). «Le informazioni attuali», hanno spiegato all'Ansa fonti dell'Ema, «sono insufficienti per determinare se questa variante si diffonderà in modo significativo e fino a che punto potrebbe eludere l'immunità ricevuta con i vaccini». L'eventualità, che potrebbe portare a una revisione del farmaco, è concepibile solo «se si dimostrasse che la nuova variante mutata elude l'immunità e si diffonde rapidamente nei luoghi in cui la variante Delta è predominante». (fonte ats ans)

16:06

Pfizer, il titolo sale in borsa

Malgrado le borse oggi stiano puntando verso il basso c'è un titolo che, in controtendenza, punta al rialzo. Si tratta del titolo di Pfizer che oggi, riguardo alla nuova variante, si è dimostrata particolarmente solida per quanto riguarda la comunicazione garantendo la possibilità di creare un farmaco ad hoc in tempi relativamente brevi. E Wall Street ha premiato l'azienda americana, in salita decisa. Al momento in cui scriviamo il titolo è a quota +7,33%.

15:52

I medici tedeschi per il lockdown

La Germania sta seriamente valutando la possibilità di introdurre un lockdown nazionale, in risposta dell'esplosione dei contagi e della situazione critica negli ospedali di tutto il Paese. A fare pressione sulla politica sono soprattutto i medici: «È l'unico modo per evitare una discesa nel caos», commenta Lothar Wieler il responsabile del Robert Koch Institut che in Germania si occupa di monitorare la diffusione delle malattie, «dobbiamo introdurre istantaneamente un sistema per evitare i contatti». Al momento, dei 22'000 letti di terapia intensiva nel Paese 4'000 sono occupati da malati Covid, l'85% dei quali necessitano di assistenza respiratoria.

14:57
keystone-sda.ch (Marijan Murat)
Pfizer dice di essere pronta a sviluppare in 100 giorni un vaccino contro una nuova variante del coronavirus.
14:56

Nuova variante, Pfizer: «Un vaccino ad hoc in 100 giorni»

«Nel caso in cui emerga una variante del virus Sars-CoV-2 che sfugga al vaccino, Pfizer e BioNTech prevedono di essere in grado di sviluppare e produrre un vaccino su misura contro quella variante in circa 100 giorni, previa approvazione normativa». È quanto fa sapere l'azienda farmaceutica Pfizer interpellata dall'agenzia italiana Ansa

14:52

Anche la Spagna sospende i voli

La Spagna si aggiunge ai Paesi Ue che stanno adottando misure restrittive dopo la segnalazione dell'esistenza nell'Africa meridionale della nuova variante B.1.1.529 del coronavirus che desta preoccupazioni. Il governo sospenderà i collegamenti aerei con il Sudafrica e il Botswana, secondo quanto ha affermato la ministra della Sanità spagnola, Carolina Darias, alla televisione pubblica Tve. Darias ha affermato che la misura dovrà essere approvata nel prossimo Consiglio dei ministri, previsto per martedì. (fonte Ats Ans)

14:17
KEYSTONE
La nuova variante non dovrebbe ancora essere negli Usa, secondo Fauci.
14:15

Nuova variante preoccupante, non dovrebbe essere negli Usa

La nuova variante presenta delle mutazioni che preoccupano, ma non ci sono indicazioni al momento che sia negli Stati Uniti. Lo afferma il superesperto americano e consigliere della Casa Bianca per il Covid, Anthony Fauci, sottolineando che c'è bisogno di un maggior numero d'informazioni prima di decidere su eventuali restrizioni sui viaggi. (fonte Ats Ans)

09:36
keystone-sda.ch (Altea Tejido)
La nuova variante del coronavirus affonda i mercati.
09:35

La nuova variante affonda le borse

Venerdì nero per i mercati finanziari, con la nuova variante del coronavirus che spaventa gli investitori. I timori per gli effetti sulla ripresa economica ha scatenato una ondata di pessimismo su tutte le principali piazze azionare, ma sta coinvolgendo anche le materie prime, con il petrolio in flessione. Dopo la chiusura in forte calo dei mercati asiatici, in Europa l'indice d'area stoxx 600 cede il 3,1%. In rosso Parigi (-3,4%), Francoforte (-3,1%), Madrid (-3,2%), Londra (-2,9%) e Milano (-3,7%). Anche Zurigo (-1,8%) è in netto ribasso, seppur in misura lievemente minore, potendo contare sul suo carattere più difensivo.

Sui listini pesa il calo dell'energia (-5,5%), con il petrolio che subisce un nuovo brusco calo e torna infatti ai livelli dello scorso luglio azzerando il rally dell'autunno. In Texas il Wti è sceso fino a 74,56 dollari, per assestarsi poi intorno a 75,03 dollari (-4,26%). In calo anche il Brent, che lascia sul campo oltre il 3,8% a 79 dollari al barile. In flessione è anche il prezzo del gas. Ad Amsterdam il prezzo cede del 2,5% a 90,87 euro al Mwh . Sul fronte delle materie prime in rialzo l'oro che si attesta a 1.804 dollari l'oncia. Nel Vecchio continente in flessione anche le banche (-4,5%) e le auto (-4%). (fonte ats)

09:02

Nuova variante, stop ai voli dall'Ue

«La Commissione europea proporrà, in stretto coordinamento con gli Stati membri, d'interrompere i voli dalla regione dell'Africa meridionale a causa della variante B.1.1.529». Lo ha annunciato su Twitter la presidente della Commissione europea Ursula von del Leyen.

09:01
07:22
keystone-sda.ch / STF (ALEX PLAVEVSKI)
Shanghai si chiude dopo l'individuazione di tre casi di coronavirus.
07:22

Shanghai, si chiude

Oltre 500 voli sono stati cancellati, alcune scuole sono state chiuse e i viaggi per turismo sono stati sospesi a Shanghai, dopo l'individuazione di tre casi di coronavirus, mentre la Cina continua in una rigorosa politica 'zero-Covid'. Le autorità locali hanno anche ordinato la cancellazione di tutti i pacchetti turistici interprovinciali che coinvolgono la città, un importante snodo commerciale e turistico. Sei ospedali hanno sospeso i servizi ambulatoriali.

Pechino è riuscita a controllare la diffusione del coronavirus all'interno dei suoi confini attraverso restrizioni di viaggio e lockdown improvvisi, ma negli ultimi mesi frequenti riacutizzazioni del virus hanno messo alla prova la sua strategia di tolleranza zero. I positivi sono tre amici tornati la scorsa settimana dalla vicina città di Suzhou. Erano tutti vaccinati. 

14:18
keystone-sda.ch / STF (THOMAS COEX / POOL)
La nuova politica francese sulla pandemia è stata annunciata dal ministro della Salute Olivier Véran.
14:17

Francia, massimo sette mesi per il pass Covid
Dal 15 gennaio 2022 tutte le persone tra i 18 e i 65 anni dovranno giustificare sul loro pass sanitario di aver ricevuto una dose di richiamo anti-Covid al massimo sette mesi da quella somministrata in precedenza. Lo ha annunciato il ministro della Salute Olivier Véran. «A partire dal 15 dicembre, il pass sanitario per gli over 65 non sarà più valido senza un richiamo effettuato in un termine di sette mesi dopo il contagio o l'ultima iniezione», ha detto Véran, aggiungendo che un'analoga disposizione verrà estesa a tutti i francesi tra i 18 e i 65 anni «a partire dal 15 gennaio». Questo significa che anche il loro certificato verrà considerato come scaduto senza un richiamo a «sette mesi dall'ultima iniezione». (fonte ats)

13:55

Slovacchia, il lockdown è scattato
Da mezzanotte scorsa è in vigore in tutta la Slovacchia il lockdown a causa della situazione pandemica allarmante. La chiusura comprende restrizioni significative alla libera circolazione, Tuttavia le scuole sono rimaste aperte. La misura è stata approvata dal governo di Eduard Heger, inaspettatamente, ieri, dopo che il numero giornaliero dei nuovi casi ha superato 10 mila e il bilancio delle persone ricoverate stava per raggiungere 3200, soglia ritenuta critica per gli ospedali in sovraccarico. Il lockdown è previsto per due settimane, dopo il governo valuterà la situazione, ma eventuali allentamenti riguarderanno solo i vaccinati e coloro che hanno superato la malattia. «L'attuale situazione è dovuta al fatto che le misure non venivano rispettate. Ci sarà sempre un gruppo d'insoddisfatti nella società. Il mio compito non è soddisfare tutti, ma proteggere la popolazione. Non credevo che servisse qualcosa del genere», ha detto il premier Heger a proposito del lockdown, sottolineando che l restrizioni sono anche più severe di quelle imposte in Austria. La Slovacchia è il paese maggiormente colpito dall'epidemia di tutta l'Ue. La percentuale dei vaccinati è solo il 47,51%.

13:53
13:37

Nuova variante con «un numero elevato di mutazioni»
B.1.1529. Questo il nome della nuova variante riscontrata in Sudafrica e Botswana, e a Hong Kong. I funzionari dell'Organizzazione mondiale della sanità si sono riuniti per vederci più chiaro. Al momento sono stati rilevati 26 casi, la maggior parte in Sudafrica. Come riportato dal Guardian, il virologo Tom Peacock, dell'Imperial College di Londra, ha spiegato che la sua particolarità è «un numero estremamente elevato di mutazioni spike». A detta di Francois Balloux, direttore dell'UCL Genetics Institute, c'è la possibilità che si sia sviluppata in una persona immunodepressa, forse un paziente malato di Hiv o Aids. Meera Chand, una delle dirigenti della sezione Covid-19 dell'Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, invita alla calma: «Non è insolito che si verifichino piccoli numeri di casi con nuove serie di mutazioni».

13:21

In Giappone la variante Delta «si è autoestinta»
Il Giappone potrebbe aver vinto la battaglia sulla variante Delta che si sarebbe auto estinta dopo che diverse mutazioni del virus lo hanno reso incapace di replicarsi. È quanto sostiene una nuova ricerca del National Institute of Genetics del Giappone parlando di «un'estinzione naturale» del ceppo del coronavirus. Lo riportano i media internazionali sottolineando che nelle ultime settimane il Paese ha registrato meno di 200 contagi al giorno mentre venerdì scorso, per la prima volta da 15 mesi, non si sono avuti decessi. Secondo una teoria «potenzialmente rivoluzionaria» avanzata dal professor Ituro Inoue, un esperto di genetica, la variante Delta - riportano i media - ha semplicemente accumulato troppe mutazioni nella proteina che corregge gli errori del virus chiamata Nsp14. Durante il picco della sua quinta ondata, il Giappone registrava circa 26'000 casi al giorno.

13:14

La Francia si rimette la mascherina
In Francia, in tutti i luoghi accessibili mediante il certificato Covid sarà obbligatorio l'utilizzo della mascherina. Lo ha comunicato poco fa in conferenza stamoa il ministro francese della Salute, Olivier Véran. La misura sarà in vigore anche all'interno degli spazi dei mercatini di Natale, che si apriranno a breve. Ma non si tratta dell'unica misura annunciata. Il governo francese ha infatti stabilito che la validità dei test sarà ridotta a sole 24 ore. Chi non è vaccinato «dovrà quindi farsi testare ogni giorno, a sue spese», ha spiegato Véran.

13:07

Vaccino Pfizer per la fascia 5-11 anni: via libera dell'Ema
L'agenzia europea per i medicinali Ema ha raccomandato di concedere un'estensione dell'indicazione per il vaccino Covid di Pfizer-BioNtech per includere l'uso per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni. Il vaccino è già approvato per l'uso in adulti e bambini di età 12 e oltre. Si legge in una nota dell'Ema. Nei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni - spiega l'Ema - la dose di Comirnaty, il vaccino di Pfizer-BioNtech sarà inferiore a quella utilizzata nelle persone di età pari o superiore a 12 anni (10 μg rispetto a 30 μg). Ma come nel gruppo di età più avanzata, sarà somministrato con due iniezioni nei muscoli della parte superiore del braccio, a distanza di tre settimane. Uno studio sui bambini di età compresa tra 5 e 11 anni ha mostrato che la risposta immunitaria a Comirnaty somministrata a una dose più bassa (10 μg) in questo gruppo di età è paragonabile a quella osservata con la dose più alta (30 μg) in pazienti di età compresa tra 16 e 25 anni. (fonte ats)

13:06
AFP
L'Agenzia europea per i medicinali (Ema) raccomanda l'estensione per l'utilizzo del vaccino Comirnaty nella fascia 5-11 anni.
12:52

Ue, pass Covid ridotto a 9 mesi?
L'Ue raccomanderà di limitare la validità dei certificati anti-Covid a nove mesi, secondo quanto si apprende a Bruxelles. L'annuncio è atteso in giornata. (fonte ats)

12:15

Austria, boom di ricoveri in terapia intensiva
In Austria è stata superata la soglia di 600 pazienti in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore sono stati occupati altri 41 letti portando il numero complessivo a 619. Si tratta del numero più elevato del 2021. Il vecchio record era quello del 12 aprile con 615 pazienti in terapia intensiva. Il valore più alto da inizio pandemia è stato invece registrato esattamente un anno fa, il 25 novembre 2020, con 709 letti occupati. Con 600 ricoveri è stata raggiunta la "soglia 5" che prevedrebbe un lockdown generale, che però è stato anticipato di alcuni giorni. (fonte ats)

12:05

AFP, un milione e mezzo di morti in Europa
Sono 1,5 milioni le persone morte a causa del Covid in Europa dall'inizio della pandemia, secondo un calcolo dell'agenzia France Presse basato su fonti ufficiali. Il Covid-19 ha causato la morte di 1'500'105 di persone dall'inizio della pandemia in Europa, dove diversi paesi stanno ripristinando le restrizioni per contenere i contagi. Il numero delle vittime è in aumento da metà luglio (4210 al giorno in media negli ultimi sette giorni, +1% in una settimana) nel continente, ancora epicentro della pandemia. (fonte ats)

11:47
keystone-sda.ch (Peter Kneffel)
La fase critica della pandemia pone già una sfida sul tavolo del futuro governo tedesco.
11:45

Germania, Scholz: «Obbligo vaccinale? Non si può escludere»
Il cancelliere tedesco in pectore, Olaf Scholz, non esclude in termini assoluti un obbligo di vaccino anticovid generalizzato: «Non si può escludere nulla», ha risposto ieri sera alla ZDF. «Con il primo passo si è aperto il dibattito sul secondo», ha affermato, commentando così la decisione presa la settimana scorsa dalla conferenza Stato-Regioni di rendere obbligatorio il vaccino per alcune categorie, come ad esempio i sanitari e parasanitari a contatto con persone vulnerabili. Sull'argomento al Morgenmagazin si è pronunciato anche Marco Buschmann, futuro ministro della Giustizia liberale: in una situazione di crescita esponenziale del virus non si può escludere nulla, ha affermato, «ma l'obbligo generalizzato non aiuterebbe a risolvere la situazione attuale. Dal mio punto di vista non è all'ordine del giorno». (fonte ats)

11:10

Dati sul vaccino rubati, Pfizer fa causa a una dipendente
Il colosso farmaceutico statunitense Pfizer ha fatto causa a una sua dipendente - in procinto di cambiare lavoro, passando a un’azienda concorrente, dopo 15 anni - per aver rubato numerosi documenti confidenziali, inclusi alcuni riguardanti il vaccino anti-Covid, Comirnaty. Lo riferisce l’agenzia Reuters. Nelle carte, presentate alla Corte federale di San Diego, si legge che la dipendente avrebbe infranto l’accordo di riservatezza previsto dal suo contratto, trasferendo sul suo computer personale circa 12mila file riservati. Stando a Pfizer, questa avrebbe inoltre tentato a più riprese di coprire le tracce del suo agire.

11:00
keystone-sda.ch / STF (Mohammed Badra)
Terza dose per tutti, dopo cinque mesi, anche in Francia.
10:59

Francia, terza dose per tutti dopo cinque mesi
L'Autorità sanitaria francese ha raccomandato oggi che il richiamo del vaccino contro il Covid-19 sia praticato a tutti i francesi che hanno più di 18 anni non più dopo 6 mesi ma dopo 5 dalla seconda dose. Il parere dell'Alta autorità per la Salute sembra rispecchiare le indicazioni che alle 12:30 il ministro della Salute, Olivier Véran, si appresta a comunicare ai francesi nel pieno della quinta ondata dell'epidemia, definita «folgorante» dal governo. (fonte ats)

07:06

Germania, i morti sono oltre quota 100mila
Il bilancio delle vittime di Covid in Germania ha superato le 100mila unità dall'inizio della pandemia. Lo ha annunciato un'agenzia di sanità pubblica. La più grande economia europea sta combattendo una nuova ondata di casi di coronavirus e ha registrato 351 morti nelle ultime 24 ore, portando il bilancio delle vittime totale a 100'119, secondo i dati del Robert Koch Institute. Mentre le infezioni raggiungono un livello record e le unità di terapia intensiva si riempiono, la crisi sanitaria sta ponendo una sfida immediata al nuovo governo di coalizione destinato a prendere il posto del gabinetto di Angela Merkel. (fonte ats)

06:27
keystone-sda.ch / STF (Vadim Ghirda)
Reparti di cure intense al limite a Salisburgo e Alta Austria.
22:15

Al limite le cure intense a Salisburgo e Alta Austria

Peggiora la situazione negli ospedali in Alta Austria e nel land Salisburgo, le zone più colpite dalla quarta ondata in Austria.

Le terapie intensive a Salisburgo sono al limite con 45 letti occupati da pazienti Covid. Per questo motivo due pazienti sono stati trasferiti a Vienna, domani seguiranno altri due. A breve sarà comunque aumentato il numero di letti.

In Alta Austria il limite di posti in intensiva è già stato superato. Dalla capitale sono stati inviate tre macchine ecmo per l'ossigenazione extracorporea in Bassa Austria.

21:21

Positivi due leoni dello zoo di Zagabria
Due leoni, la coppia Leo e Ayana, dello zoo di Zagabria hanno contratto il coronavirus e sono ora sotto osservazione veterinaria, isolati per prevenire la diffusione del virus a persone e animali. Lo scrive oggi il portale di informazione croato Telegram.

 

17:53
keystone-sda.ch (Markus Schreiber)
La richiesta di Angela Merkel di un lockdown immediato è stata respinta.
17:53

Germania, Merkel voleva un lockdown immediato

In una Germania travolta dal Covid, Angela Merkel avrebbe voluto un lockdown immediato fino all'8 dicembre. È quello che la cancelliera ha chiesto ai vertici del futuro governo ieri in cancelleria, in un riservatissimo incontro con Spd, Verdi e Liberali, secondo quanto riferisce oggi la Bild. Ma i leader dei tre partiti, che hanno la maggioranza al Bundestag, hanno respinto la richiesta.

17:38

Domani le linee guida Ue sui viaggi

La Commissione europea presenterà domani nuove linee guida su Covid e viaggi nell'Ue. Lo apprende l'agenzia Ansa da fonti vicine al dossier. L'esecutivo Ue dovrebbe proporre di passare da un approccio basato sul paese di provenienza e le eventuali quarantene a uno incentrato sul pass digitale in corso di validità.

Inoltre non sarebbero previste restrizioni per i non vaccinati, che comunque per viaggiare dovranno essere muniti del certificato digitale. Le mappe sui contagi inoltre terranno conto non solo dell'incidenza e del tasso di positività ma anche di dati come i tassi di vaccinazione.

17:33
KEYSTONE
La Slovacchia ha deciso un lockdown di 15 giorni.
17:31

Slovacchia, lockdown di 15 giorni

La Slovacchia andrà in lockdown generale per 15 giorni da domani. Lo ha reso noto il ministro dell'economia Markiza Sulik, annunciando la decisione presa dal governo.

16:07

I Paesi Bassi valutano nuove restrizioni
I Paesi Bassi potrebbero annunciare restrizioni più severe contro il Covid-19 venerdì. Lo ha reso noto il ministro della sanità Hugo de Jonge, spiegando che l'aumento «preoccupante» dei contagi (circa 23'000 al giorno) ha comportato l'anticipo di una settimana di una riunione del gabinetto prevista per il 3 dicembre. I ministri prenderanno in considerazione i consigli del team di gestione dell'epidemia olandese prima che il primo ministro Mark Rutte annunci le decisioni del governo in una conferenza stampa, ha aggiunto de Jonge, precisando che non avrebbe anticipato le nuove misure. Secondo i media olandesi, una nuova stretta potrebbe riguardare la chiusura delle scuole con il progressivo aumento dei contagi in particolare tra i bambini. Il lockdown parziale, introdotto il 12 novembre, prevede la chiusura alle 20.00 di bar, ristoranti, caffè e supermercati; gare sportive a porte chiuse e un tetto al numero delle persone che si possono invitare a casa. Ma nei giorni scorsi il governo ha avvertito che senza un rigido rispetto delle regole attuali si potrebbe tornare ad un lockdown di fatto, nonostante l'ondata di proteste contro le restrizioni che si è scatenata nel paese nei giorni scorsi.

15:20
keystone-sda.ch / STR (Jean-Francois Badias)
Domani sarà annunciata la nuova campagna del governo francese.
15:18

Francia, operazione "salviamo le feste"

Rafforzamento del distanziamento sociale, rafforzamento del certificato e accelerazione della campagna di richiami vaccinali: sono questi i tre pilastri della campagna del governo francese che saranno annunciati domani in una conferenza stampa dal ministro della salute Olivier Véran, con l'obiettivo di "salvare le feste" minacciate da quella che i francesi ritengono la quinta ondata di contagi, definita dalle autorità sanitarie «folgorante». Lo ha anticipato, al termine del Consiglio dei ministri, il portavoce del governo Gabriel Attal.

L'obiettivo dell'azione di governo, proprio come l'anno scorso di questi tempi anche se le condizioni sono molto diverse soprattutto negli ospedali, è «salvare le feste di fine anno», ha precisato Attal. «Dobbiamo proteggere i francesi di fronte all'ondata - ha spiegato il portavoce - consolidando quanto acquisito e rafforzando la nostra organizzazione in modo da salvare le feste di fine anno e attraversare nel modo migliore l'inverno».

In Consiglio dei ministri «sono stati adottati orientamenti chiari» attorno a tre principi, ha precisato Attal: il «rafforzamento» del distanziamento sociale e «dell'uso delle mascherine all'interno e all'esterno, il ricambio d'aria e tutte quelle misure che consentono di proteggerci dai contagi»; il «rafforzamento» del "pass sanitaire" «imponendo più limitazioni per i non vaccinati che per i vaccinati», d'accordo «con le imprese e i luoghi aperti al pubblico». Senza certificato, ha ribadito Attal, «vista la dinamica attuale dei contagi, sarebbe stato improbabile poter continuare ad andare al cinema, a teatro, al ristorante».

Resteranno esenti per ora da nuove misure i comizi politici in questi cinque mesi di campagna elettorale. «C'è una decisione del Consiglio costituzionale secondo la quale non si può condizionare l'accesso a un comizio al certificato».

L'obiettivo è sempre quello di «non tornare a limiti di accesso e ancora meno a chiusure, coprifuoco o chiusure nel nostro paese». Infine, «l'accelerazione della campagna di richiami vaccinali»: Attal ha annunciato che il governo «lavora con le autorità locali per far girare a massimo regime centri per la vaccinazione e garantire che su tutto il territorio i francesi abbiano accesso al vaccino e ai richiami».

12:44

Europa, le nazioni che preoccupano meno sono Italia, Malta, Spagna e Svezia

Italia, Malta, Spagna e Svezia sono i Paesi europei in cui la situazione dell'epidemia Covid desta attualmente le minori preoccupazioni in Europa. Questo secondo una mappa pubblicata nella nuova analisi sull'incidenza del Covid curata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc).

Per i Paesi del Benelux e l'Europa centro-orientale c'è un livello di preoccupazione classificato da "alto" a "molto alto", mentre per Francia e Portogallo è "moderato". La mappa si basa su dati al 7 novembre e nessun Paese europeo è nella categoria di rischio "molto basso".

12:42

Italia, "super" Green Pass già in zona bianca

In Italia, il "super" Green pass, valido solo per chi sia vaccinato o guarito dal Covid-19, dovrebbe entrare in vigore già dalla zona bianca. È l'orientamento che emerge dalla cabina di regia in corso a Palazzo Chigi, secondo quanto riferiscono le agenzie di stampa italiane AdnKronos e Ansa.

Il governo italiano sceglierebbe quindi la linea dura per arginare la quarta ondata. Stando a fonti presenti alla cabina di regia tra il premier Mario Draghi e i capi delegazione delle forze di maggioranza, nel corso della riunione sarebbe prevalsa la decisione di una stretta sui "no vax" già in zona bianca, "aprendo" le attività ricreative solo a coloro in possesso del cosiddetto "super" Green Pass, ovvero per chi è vaccinato o guarito.

La stretta dunque non dovrebbe arrivare solo dove salgono i contagi e le situazioni negli ospedali sono più critiche - ovvero dall'area gialla a salire - ma dappertutto e senza distinzioni di sorta. Non cambieranno le regole in zona rossa, quindi le limitazioni agli spostamenti e le chiusure scatteranno per tutti, anche se vaccinati.

Stando a diverse fonti di governo al termine della cabina di regia a Palazzo Chigi, il super Green Pass, con le nuove regole per rallentare il contagio da Covid e le limitazioni per i non vaccinati, dovrebbe entrare in vigore dal 6 dicembre. La data potrebbe però ancora cambiare: l'orientamento dovrà essere confermato poi dal Consiglio dei ministri italiano, dopo il confronto con le Regioni.

Saranno inoltre intensificati i controlli sul "normale" Green pass. Alla stretta per i non vaccinati o guariti, corrisponderà quindi un più generale irrigidimento dei controlli.

12:18
keystone-sda.ch / STF (Ahn Young-joon)
Lunghe code per i vaccini in Corea del Sud.
12:17

Austria, archiviata l'inchiesta sul focolaio di Ischgl

La procura di Innsbruck ha archiviato l'inchiesta sulla "causa Ischgl". La famosa località sciistica tirolese è considerata uno dei primi grossi focolai della prima ondata della pandemia in Europa. L'inchiesta era stata avviata per le numerose accuse di una gestione negligente e presunti ritardi nell'applicare provvedimenti restrittivi per limitare il diffondersi del virus. Secondo gli inquirenti, non si tratta comunque di azioni penalmente rilevanti.

12:16

Brasile, i morti sono oltre 613mila

Il Brasile ha superato i 613mila morti per coronavirus, superando al tempo stesso i 130 milioni di persone che hanno ricevuto le due dosi di vaccini anti-Covid. Nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 398 decessi, portando la cifra accumulata dall'inizio della pandemia a 613'240.

La media è stata di 245 morti al giorno nell'ultima settimana, con un calo del 3% rispetto alla precedente. Sempre ieri si sono registrati anche 19'842 nuovi contagi, portando il totale a 22'038'731, con una media di 10'634.

Parallelamente, 158,2 milioni di brasiliani hanno ricevuto almeno una dose di vaccini, pari al 74,1% della popolazione. Sono invece 130,4 milioni i cittadini che hanno già ricevuto entrambe le dosi, pari al 61,1% della popolazione totale, secondo i dati diffusi dalle segreterie sanitarie dei 27 Stati federativi.

12:07
12:06

Germania, conferenza Stato-Regioni sul Covid da anticipare

Alla luce del forte aumento dei contagi in Germania e del carico sulle terapie intensive, il ministro della Salute tedesco Jens Spahn vorrebbe anticipare la conferenza Stato-Regioni prevista per il 9 dicembre. Lo ha detto al Rheinische Post.

«Ci sono ancora quelli che pensano che il virus non possa toccarli. Io vorrei trascinare queste persone nelle terapie intensive e di fronte a tanta sofferenza chiedere: cosa deve succedere ancora perché si capisca come stanno le cose?» si chiede Spahn. «Bisogna agire prima», afferma poi sul fronte politico.

«In regioni come Sassonia, Baviera Baden-Wuerttemberg, e Turingia la situazione è molto seria. Dobbiamo trasferire tanti pazienti in altre regioni tedesche». Va verificata la possibilità di una stretta su discoteche, bar, eventi pubblici, aggiunge e a una domanda su un parziale lockdown Spahn ribadisce: «Purtroppo in questa fase non si può escludere nulla».

12:03
keystone-sda.ch / STF (Maya Alleruzzo)
Un bambino mentre viene vaccinato a Gerusalemme.
12:02

Israele, alto numero di bambini malati

Quasi il 40% dei casi attivi di Covid-19 in Israele si riferisce alla fascia d'età sotto i 12 anni. Lo si evince dai dati del ministero della sanità secondo cui su 6'505 israeliani attualmente malati, 2'574 sono bambini. Da ieri è cominciata la vaccinazione dei minori tra 5 e 11 anni che in Israele sono circa oltre un milione e 200 mila: un gruppo rilevante di popolazione.

Intanto i casi (e il Fattore R sopra 1) sono in leggera salita rispetto ai giorni scorsi: ieri i positivi sono stati 603 su 82'309 test con un tasso dello 0.74%. I casi gravi sono 124.

Presieduto dal premier Naftali Bennett, si è riunito il cosiddetto Gabinetto sul coronavirus. In previsione della imminente festa di Hannukkah (da domenica 28 per una settimana) è stato deciso di estendere le attuali restrizioni per gli spazi chiusi. Come ha spiegato il professor Eran Segal dell'Istituto Weizmann Institute la causa del contenuto aumento dei casi è dovuto ai 670'000 israeliani non vaccinati del tutto, al milione di persone che hanno solo due dosi e ai bambini sotto i 12 anni.

La somministrazione della terza dose in Israele è cominciata a luglio scorso: ad oggi hanno avuto il booster in più di 4 milioni.

12:00

Francia, contagi record tra i 6 e i 10 anni

Esplode in Francia in pochi giorni, a livelli mai visti prima, il tasso d'incidenza di Covid-19 nei bambini fra i 6 e i 10 anni: in una settimana si è moltiplicato per 2,5 ed è ormai di 340 casi per 100'000 abitanti, mentre la media nazionale per gli adulti è di 191.

Secondo i dati di Santé Publique, la spettacolare impennata fra i più piccoli è il sintomo della forte circolazione del virus in una fascia di popolazione non vaccinata. Superiore alla media anche l'incidenza fra i bambini delle medie, con un tasso di 208 per gli 11-14 anni.

Il ministro dell'Educazione, Jean-Michel Blanquer, ha annunciato che sono ormai più di 6'000 le classi che sono state chiuse in Francia per casi di contagio, al massimo dalla riapertura delle scuole in settembre. Il governo, riunito oggi in Consiglio di Difesa, discute in queste ore dell'eventualità di avviare una vaccinazione dei più piccoli, come negli Stati Uniti e in Israele.

11:58
keystone-sda.ch (Armin Weigel)
Bavaresi in coda fuori da un centro vaccinale.
11:57

Spagna, incidenza quasi tripla tra i non vaccinati

L'incidenza settimanale dei casi di Covid-19 tra persone non vaccinate in Spagna è quasi tre volte più alta rispetto a quella tra chi si è vaccinato: lo rivela una nuova statistica pubblicata dal Ministero della Sanità.

Secondo questi dati, l'incidenza media registrata tra il 20 settembre e il 14 novembre tra le persone vaccinate è di 23 casi ogni 100'000 abitanti, mentre tra i non vaccinati è di 64,5 casi. Nel Paese iberico ha completato un ciclo di vaccinazione l'89,2% della popolazione over 12. Tra le persone di età compresa tra i 60 e gli 80 anni, il rischio di morire per il Covid-19 è 25 volte superiore tra le persone non vaccinate, aggiunge il Ministero della Sanità spagnolo. Da inizio pandemia sono state notificate 87'866 morti.

Intanto, continua la "lieve" ascesa dei contagi iniziata circa un mese fa, secondo quanto affermato dalla sottosegretaria di Stato alla salute, Silvia Calzón: l'incidenza su 14 giorni attuale è di 139 casi ogni 100'000 abitanti, mentre quella settimanale è di 81 casi. Le regioni che più preoccupano si trovano al nord-est: si tratta dei Paesi Baschi, della Navarra, dell'Aragona e della Catalogna.

In quest'ultimo caso, nelle terapie intensive si registra un tasso di occupazione del 12%, il più alto del Paese. La media nazionale è del 6%. Le autorità di queste regioni stanno preparando alcune misure restrittive per frenare i contagi, come l'estensione dell'uso del pass sanitario.

11:55

La presidente slovacca: «Un lockdown è indispensabile»

La Slovacchia sta combattendo la peggiore situazione pandemica del Covid-19, gli ospedali sono pieni e il numero dei contagiati sta crescendo. Secondo la presidente Zuzana Caputova, un lockdown è a questo punto indispensabile. «Stiamo perdendo la lotta al Covid, siamo i peggiori nel mondo in termini di nuovi contagiati per un milione di abitanti. Dobbiamo limitare la mobilità, abbiamo bisogno di un lockdown. Tale misura, raccomandata dagli esperti, deve colpire tutti», ha detto Caputova dopo una visita a un ospedale di Bratislava.

Nella Slovacchia su oltre cinque milioni di abitanti il numero dei nuovi casi del coronavirus ha superato ieri quota 10mila. Negli ospedali sono ricoverate 3'200 persone. La percentuale dei vaccinati è fra le più basse d'Europa, al 47,33%.

Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile