Immobili
Veicoli
ARCHIVIO KEYSTONE
ITALIA
21.07.21 - 14:150
Aggiornamento : 14:53

La difesa dell'assessore: «Il colpo mi è partito cadendo»

Matteo Salvini si schiera in difesa di Massimo Adriatici e il caso di cronaca diventa terreno di scontro politico

VOGHERA - È stato interrogato fino alle sette di questa mattina Massimo Adriatici, l'assessore leghista alla Sicurezza del comune di Voghera che martedì sera ha ucciso un uomo al culmine di una lite.

Adriatici ha spiegato agli inquirenti che il colpo di pistola che ha ferito mortalmente il 39enne marocchino è partito accidentalmente, dopo che la vittima lo aveva spinto a terra. La discussione tra i due sarebbe nata a causa della chiamata alla polizia dell'assessore, dopo aver visto che il nordafricano stava infastidendo gli avventori del bar, al cui esterno si è consumata la tragedia. 

La versione di Adriatici - «Sentendo la mia telefonata mi ha spinto facendomi cadere. Il colpo di pistola mi è partito cadendo» avrebbe dichiarato Adriatici, secondo quanto riferito dal Corriere della Sera. L'uomo, di professione avvocato e in precedenza sovrintendente di Polizia fino al 2011, ora si trova agli arresti domiciliari. La pistola calibro 22 sarebbe regolarmente detenuta ma non è chiaro se Adriatici avesse o meno il porto d'armi e, quindi, il diritto di avere l'arma con sé. L'accusa nei suoi confronti è di eccesso colposo di legittima difesa.

Le parole della politica - In difesa di Massimo Adriatici è intervenuto il leader leghista Matteo Salvini. «Prima di condannare una persona per bene che si è vista aggredita e avrebbe reagito aspettiamo la ricostruzione dei fatti». La ricostruzione dei fatti del partito è chiara: si è trattato di un episodio di legittima difesa, «altro che far west». Salvini ha aggiunto: «Non ci sono cittadini che con il legittimo possesso delle armi vanno in giro a sparare, a fronte di una aggressione come extrema ratio ovviamente la difesa è sempre legittima». A dimostrare come il caso sia diventato terreno di scontro politico c'è la presa di posizione del senatore Pd Alan Ferrari: «Mi auguro che la Lega al più presto prenda le distanze dal gesto di Adriatici. La giustizia fai da te non ha cittadinanza nelle nostre leggi e nella nostra convivenza».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
2 ore
Il giallo di Camilla Canepa, i dottori sapevano che era vaccinata
La 18enne e la sua famiglia avevano avvisato i medici, nonostante questo non sono state seguite le linee guida dell'Isth
BRASILE
6 ore
«Dovrebbero difenderli, non sterminarli»
Sotto accusa i funzionari del Dipartimento governativo degli Affari Indigeni (FUNAI) per un insabbiamento
RUSSIA / UCRAINA
14 ore
Russia-Ucraina: l'ottimismo scarseggia, ma si va avanti
La risposta fornita da Usa e Nato è invece stata gradita da Kiev: «Nessuna obiezione dal lato ucraino»
REGNO UNITO
16 ore
I reati sessuali sono in aumento. «Per il governo non è una priorità»
Nei primi nove mesi del 2021 in Inghilterra e in Galles sono stati denunciati quasi 70mila stupri
STATI UNITI
18 ore
Vietato dalla scuola un romanzo sull'Olocausto
L'autore Art Spiegelman, vincitore del premio Pulitzer, si è detto «sconcertato»
COSTA RICA
21 ore
Assalto no-vax all'ospedale per «salvare un bambino dal vaccino»
Una trentina di persone è riuscita a fare irruzione nel nosocomio, ma non ad arrivare al bambino al quarto piano
MONDO
1 gior
«I casi gravi sono dovuti alla coda della Delta»: lo studio
L'osservazione dell'Istituto di ricerca Altamedica sull'evoluzione della variante: «Dati veramente tranquillizzanti»
TAGIKISTAN
1 gior
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
1 gior
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
1 gior
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile