Immobili
Veicoli
AFP
STATI UNITI
24.11.21 - 11:020

Il fidanzato di Gabby Petito si è tolto la vita

Il ragazzo di Gabby Petito si è sparato alla testa nella foresta. Le indagini proseguono

CHEYENNE - La vicenda della morte di Gabby Petito e del fidanzato Brian Laundrie sembra essere giunta a conclusione, almeno per quanto riguarda le cause della morte. L'autopsia effettuata sul corpo del ragazzo ha rivelato che Brian si è suicidato con un colpo di pistola alla testa, ha comunicato l'avvocato della famiglia Laundrie. Le affermazioni sono state confermato anche dall'ufficio del medico legale della Florida. Il rapporto ufficiale tuttavia non verrà reso pubblico fino alla conclusione delle indagini.

Anche la famiglia di Gabby è stata informata, ma non ha voluto rilasciare dichiarazioni. 

Inizialmente una prima autopsia non aveva evidenziato particolari indizi sulla causa della morte. Solo l'intervento di un antropologo forense e di un odontoiatra forense ha permesso di stabilire la causa della morte di Laundrie. 

Il caso - La coppia di giovani fidanzati durante l'estate aveva intrapreso un viaggio a bordo di un furgone, documentando le loro avventure sui social media. La famiglia di Gabby aveva lanciato l'allarme quando non era riuscita a mettersi in contatto con la figlia per diversi giorni. Il 19 settembre la ragazza è stata ritrovata priva di vita nei pressi del Parco nazionale del Grand Teton, nel Wyoming. L'autopsia è giunta alla conclusione che Gabby era stata strangolata alla fine di agosto. Brian nel frattempo era tornato qualche giorno a casa dalla sua famiglia, per poi scomparire nuovamente a metà settembre. Le autorità lo cercavano in quanto «persona interessata nell'omicidio di Gabby Petito», ma non è mai stato formalmente accusato. La sua ricerca era durata una decina di giorni, finché le autorità non hanno ritrovato il 20 ottobre il suo corpo e vari oggetti all'interno di una riserva naturale in Florida, tra cui uno zaino e un quaderno

Ed è proprio su questo quadernetto, ritrovato inzuppato, che le autorità si stanno concentrando attualmente. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
5 ore
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
9 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
10 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Anche l'Irlanda smantella (quasi tutte) le restrizioni
Il primo ministro Micheal Martin ha annunciato questa sera al Paese un quasi ritorno alla normalità
STATI UNITI
14 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
17 ore
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
17 ore
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
19 ore
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
1 gior
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile