Imago
Gylfi Sigurdsson, 31 anni.
REGNO UNITO
20.07.21 - 18:440
Aggiornamento : 20:46

Scossone a Liverpool, calciatore accusato di pedofilia: in Islanda si fa il nome di Sigurdsson

Il numero 10 dell'Everton è stato arrestato e rilasciato venerdì scorso.

LIVERPOOL - È ancora il mondo del calcio a occupare oggi buona parte delle prime pagine virtuali del panorama mediatico d'oltremanica. Questa volta però non si parla, purtroppo, di dribbling, scatti improvvisi sulla fascia e tiri a giro insaccati a fil di palo, ma di un sospetto caso di pedofilia e dell'arresto di un giocatore (nel frattempo rilasciato) della Premier League inglese.

Dall'Islanda, dopo la pubblicazione sul popolare quotidiano Morgunbladid, rimbalza il nome di Gylfi Sigurdsson, centrocampista islandese e maglia numero 10 dell'Everton, sospettato di reati di natura sessuale su minore. Le manette ai polsi del giocatore sono scattate venerdì scorso, ma lo scossone sul "versante blu" del Merseyside si è innescato solo nella tarda serata di lunedì, quando sul sito dei "Toffees" ha fatto la propria comparsa uno stringatissimo comunicato ufficiale.

L'Everton «conferma di aver sospeso un giocatore della prima squadra nell'ambito di un'inchiesta di polizia in corso. Il Club continuerà a sostenere le autorità e le loro indagini e non rilascerà per il momento ulteriori dichiarazioni».

Per risalire al nome ci è voluta qualche ora in più, anche se il cerchio ha iniziato ben presto a stringersi dopo che alcuni "connotati" del numero 10 hanno iniziato a circolare tra i tabloid britannici: 31 anni, punto fermo della propria nazionale e con un cartellino che nel corso degli anni è stato oggetto di trasferimenti milionari (il suo approdo nel 2017 nella Liverpool "blu" costò 44 milioni di sterline - circa 55 milioni di franchi - alle casse del club, diventandone l'acquisto più costoso).

Stando a fonti interne di polizia, citate da alcuni portali britannici, l'abitazione del giocatore sarebbe stata perquisita a fondo e sarebbero stati trovati «numerosi oggetti, poi sequestrati dagli agenti». Il giocatore è stato quindi preso in custodia e «interrogato in relazione a reati molto gravi», prima di essere rilasciato su cauzione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Stati Uniti
1 ora
In migliaia stipati sotto un ponte aspettano per attraversare il confine
Le condizioni igienico-sanitarie sono al limite, mancano acqua, cibo e una risposta concreta all'emergenza umanitaria
REP. DEMOCRATICA DEL CONGO
4 ore
Traumatizzati e dimenticati: sono gli orfani dell'Ebola
Molti faticano a ricostruirsi una vita a causa dello stigma sociale che circonda il morbo
CONFINE
11 ore
Nubifragio a Malpensa, aerei nel caos
Decine di persone intrappolate in auto. Lo scalo varesino è chiuso e i voli sono dirottati altrove
ITALIA
15 ore
Green Pass per i lavoratori, via libera all'unanimità
La misura entrerà in vigore a partire dal 15 ottobre
ITALIA
17 ore
Berlusconi respinge la visita psichiatrica: «Lesiva della mia onorabilità»
Il leader di Forza Italia respinge la richiesta dei giudici milanesi: «Si proceda in mia assenza»
AFGHANISTAN
21 ore
La fuga di Ghani? Ha rovinato l'accordo con i talebani
Lo sostiene il rappresentante speciale Usa Zalmay Khalilzad
FOTO
Francia
22 ore
Personale sanitario: sospesi in 3'000 perché senza vaccino
L'entrata in vigore della misura ha generato diverse manifestazioni anti-pass. Decine le richieste di dimissioni
Francia
1 gior
Temporali nel sud, nove morti
Nonostante le condizioni meteorologiche avverse, in molti avevano comunque deciso di andare al mare
MALI / FRANCIA
1 gior
È stato neutralizzato il capo jihadista Al-Sahrawi
Al-Sahrawi era a capo dello Stato islamico del Gran Sahara, sulla sua testa c'era una taglia da 5 milioni
VATICANO
1 gior
Papa Francesco, i cardinali No Vax...e quello infetto
Bergoglio ha dichiarato che si tratta di una minoranza e che «bisogna aiutarli», poiché «hanno paura»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile