keystone-sda.ch / STR (JOEL CARRETT)
31 persone sono state multate dopo aver preso parte a una messa non autorizzata.
AUSTRALIA
23.08.21 - 21:450

Partecipavano a una messa non autorizzata a causa della pandemia: la polizia ha multato 31 persone

La funzione religiosa era in corso nel bel mezzo di un focolaio nel Nuovo Galles del Sud

SYDNEY - La polizia del Nuovo Galles del Sud ha comminato 31 multe a dei fedeli che hanno preso parte a una messa serale domenicale non autorizzata a Blacktown, un sobborgo di Sydney che si trova nel bel mezzo di un focolaio della pandemia di coronavirus.

Gli agenti sono intervenuti alle 19.30 di ieri dopo aver ricevuto la segnalazione di un raduno che violava le ordinanze di salute pubblica emanate per impedire la diffusione del contagio. Nel luogo di culto erano presenti circa 60 tra adulti e bambini. Si è scoperto che non c'era nessun tipo di controllo all'ingresso e che molti dei presenti si erano mossi da altri punti dell'area per la quale sono in vigore le restrizioni. 

Le multe emesse sono di 1000 dollari australiani (poco meno di 660 franchi svizzeri), senza contare quella alla chiesa che è di 5000 dollari (3280 franchi). David Elliott, il ministro della Polizia e dei servizi d'emergenza del Nuovo Galles del Sud, si è detto «abbastanza sbalordito» da quanto accaduto e ha sottolineato come le chiese suburbane possano trasmettere le funzioni religiose in streaming, così come fanno quelle del centro di Sydney. 

Negli 'hotspot' Covid sono in vigore regole ferree, inasprite proprio in queste ore: coprifuoco notturno dalle 21 alle 5 del mattino e obbligo di mascherina fuori dalla propria abitazione, compreso all'aperto (salvo durante l'attività fisica). Ciò è la conseguenza di due giorni consecutivi con oltre 800 contagi. Tutto il Nuovo Galles del Sud è in isolamento e la polizia, come nel caso della chiesa, è inflessibile nell'applicazione delle restrizioni previste per contenere la diffusione della variante Delta del Sars-CoV-2.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
LIVE
MONDO
LIVE
«Omicron dà sintomi lievi»
La presidente dell'Associazione dei medici del Sudafrica dà una speranza sulla nuova variante del virus.
ITALIA
23 ore
I No-Pass lanciano gli home bar: «Come al ristorante ma a casa»
È L'ultima idea nata sui social per eludere il Super Green Pass che entrerà in vigore il prossimo sei dicembre.
MILANO
1 gior
A Milano da oggi si torna alla mascherina all'aperto
La disposizione sarà valida in tutto il centro città almeno fino al 31 dicembre.
KOSOVO
1 gior
Attacca uno scuolabus imbracciando un Kalashnikov
La mattanza è avvenuta ieri sera nel villaggio di Gllogjan: deceduti due studenti e l'autista.
CINA
1 gior
«Profondamente preoccupato per Peng Shuai»
Il presidente della Wta Steven Simon non è tranquillo sulle condizioni della tennista cinese.
SUDAFRICA
1 gior
Tutti in fuga da Omicron
Fuggi fuggi generale tra i viaggiatori che stanno cercando di prendere gli ultimi voli per abbandonare il Sudafrica.
Stati Uniti
1 gior
La pillola di Merck è meno efficace del previsto
La Food and drug amministration si è attivata per capire se l'uso di questo farmaco dovrebbe essere limitato
MESSICO
1 gior
Freni rotti, poi lo schianto. Sono 19 le vittime
L'incidente sembra essere stato causato dalla rottura dei freni del veicolo.
MONDO
1 gior
Omicron, vaccino possibile entro 3 mesi
Ma potrebbero esserne necessari nove prima della sua eventuale approvazione.
FOTO
Regno Unito
1 gior
«Crescita infinita=Pianeta finito». Extinction Rebellion contro Amazon
Un portavoce della grande A: «Porteremo le nostre emissioni a zero entro il 2040, sostenendo anche le piccole imprese»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile