Immobili
Veicoli
Afp
Famigliari delle vittime del Covid, davanti alla sede di Downing Street.
Regno Unito
12.10.21 - 13:350

La strategia britannica di lotta al Covid sotto la lente: «Molte morti potevano essere evitate»

Secondo un'analisi il Governo Johnson ha sbagliato a trattare inizialmente il coronavirus come una semplice influenza

LONDRA - Puntava all'immunità di gregge, ma ha solo provocato morti che potevano essere evitate. Così un rapporto di 150 pagine giudica l’approccio del Regno Unito nei confronti della pandemia che ha imposto il suo primo lockdown più di tre mesi dopo il primo contagiato.

Un comitato composto dai comitati della sanità pubblica e di scienza e tecnologia hanno elaborato con diversi esponenti dei partiti politici un'analisi intitolata “Coronavirus: cosa abbiamo imparato fino a oggi”. In questo documento di più di cento pagine hanno messo sotto la lente la politica di contrasto alla pandemia messa in atto dal governo britannico.

L'aspetto maggiormente criticato dal gruppo è stato il ritardo nell'instaurare il primo lockdown e il provare a trattare il Covid come una semplice influenza, senza guardare verso Cina e Italia dove la situazione metteva bene in luce quanto in realtà si trattasse di un virus altamente contagioso.

Al contrario, se il primo caso segnalato negli UK risale al 31 gennaio, solo il 23 marzo alla popolazione è stata imposta una chiusura. E solo pochi giorni prima, l'11 marzo 50mila persone erano presenti alla partita di calcio tra Liverpool FC e Atletico Madrid e altre 250mila dal 10 al 13 marzo si erano radunate al Cheltenham Festival of Racing.

Questi due eventi in particolare, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, erano state il principale veicolo per il virus, che da quel momento aveva fatto salire i casi in modo esponenziale, obbligando un lockdown rigido dieci giorni dopo. Il governo britannico, appoggiato dalla sua task force, aveva giustificato l'approccio dicendo che puntava all'immunità di gregge, ma il fascicolo di 150 pagine pubblicato oggi e ripreso dalla BBC, punta il dito contro questa strategia, che invece che condurre all'effetto sperato, ha causato delle morti che potevano essere evitate.

Il 23 marzo 2020 iniziava infatti il primo picco di decessi nel Regno Unito, partito da 76 il giorno della chiusura, è arrivato a più di mille il 16 aprile. Per questo il rapporto indica l’approccio del Regno Unito alla pandemia come «il più grande fallimento della sanità pubblica». Criticato inoltre il ritardo nel lancio della campagna di test e tracciamento Covid, partita solo il 28 di maggio.

Greg Clark, il segretario del comitato scienza e tecnologia, ha spiegato che in tutti i Paesi democratici in cui l'approccio è stato simile a quello del Regno Unito, ogni politico è responsabile. «Ma ognuno di loro, a partire dal primo ministro, stavano cercando di fare del loro meglio». Aggiungendo che «abbiamo fatto delle cose giuste e altre sbagliate ed è essenziale il fatto che non abbiamo lasciato solo passare la cosa, ma che abbiamo cercato di trarre il miglior partito».

L'analisi non ha visto solo lati negativi. Al contrario, elogia la rapidità con cui il Regno Unito ha somministrato, e sta somministrando tuttora, dei vaccini. Nei dati aggiornati al 10 ottobre risulta infatti che 94,4 milioni di abitanti hanno già ricevuto la prima dose e 45,2 milioni la seconda.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
CINA
2 ore
Olimpiadi di Pechino, stop alla vendita dei biglietti (in ottica anti-Covid)
Gli organizzatori scelgono di rafforzare ulteriormente la "bolla" che dovrà avvolgere atleti e addetti ai lavori
REGNO UNITO
4 ore
Come in Sudafrica, netta frenata di Omicron nel Regno Unito
Anche oltremanica il numero dei nuovi casi sta calando in modo deciso dopo il picco del 4 gennaio.
TONGA
6 ore
La britannica dispersa dopo lo tsunami è stata trovata morta
Il fratello della vittima ha confermato che il corpo è stato rivenuto dal marito con cui si era trasferita sulle isole
ITALIA
8 ore
Multa ai non vaccinati? Può essere tutt'altro che immediata
La sanzione entra in vigore il 1° febbraio ma prima di essere costretti a pagare possono passare anche 260 giorni
FRANCIA
10 ore
Eric Zemmour condannato per odio razziale
Il candidato di estrema destra alla presidenza dovrà pagare una multa di 10mila euro
EMIRATI ARABI UNITI
13 ore
Esplosioni e incendi ad Abu Dhabi in seguito ad un attacco con dei droni
Sono stati riportati almeno tre morti e diversi feriti. I ribelli Huthi hanno rivendicato l'operazione militare
RUSSIA
15 ore
Navalny «vive in un inferno» da 365 giorni
La denuncia di Amnesty International, secondo cui l'oppositore rischia ulteriori 15 anni di prigione
NUOVA ZELANDA
18 ore
Tonga, forse c'è stata una «nuova grande eruzione»
Lo confermereberro i sismografi, intanto dalla Nuova Zelanda il primo aereo per tentare di attestare i danni
COREA DEL SUD
20 ore
Uomini che odiano il femminismo
Il caso della Corea del Sud dove i gruppi maschilisti contro la «discriminazione di genere» sono sulla cresta dell'onda
REGNO UNITO
1 gior
«A Downing Street si beveva ogni venerdì sera»
Il "Partygate" continua far discutere: mentre Johnson pensa a licenziamenti e divieti, molti chiedono la sua rimozione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile