Afp
Afghanistan
19.10.21 - 19:290

Figli ceduti ai creditori per sanare i debiti: la povertà in Afghanistan

Il racconto di una madre disperata: «Se la vita continuerà a essere così orribile, ucciderò i miei figli e me stessa»

HERAT - In Afghanistan alcune famiglie sono talmente disperate da consegnare i propri bambini ai creditori per pagare i debiti. A rivelarlo è il Wall Street Journal, che racconta la storia di Saleha, 40enne madre di sei figli: la donna ha contratto un debito insormontabile per lei (pari a circa 550 dollari) tanto da decidere di cedere la propria figlia di tre anni all'uomo che le ha prestato i soldi. Saleha guadagna 70 centesimi al giorno pulendo case in un quartiere più ricco di Herat, mentre il marito, molto più anziano di lei, non ha lavoro.

Secondo il Programma alimentare mondiale dell'Onu, il 95% degli afghani non ha cibo a sufficienza, e quasi l'intera popolazione (40 milioni di persone) potrebbe trovarsi al di sotto della soglia di povertà nei prossimi mesi. Dietro queste statistiche si celano innumerevoli tragedie personali di famiglie come quella di Saleha.

Lei e suo marito - ha spiegato il Wall Street Journal - lavoravano in una fattoria nella provincia occidentale di Badghis, ma due anni fa hanno perso quel reddito a causa dei combattimenti e della siccità nella zona. Quindi hanno preso in prestito del denaro per poter comprare da mangiare.

Con il sistema finanziario e il commercio paralizzati dopo la presa di potere dei talebani, i prezzi dei prodotti alimentari di base come farina e olio sono raddoppiati da metà agosto. Così il creditore si è offerto all'inizio di questo mese di cancellare il debito se le avessero consegnato la loro bambina: "Nemmeno io ho soldi, non mi hanno rimborsato e quindi non c'era altra scelta", ha detto l'uomo.

Saleha è disperata: «Se la vita continuerà a essere così orribile, ucciderò i miei figli e me stessa. Non so nemmeno cosa mangeremo stasera». «Cercherò di trovare i soldi per salvare la vita di mia figlia», ha assicurato da parte sua il marito, Abdul Wahab.

Non è la prima tragedia di questo tipo a emergere dall'Afghanistan. Poche settimane fa, la tv afghana Tolo News aveva raccontato di un'altra madre, Lailuma, sfollata dalla provincia di Baghlan a Kabul, costretta a vendere il suo bambino di un anno e mezzo per circa 300 euro per poter comprare le medicine all'altra figlia di 13 anni malata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
42 min
Violenza sessuale sul treno e in stazione: due arresti
Si tratta di due giovani, un italiano e un nordafricano
FOTO
FRANCIA
1 ora
«La riconquista è ormai cominciata»
Tensione al primo comizio di Eric Zemmour da candidato all'Eliseo: manifestanti antirazzisti hanno fatto irruzione
FOTO
STATI UNITI
4 ore
1 milione di cauzione per i genitori del ragazzo autore della strage nel liceo di Oxford
I due, che si erano dati alla macchia, sono accusati di omicidio involontario plurimo. I nuovi dettagli dell'inchiesta
STATI UNITI
9 ore
Come l'ombra di Jeffrey Epstein potrebbe salvare Ghislaine Maxwell
Conclusa la prima settimana di processo facciamo un riassunto e tentiamo di capire come potrebbero andare le prossime
INDONESIA
12 ore
Eruzione del Semeru, i morti sono almeno 13
Le operazioni di soccorso proseguono. Estratte dalle macerie 10 persone vive. Quasi una sessantina i feriti
REGNO UNITO
20 ore
Feste nonostante le restrizioni: Boris Johnson segnalato alla polizia
La Metropolitan Police sta valutando le segnalazioni di due parlamentari laburisti
GERMANIA
1 gior
Trovati cinque cadaveri all'interno di un'abitazione
Il fatto è avvenuto a Königs Wusterhausen, a sud di Berlino: si tratta di due adulti e tre bambini
Stati Uniti
1 gior
Incriminati i genitori del killer di Oxford
La scuola li aveva convocati per esprimere alcune preoccupazioni. Irreperibili per alcune ore, sono stati arrestati
Italia
1 gior
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
2 gior
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile