Immobili
Veicoli
Keystone
Francia
28.10.21 - 18:400

Quattro attori porno accusati violenza sessuale sul set

È una prima francese. Le vittime identificate dalla polizia sarebbero almeno una cinquantina

PARIGI - Quattro attori pornografici sono stati arrestati con l'accusa di violenza sessuale. Il fermo rientra nell'inchiesta "French Bukkake" aperta l'anno scorso contro l'omonimo sito. Le vittime dei quattro sarebbero almeno una cinquantina.

Le violenze sarebbero avvenute sul set, durante le riprese. Perché messe in atto delle pratiche a cui le donne non avevano dato il proprio consenso. Poi sarebbero state trasmesse sul sito "French Bukkake", che è specializzato in video porno in cui la pratica sessuale prevede che una donna si ritrovi in mezzo a diversi uomini. Come riportato da BfmTv, i quattro porno attori, di cui tre sono stati posti in stato di fermo e uno è in libertà vigilata, hanno dichiarato davanti al giudice istruttore di non essere a conoscenza del fatto che le donne non avessero dato il proprio consenso. Pensavano anzi che questo fosse stato dato prima dell'inizio delle riprese e fosse stato messo per iscritto nel contratto delle porno attrici.

La deposizione dei quattro non ha convinto il giudice. Questo perché già dal 2018 erano stati segnalati dei video sui social media. In particolare in uno si poteva vedere una giovane donna mettersi a terra in posizione fetale gridando «non ne posso più!». Poi, a partire da febbraio 2020, i gendarmi della sezione ricerca di Parigi, appoggiati da un gruppo cyber, hanno visionato i video pubblicati su "French Bukkake" e stabilito che le donne non erano sempre consenzienti nelle pratiche sessuali.

Prima di loro, nel cotesto della medesima inchiesta, erano stati arrestati altri quattro uomini, uno dei quali è direttore della piattaforma "French Bukkake", in stato di fermo da dicembre 2020. Un altro produttore di video porno era stato messo in manette, sempre in dicembre, con l'accusa di prostituzione e tratta degli esseri umani. Era poi stato rilasciato sotto controllo giudiziario.

Sempre in Francia è stato aperto un fascicolo lo scorso gennaio contro un'altra piattaforma: Jacquie et Michel. Questo perché tre associazioni femministe hanno segnalato alla prefettura di Parigi che numerose attrici sarebbero vittime di pratiche sessuali imposte contro la loro volontà, talvolta illegali e dolorose. E che inoltre subirebbero anche la diffusione della loro immagine, se non che della loro identità in modo incontrollato.

Da qualche anno ormai il settore dei video porno è passato al setaccio dalle istituzioni, ma anche dagli stessi siti per quanto riguarda le sezioni di porno amatoriale. Porn Hub ha, ad esempio, eliminato milioni di video postati da utenti non verificati dopo che il New York Times aveva accusato il sito di trasmettere dei contenuti con scene di violenze sessuali, minori e revenge porn.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UNIONE EUROPEA
2 ore
Omicron si è presa l'Europa
La variante, secondo l'ultimo rapporto dell'Ecdc, ha una prevalenza aggregata del 78% nel continente.
ITALIA
6 ore
In Italia sospesi quasi 2'000 medici non vaccinati
Gli inadempienti sono in totale oltre 33mila. In questa cifra sono però inclusi anche quelli che non possono vaccinarsi
SVIZZERA
7 ore
«Un dialogo ragionevole è necessario perché si calmi la tensione»
I ministri degli esteri di Usa e Russia soddisfatti dopo il meeting a Ginevra sull'Ucraina, ma l'allerta resta alta
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
Anche l'Irlanda smantella (quasi tutte) le restrizioni
Il primo ministro Micheal Martin ha annunciato questa sera al Paese un quasi ritorno alla normalità
STATI UNITI
11 ore
L'alta trasmissibilità di Omicron non è causata da una maggiore carica virale
La variante sarebbe più contagiosa perché riesce a sfuggire meglio agli anticorpi, sottolineano due studi
STATI UNITI
14 ore
Quel piano per sostituire 16 grandi elettori di Biden con altrettanti pro Trump
Una manovra disperata portata avanti dal team del presidente e da Rudi Giuliani, scrive la Cnn
STATI UNITI
15 ore
Si rifiuta di tenere la mascherina, l'aereo è costretto a fare dietrofront
Poco meno di due ore in aria per il volo Miami-Londra, tornato sulla pista a causa di una passeggera molto combattiva
UNIONE EUROPEA
16 ore
App di tracciamento dei contatti: costate oltre 100 milioni, ma fallimentari
Solo il 5% dei casi è stato confermato dai vari strumenti in uso nell'Unione europea
BRASILE
1 gior
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
1 gior
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile