Immobili
Veicoli
Trovato un cadavere in una grotta lavica alle pendici dell'Etna
Video Guardia di Finanza
ITALIA
11.11.21 - 11:000

Trovato un cadavere in una grotta lavica alle pendici dell'Etna

L'uomo sarebbe morto tra la fine degli anni '70 e gli anni '90. Le Fiamme Gialle sono al lavoro per identificarlo

CATANIA - Durante un'esercitazione del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza sono stati rinvenuti resti umani all'interno di una stretta grotta lavica sulle pendici dell'Etna. 

Ad allertare i militari è stato Halma, un pastore tedesco da ricerca e soccorso, che abbaiando ha segnalato la presenza di qualcosa di sospetto. I soccorritori si sono introdotti, non senza difficoltà, fino in fondo alla grotta particolarmente stretta, dove sono stati trovati dei resti umani. 

Date le pessime condizioni del cadavere, è stato subito chiaro che il decesso risaliva a diversi decenni addietro. 

Le Fiamme Gialle sono ora all'opera per dare un nome all'uomo che ha trovato la morte in fondo alla grotta, verosimilmente tra la fine degli anni '70 e gli anni '90, probabilmente in autunno o in inverno. Le prime indagini scientifiche e l'esame del luogo del ritrovamento fanno ipotizzare che si tratti di un uomo di almeno 50 anni di età, alto circa 170 cm, con delle malformazioni congenite al naso ed alla bocca.

Stando alle prime indagini sembrerebbe che l’uomo si sia introdotto volontariamente nell’anfratto, altrimenti difficilmente accessibile, e che sia morto per cause non violente: indossava dei lunghi pantaloni scuri, una camicia chiara a righe, un leggero maglione di lana, una cravatta nera, una mantellina di nylon verde scuro, un cappello di lana con pon-pon e degli scarponcini numero 41. Sono state anche rinvenute delle lire in moneta. 

C'è chi ipotizza che il cadavere possa essere quello del giornalista Mauro de Mauro, scomparso da Palermo il 16 settembre 1970. Le indagini proseguono. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Più di un milione di rifugiati ucraini sono tornati a casa
Lo ha affermato l’ambasciatore ucraino nel Regno Unito. «Sono frustrati dal crescente disagio»
UCRAINA
4 ore
Chernobyl: «Hanno spento il sistema di monitoraggio delle radiazioni»
Nella zona di esclusione è stata registrata una perdita superiore a 2,5 miliardi di grivnie ucraine
ITALIA
7 ore
«Ho provato a fermare la macchina, ma non ci sono riuscita»
Il racconto di madre e figlio dopo la tragedia avvenuta nel cortile dell'asilo "Primo maggio", in cui un bambino è morto
FINLANDIA
10 ore
«È così vivere con un vicino grande e aggressivo»
In un'intervista in occasione della sua visita italiana, la premier finlandese ha raccontato il suo punto di vista
RUSSIA
14 ore
Peresvet e Zadira, cosa sappiamo delle armi laser di Mosca
Che funzione hanno? Come vengono impiegate? Sono state schierate nella guerra in corso in Ucraina? Facciamo il punto
FOTO
GERMANIA
15 ore
Spari in una scuola tedesca, un ferito grave
L'autore del gesto sarebbe già stato fermato dalla polizia
MONDO
16 ore
Nel mondo ci sono 38 milioni di sfollati interni
Fuggono da guerre, violenze e dai cataclismi naturali, compresi quelli provocati dai cambiamenti climatici
QATAR
20 ore
«La FIFA risarcisca i lavoratori per almeno 440 milioni»
Amnesty International chiede alla FIFA di risarcire chi ha subito violazioni dei diritti umani, e anche garanzie future
REGNO UNITO
1 gior
Il vaccino dopo il virus, per scongiurare il Long Covid
Secondo un ampio studio una dose in seguito all'infezione riduce del 13% il rischio di sintomi di lunga durata
ITALIA
1 gior
L'auto piomba nel cortile dell'asilo, morto un bimbo
Altri sei piccoli sono rimasti feriti nell'incidente e sono ricoverati in ospedale, di cui uno in prognosi riservata
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile