keystone-sda.ch / STR (Angel DeJesus)
Si è aggravato ulteriormente il bilancio dei morti nel carcere di Guayaquil.
ECUADOR
30.09.21 - 09:170

Molti più morti del previsto nel carcere di Guayaquil: sono almeno 116

La polizia ha trovato nuovi cadaveri dopo aver ripreso il pieno controllo del penitenziario

QUITO - Le autorità dell'Ecuador hanno rivisto al rialzo il bilancio delle vittime degli scontri che hanno avuto luogo martedì nel carcere di Guayaquil: i morti sono almeno 116, ma la cifra non sarebbe ancora definitiva.

«La polizia ha ripreso il controllo» del penitenziario Litoral, considerato uno dei più pericolosi del paese «alle 14 (ora locale, le 21 in Svizzera) ma la scorsa notte ci sono state altre sparatorie ed esplosioni e questa mattina (mercoledì, ndr) abbiamo assicurato il pieno controllo» ha dichiarato il direttore dei servizi penitenziari nazionali Bolivar Garzón a una radio locale. «La situazione è «terribile» e gli agenti, entrando nei padiglioni nei quali sono avvenuti gli scontri, «hanno scoperto altri cadaveri». I feriti sono molti, circa un'ottantina.

Almeno cinque detenuti sono stati decapitati, mentre molti sono morti per ferite da arma da fuoco o in seguito all'esplosione di granate. Le autorità pensano che la mattanza abbia avuto luogo nell'ambito di una guerra tra gang legate a due potentissimi cartelli del narcotraffico messicano, quelli di Sinaloa e Jalisco Nuova Generazione. 

Il presidente dell'Ecuador Guillermo Lasso ha dichiarato lo stato di emergenza del sistema penitenziario nazionale e ha annunciato che si recherà a Guayaquil, per rendersi conto in prima persona della situazione.

keystone-sda.ch / STR (Angel DeJesus)
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
LIVE
MONDO
LIVE
«Omicron dà sintomi lievi»
La presidente dell'Associazione dei medici del Sudafrica dà una speranza sulla nuova variante del virus.
ITALIA
23 ore
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
MILANO
1 gior
A Milano da oggi si torna alla mascherina all'aperto
La disposizione sarà valida in tutto il centro città almeno fino al 31 dicembre.
KOSOVO
1 gior
Attacca uno scuolabus imbracciando un Kalashnikov
La mattanza è avvenuta ieri sera nel villaggio di Gllogjan: deceduti due studenti e l'autista.
CINA
1 gior
«Profondamente preoccupato per Peng Shuai»
Il presidente della Wta Steven Simon non è tranquillo sulle condizioni della tennista cinese.
SUDAFRICA
1 gior
Tutti in fuga da Omicron
Fuggi fuggi generale tra i viaggiatori che stanno cercando di prendere gli ultimi voli per abbandonare il Sudafrica.
Stati Uniti
1 gior
La pillola di Merck è meno efficace del previsto
La Food and drug amministration si è attivata per capire se l'uso di questo farmaco dovrebbe essere limitato
MESSICO
1 gior
Freni rotti, poi lo schianto. Sono 19 le vittime
L'incidente sembra essere stato causato dalla rottura dei freni del veicolo.
MONDO
1 gior
Omicron, vaccino possibile entro 3 mesi
Ma potrebbero esserne necessari nove prima della sua eventuale approvazione.
FOTO
Regno Unito
1 gior
«Crescita infinita=Pianeta finito». Extinction Rebellion contro Amazon
Un portavoce della grande A: «Porteremo le nostre emissioni a zero entro il 2040, sostenendo anche le piccole imprese»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile