Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (Juan Ignacio Roncoroni)
Ricardo Almiron, l'infermiere che seguiva Diego Armando Maradona, è stato ascoltato alla procura di San Isidro.
ARGENTINA
15.06.21 - 07:540

L'infermiere che seguiva Maradona nei suoi ultimi giorni non doveva svegliarlo

Ricardo Almiron è il primo componente dello staff medico che seguiva il campionissimo a essere ascoltato in procura

SAN ISIDRO - All'infermiere che assisteva Diego Armando Maradona negli ultimi giorni della sua vita era «stato ordinato di non svegliarlo». Lo ha dichiarato lo stesso operatore sanitario, Ricardo Almiron, nel corso dell'interrogatorio alla procura di San Isidro, alla periferia della capitale argentina Buenos Aires.

Il 37enne è stato ascoltato per sette ore. È il primo componente dello staff medico che assisteva il campionissimo a essere chiamato a chiarire le circostanze della sua morte, avvenuta il 25 novembre 2020. Altre sei persone saranno ascoltate nei prossimi giorni. La procura ha aperto un fascicolo per "omicidio colposo con aggravante" e sospetta che Maradona sia morto a causa di negligenza.

 

Almiron, in particolare, è accusato di aver mentito agli inquirenti, dicendo che Maradona dormiva e respirava normalmente poche ore prima del decesso. L'autopsia, infatti, ha mostrato come il 60enne stesse agonizzando già prima dell'attacco di cuore che gli è stato fatale. Poche settimane prima, lo ricordiamo, Maradona era stato sottoposto a un intervento chirurgico al cervello e le sue condizioni di salute erano molto precarie.

Franco Chiarelli, il legale di Almiron, uscendo dalla procura ha dichiarato ai media che al suo assistito «era stato ordinato di non svegliare il paziente», ma che il 37enne «aveva svolto il suo compito» di sorvegliarlo. «Il mio cliente ha sempre trattato Maradona come un paziente con implicazioni psichiatriche e problemi legati all'astinenza». Almiron avrebbe aggiunto ai magistrati: «Nessuno mi aveva detto che Maradona era cardiopatico, ma notai che aveva un ritmo cardiaco superiore ai battiti in qualsiasi momento. Segnalai ai medici la sua tachicardia, nessuno mi diede risposta».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
AFGHANISTAN
23 min
I Talebani e quei passi indietro sempre più grandi
Alcuni dipartimenti governativi sono stati eliminati, a causa della difficile situazione economica
COREA DEL NORD
5 ore
Il coronavirus che dilaga e la (troppa) fame dei nordcoreani
I medici militari sono stati incaricati di portare con urgenza i farmaci di cui Pyongyang ha estremo bisogno
AFRICA
9 ore
«Le stuprano per curarle dall'omosessualità»
Cosa vuol dire essere gay in alcuni paesi africani? Lo spiega Sabrina Avakian, criminologa ed esperta in Diritti Umani
EUROPA
10 ore
Erdogan respinge Svezia e Finlandia
Il presidente turco: «Non perdano tempo a venire qui, a provare a convincerci»
STATI UNITI
12 ore
Buffalo, una strage pianificata da mesi
Il giovane aveva pubblicato online i dettagli in un lungo documento. Lo scorso marzo il sopralluogo nel supermercato
REGNO UNITO
12 ore
Tanto sesso, siamo inglesi. Scandali a Westminster
Molestie, ministri che guardano filmati porno in aula, corruzioni in cambio di favori ambigui.
SPAGNA
19 ore
Una mosca preoccupa la Spagna
Con il cambiamento climatico la presenza di simulidi sta aumentando e potrebbe diventare un problema di salute pubblica
SPAGNA
22 ore
Scontro fra treni, muore un macchinista
Un convoglio che trasportava merci è deragliato, finendo muso contro muso contro un treno passeggeri
STATI UNITI
1 gior
«Ha fatto 320km per uccidere più neri possibile»
L'autore della strage al supermercato ha guidato per ore per raggiungere il posto dove voleva colpire
RUSSIA
1 gior
Putin è stato operato per un cancro?
Nuove voci sullo stato di salute dello "zar": il ricovero; i filmati già pronti e i sosia per sostituirlo in pubblico.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile