Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STR (Alberto Pezzali)
REGNO UNITO
09.07.21 - 14:310

Sarah Everard, l'ex agente si è dichiarato colpevole in aula

La 33enne è stata uccisa la sera dello scorso 3 marzo mentre faceva ritorno a casa

LONDRA - Si è dichiarato oggi colpevole davanti a un giudice britannico il poliziotto Wayne Couzens, 48 anni, agente di Scotland Yard dell'unità incaricata di sorvegliare ambasciate e palazzi del potere, sotto processo con l'accusa di aver rapito e ucciso brutalmente il 3 marzo scorso a Londra Sarah Everard: una 33enne che rincasava verso un quartiere residenziale della capitale alle nove di sera.

La vicenda aveva suscitato orrore e indignazione nel Regno Unito, alimentata anche dalla reazione sbrigativa della stessa Scotland Yard di fronte a una successiva veglia in memoria di Sarah promossa da numerose donne malgrado i divieti allora in vigore legati alle restrizioni del lockdown anti Covid. Ed è stata seguita da altri casi di femminicidio e da altre contestazioni che hanno riguardato le forze dell'ordine del Regno.

L'ammissione di colpa dell'ormai ex poliziotto, imputato di aver anche cercato di nascondere il cadavere della sua vittima in un'area verde del Kent, la contea fuori Londra in cui egli abitava prima dell'arresto con moglie e figli, appariva scontata data la mole di elementi raccolti a suo carico. Ma in qualche modo chiude il cerchio sull'investigazione, in attesa della fase dibattimentale e della sentenza previste dinanzi alle Corte londinese di Old Bailey a partire dalla seconda metà di ottobre.

La comandante di Scotland Yard, Cressida Dick, primo capo donna della polizia metropolitana di Londra (Metropolitan Police) della storia, ma non risparmiata da contestazioni personali su questa vicenda tenuto conto delle denunce di molestie che si è scoperto essere state ignorate in passato a carico di Couzens come di altri poliziotti, ha colto da parte sua l'occasione per rivolgere un messaggio di scuse alla famiglia di Everard e alla comunità.

«Sono molto dispiaciuta - ha fatto sapere - per la perdita, il dolore e la sofferenza» arrecate alle persone vicine a Sarah. «Tutti ci sentiamo traditi» dal comportamento dell'assassino, ha sostenuto, dicendosi «disgustata, furiosa e devastata per i crimini orribili commessi da quell'uomo» protetto dall'uniforme.

Gli organi disciplinari della polizia britannica hanno intanto reso noto oggi stesso che sono 12 gli agenti soggetti al momento a indagine interna in relazione al caso Everard, sulla base dell'ipotesi che possano aver coperto a suo tempo il collega Wayne Couzens con atti di negligenza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA / GERMANIA
59 min
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
5 ore
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
ITALIA
8 ore
Quirinale, anche la terza fumata è nera
Alla terza votazione, il presidente della Repubblica uscente ha ricevuto 125 voti. Da domani si abbassa il quorum.
ITALIA
11 ore
Berlusconi sempre in ospedale (e di pessimo umore)
Pochissime le visite, ma segue gli sviluppi dell'elezione del presidente della Repubblica
FRANCIA
15 ore
Quel triangolo viola voluto dal Reich
La storia di Simone Arnold e della sua famiglia, per far luce sulle persecuzioni tedesche dei testimoni di Geova
MEDIO ORIENTE
17 ore
La neutralità della "Svizzera dell'Arabia" è sotto attacco
L'Oman si definisce neutrale, e intende tentare di risolvere qualsivoglia conflitto con colloqui di pace e diplomazia
GERMANIA
1 gior
Diversi governi hanno sfruttato la pandemia per opprimere i diritti umani
«Molti leader hanno usato la pandemia di Covid-19 come pretesto per ridurre la supervisione e la responsabilità»
ITALIA
1 gior
Quirinale, niente di fatto anche oggi
Le schede bianche sono state la costante anche della seconda votazione
GERMANIA
1 gior
Il 18enne che ha sparato ai compagni «avrebbe potuto fare una strage»
«Le persone devono essere punite» aveva scritto al padre via Whatsapp, pochi minuti prima
LE FOTO
OCEANO PACIFICO
1 gior
Tra gli aiuti diretti a Tonga, un focolaio di Covid
Sulla "HMAS Adelaide" della marina australiana ci sono 23 membri dell'equipaggio positivi al coronavirus
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile