AFP
Il convoglio della Gendarmeria che ha scortato l'arrivo di Salah Abdeslam al Palazzo di Giustizia di Parigi.
FRANCIA
08.09.21 - 13:240
Aggiornamento : 16:48

«Da Abdeslam mi aspetto la verità»

La prima udienza sugli attentati del 13 novembre 2015 ha preso il via pochi minuti fa al Palazzo di Giustizia di Parigi

PARIGI - Gli imputati hanno fatto il loro ingresso nell'aula bunker, sull'Ĩle-de-la-Cité di Parigi, attorno a mezzogiorno e un quarto. Tra di loro c'è anche Salah Abdeslam, l'unico del commando stragista della notte del Bataclan a essere rimasto in vita. Indossa una maglietta nera e i cronisti francesi, che siedono nella stessa aula per assistere alle prime battute del processo, faticano quasi a distinguerlo in mezzo agli altri.

A lui si è rivolta una delle prime voci che sono riecheggiate tra le mura del Palazzo di Giustizia della capitale francese, prima ancora dell'inizio dell'udienza. Quella di Patrick Denuit, padre di Alban, una delle 130 vittime di quella notte che la capitale francese non potrà mai scordare. Si aspetta che «Salah Abdeslam dica la verità, ciò che ha fatto veramente», riferisce il quotidiano Le Parisien.

«Mio figlio è stato vittima di atti di tortura e di barbarie» e ora «voglio avere delle risposte», ha detto il 70enne, che al processo si è costituito parte civile, rinunciando però a essere rappresentato da un avvocato.

Abdeslam parla in aula - L'inizio della prima udienza fiume era previsto per le 12.30, ma ha preso il via ufficialmente solo alle 13.17. Il processo dovrebbe durare complessivamente nove mesi. Vi prenderanno parte 1800 parti civili e oltre 300 avvocati. Le prime parole di Abdeslam in aula sono state: «Non c'è altro Dio al di fuori di Allah e Maometto è il suo messaggero», secondo quanto riferito dai media francesi.

Il presidente del tribunale Jean-Louis Périès lo ha interrotto dicendo: «Lo vedremo dopo». L'imputato ha poi confermato la sua identità ma si è rifiutato di fornire il nome dei suoi genitori: «I nomi di mio padre e mia madre non hanno nulla a che fare qui». Infine Abdeslam, lo sguardo fisso al suolo, ha aggiunto di «aver rinunciato alla sua professione per diventare un combattente dello Stato Islamico». Gli altri imputati si sono rifiutati di fornire le proprie generalità alla corte. Sono sei, inoltre, quelli che non sono presenti in aula.

Périès, nel corso della sua dichiarazione introduttiva, ha definito il processo «storico» e «straordinario», in quanto «i fatti, per la loro intensità drammatica, fanno parte delle vicende nazionali e internazionali di questo secolo». Eccezionale «per numero di vittime, parti civili, testimoni e periti». Il presidente della Corte d'assise speciale ha poi aggiunto: «Dobbiamo tutti mantenere la giustizia nella sua dignità».

È poi cominciata la "processione" degli avvocati delle parti civili. Uno di essi, Dan Hazan, rappresenta l'Associazione francese delle vittime del terrorismo e otto soggetti, tra i quali il Bataclan. «Nessuno dei miei clienti è qui oggi. Uno solo ha previsto di venire di tanto in tanto. Sono qui oggi per loro, per sentire e comprendere cosa accadrà. Questo processo è talmente gigantesco che ho dovuto anche assicurarmi che fossero effettivamente tra le parti» che vi prendono parte.

Il numero di avvocati presenti è talmente elevato che uno di essi ha proposto di organizzare un sistema di turni, così da permettere una rotazione all'interno dell'aula.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora
Violenza sessuale sul treno e in stazione: due arresti
Si tratta di due giovani, un italiano e un nordafricano
FOTO
FRANCIA
2 ore
«La riconquista è ormai cominciata»
Tensione al primo comizio di Eric Zemmour da candidato all'Eliseo: manifestanti antirazzisti hanno fatto irruzione
FOTO
STATI UNITI
5 ore
1 milione di cauzione per i genitori del ragazzo autore della strage nel liceo di Oxford
I due, che si erano dati alla macchia, sono accusati di omicidio involontario plurimo. I nuovi dettagli dell'inchiesta
STATI UNITI
10 ore
Come l'ombra di Jeffrey Epstein potrebbe salvare Ghislaine Maxwell
Conclusa la prima settimana di processo facciamo un riassunto e tentiamo di capire come potrebbero andare le prossime
INDONESIA
12 ore
Eruzione del Semeru, i morti sono almeno 13
Le operazioni di soccorso proseguono. Estratte dalle macerie 10 persone vive. Quasi una sessantina i feriti
REGNO UNITO
21 ore
Feste nonostante le restrizioni: Boris Johnson segnalato alla polizia
La Metropolitan Police sta valutando le segnalazioni di due parlamentari laburisti
GERMANIA
1 gior
Trovati cinque cadaveri all'interno di un'abitazione
Il fatto è avvenuto a Königs Wusterhausen, a sud di Berlino: si tratta di due adulti e tre bambini
Stati Uniti
1 gior
Incriminati i genitori del killer di Oxford
La scuola li aveva convocati per esprimere alcune preoccupazioni. Irreperibili per alcune ore, sono stati arrestati
Italia
2 gior
Si spengono i riflettori sul piccolo Eitan. Dopo 84 giorni è tornato a casa
La famiglia: «Ora ha bisogno di serenità e tranquillità per affrontare un percorso di recupero delicato»
Regno Unito
2 gior
Avevano torturato un bimbo fino alla morte, condannati
Arthur Labinjo-Hughes aveva solo sei anni. Il padre con la fidanzata gli hanno fatto subire «crudeli abusi»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile