Immobili
Veicoli
Reuters
ITALIA
31.10.21 - 12:100
Aggiornamento : 15:39

Accordo sul clima: tetto massimo di 1,5 gradi per il riscaldamento globale

Le superpotenze del G20 hanno raggiunto un consenso in favore del clima.

ROMA - I paesi del G20 restano "impegnati sull'accordo di Parigi per mantenere l'aumento della temperatura globale sotto i 2 gradi e di proseguire gli sforzi per limitarlo a 1,5 gradi". Lo prevede il documento finale del vertice di Roma.

I leader riconoscono "che gli impatti del cambiamento climatico a 1,5°C sono molto inferiori rispetto a 2°C. Mantenere l'obiettivo di 1,5°C a portata di mano richiederà azioni significative ed efficaci e l'impegno da parte di tutti i paesi".

È "metà del secolo" la deadline indicata nel documento finale del G20 per l'obiettivo emissioni zero: lo confermano fonti diplomatiche, secondo le quali non sarebbe stato raggiunto un accordo sulla data del 2050, ma fissato l'impegno a metà del secolo: "entro o attorno alla metà della secolo", sarebbe la dicitura del testo.

Il documento finale del G20 conferma poi il fondo per il clima da 100 miliardi per il sostegno ai paesi in via di sviluppo, da quanto apprende l'agenzia ANSA da fonti diplomatiche, secondo le quali la bozza finale del testo sottolineerebbe "l'importanza" di rispettare quell'impegno già fissato.

Sempre a quanto apprende l'ANSA, si sarebbe trovato un accordo sull'impegno di "intraprendere ulteriori azioni" sul clima "in questo decennio". Si è discusso a lungo sull'indicazione della data per le ulteriori azioni, se scrivere negli anni '20 o lasciarla indefinita. Alla fine si sarebbe raggiunto un accordo - spiegano fonti diplomatiche - sull'indicazione "in questo decennio".

La bozza prevede inoltre che i paesi del G20 termineranno entro l'anno i finanziamenti a nuove centrali a carbone.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
RUSSIA
1 ora
Peresvet e Zadira, cosa sappiamo delle armi laser di Mosca
Che funzione hanno? Come vengono impiegate? Sono state schierate nella guerra in corso in Ucraina? Facciamo il punto
FOTO
GERMANIA
2 ore
Spari in una scuola tedesca, un ferito grave
L'autore del gesto sarebbe già stato fermato dalla polizia
MONDO
4 ore
Nel mondo ci sono 38 milioni di sfollati interni
Fuggono da guerre, violenze e dai cataclismi naturali, compresi quelli provocati dai cambiamenti climatici
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Due comandanti russi «licenziati per i loro fallimenti»
Vadim Shishimarin, il soldato russo a processo, ha detto di aver sparato a un civile dopo che gli era stato ordinato.
QATAR
7 ore
«La FIFA risarcisca i lavoratori per almeno 440 milioni»
Amnesty International chiede alla FIFA di risarcire chi ha subito violazioni dei diritti umani, e anche garanzie future
REGNO UNITO
13 ore
Il vaccino dopo il virus, per scongiurare il Long Covid
Secondo un ampio studio una dose in seguito all'infezione riduce del 13% il rischio di sintomi di lunga durata
ITALIA
15 ore
L'auto piomba nel cortile dell'asilo, morto un bimbo
Altri sei piccoli sono rimasti feriti nell'incidente e sono ricoverati in ospedale, di cui uno in prognosi riservata
SPAGNA
16 ore
Rilevati 20 casi di vaiolo delle scimmie, «basse probabilità di diffusione»
I tre focolai riguardano soprattutto uomini che si identificano come gay, bisessuali o uomini hanno rapporti con uomini
REGNO UNITO
19 ore
Inflazione alle stelle in Regno Unito, un inglese su quattro salta i pasti
Con un'inflazione superiore al 9% molte le famiglie, e le aziende, alla canna del gas. Londra però indugia
MOLDAVIA
23 ore
«Qualcuno vuole trascinarci in una guerra indesiderata»
La premier moldava Natalia Gavrilita su neutralità, le bombe in Transnistria e le tensioni nel Paese
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile