AFP
Il capo infermiere dello staff che assisteva Diego Armando Maradona respinge ogni responsabilità nel suo decesso.
ARGENTINA
19.06.21 - 09:590

Maradona, il capo infermiere nega ogni responsabilità nella sua morte

«Ci siamo affidati alle decisioni dei medici incaricati» ha dichiarato Mariano Perroni

SAN ISIDRO - Il coordinatore responsabile degli infermieri che assistevano a domicilio Diego Maradona ha negato, davanti ai pubblici ministeri argentini, qualsiasi responsabilità nella sua morte.

Mariano Perroni, 40 anni, è il terzo dei sette indagati per omicidio colposo a testimoniare nel caso. «Ho detto loro che non mi occupavo di nient'altro che degli orari di arrivo e partenza (degli infermieri). Non sono responsabile di alcun trattamento medico», ha detto Perroni all'AFP dopo aver lasciato la procura di San Isidro, alla periferia di la capitale Buenos Aires, dove ha risposto per tre ore alle domande dei magistrati. «Non dò consigli medici - ha detto - ci siamo affidati alle decisioni dei medici incaricati».

I pubblici ministeri hanno aperto un'inchiesta dopo che una commissione di esperti che indagava sulla morte di Maradona ha scoperto che aveva ricevuto cure inadeguate ed era stato abbandonato al suo destino per un «periodo prolungato e angosciante».

I due infermieri ascoltati in precedenza dalla procura hanno negato ogni responsabilità e hanno puntato il dito contro i medici che avevano in cura il Pibe de Oro.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
NUOVA ZELANDA
4 ore
Vai al fast food e ricevi il vaccino
È quanto sta pensando di attuare il governo della Nuova Zelanda, in trattative con KFC
NORVEGIA
8 ore
L'abbraccio liberatorio: «Torniamo alla vita normale»
Niente più distanziamento sociale, basta limiti agli eventi. Una decisione possibile «grazie alla campagna vaccinale»
GERMANIA
9 ore
«Nessuno sta facendo abbastanza per la crisi climatica»
La giovane attivista si è rivolta ai manifestanti dal palco, esortandoli ad andare a votare
AFGHANISTAN
12 ore
Parla uno dei leader talebani: «Tornano esecuzioni ed amputazioni»
Il Ministro responsabile delle carceri ha giustificato le due misure: «Necessarie per la sicurezza»
STATI UNITI
15 ore
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
STATI UNITI
18 ore
Entra al supermercato e apre il fuoco: un morto e 12 feriti
Per gestire la situazione sono intervenuti gli agenti speciali SWAT, il killer sarebbe morto
MONDO
20 ore
Oggi ripartono gli scioperi per il clima
Fridays for Future torna in piazza con lo slogan #Sradica il sistema
FOTO
SPAGNA
1 gior
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
ITALIA
1 gior
Trattativa Stato-Mafia, ribaltata la sentenza di primo grado
Assolti gli alti ufficiali dei Carabinieri e anche Marcello Dell'Utri
REGNO UNITO
1 gior
L'immunità renderà il Covid simile a una comune sindrome influenzale?
«Il peggio dovrebbe essere passato», assicurano due esperti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile