Immobili
Veicoli
AFP
Fourniret, nel 2008.
FRANCIA
10.05.21 - 17:370

Addio al serial killer Michel Fourniret: è la fine del «Mostro delle Ardenne»

Con la complicità della moglie, violentò e uccise almeno 9 ragazze, alcune delle quali erano ancora minorenni

PARIGI - Michel Fourniret, pedofilo e serial killer francese che è stato soprannominato il "Mostro delle Ardenne" è morto oggi all'età di 79 anni.

Lo ha riferito il procuratore di Parigi, Rémy Heitz: «Michel Fourniret è morto lunedì alle 3 del pomeriggio all'ospedale di Pitié-Salpétrière (UHSI) a Parigi». 

Fourniret, lo ricordiamo, è stato condannato a 2 ergastoli per aver stuprato e ucciso almeno 9 giovani donne, di cui 5 minorenni. Il Mostro delle Ardenne fu arrestato nel 2003, dopo aver cercato di rapire una ragazza belga, a causa della denuncia partita dalla moglie, Monique Olivier (72 anni), anche lei condannata al carcere a vita poiché complice del marito: lo aiutava a scegliere ed attirare le vittime, nascondendone poi i corpi.

Il serial killer, che era già stato ricoverato alla fine di aprile per problemi respiratori, ha avuto una lunga storia di problemi cardiaci, oltre che mentali.

Una lunga serie di delitti atroci
Condannato per aver confessato gli omicidi di otto giovani donne tra il 1987 e il 2001, nel marzo 2020 Fourniret ha infine ammesso la sua responsabilità anche nel caso della scomparsa di Estelle Mouzin, di 9 anni, sparita dalla località di Guermantes nel 2003.

Tuttavia, come riporta France Info, potrebbero esserci altre vittime: il suo nome è stato infatti collegato anche ad altri casi di sparizioni irrisolte. A metà dicembre, la Corte d'appello di Digione ha chiesto «nuove indagini» sul caso di Virginie Bluzet, trovata legata nel 1997 nel fiume Saône, su richiesta della famiglia.

Le giovani venivano tutte approcciate e allontanate con l'inganno, per poi venir rapite da Fourniret e dalla moglie. In seguito, dopo averle rapite, violentate e uccise, ne nascondeva i corpi anche a chilometri di distanza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
LIVE CORONAVIRUS
LIVE
La vaccinazione in Austria diventa obbligatoria
La misura entrerà in vigore dal prossimo 4 febbraio. È il primo Paese europeo a introdurla
BRASILE
8 ore
Sono tanti, sono armati e hanno preso il controllo delle favelas
Le autorità hanno lanciato un programma per «cambiare la vita della popolazione» delle favelas di Rio
GERMANIA
12 ore
Abusi nella Chiesa tedesca, «Ratzinger non agì in 4 casi»
Un rapporto stilato da uno studio legale fa luce sia su chi avrebbe perpetrato gli atti, sia su chi li avrebbe occultati
ITALIA
13 ore
Italia: da oggi serve il Green pass per entrare da parrucchieri ed estetisti
Da febbraio sarà presumibilmente necessario il certificato per accedere ad uffici, servizi e negozi non essenziali
MONDO
14 ore
I morti per Covid-19 potrebbero essere molti di più di quello che pensiamo
Le vittime della pandemia, secondo un confronto pubblicato su Nature, potrebbero essere arrivate a quota 20 milioni
TONGA
15 ore
Travolto dallo tsunami, racconta un'odissea di 24 ore
L'incredibile storia narrata da un 57enne tongano ad un'emittente radio locale
STATI UNITI
16 ore
«Un'invasione dell'Ucraina? Putin la pagherà a caro prezzo»
L'ipotesi di Joe Biden è che la Russia stia per entrare in Ucraina, ma «sarà una decisione che pagherà a caro prezzo»
FOTO
NUOVA ZELANDA
18 ore
Quel che resta di Tonga, nelle prime foto da terra
I soccorsi sono infine riusciti ad arrivare, altri arriveranno presto, mentre sull'isola l'acqua inizia a scarseggiare
SRI LANKA
19 ore
Il dilemma dello Sri Lanka: ripagare il debito o comprare i beni essenziali?
La mancanza dei turisti stranieri causa Covid (e dei dollari) ha causato una reazione a catena, con effetti devastanti
MONDO
1 gior
La resistenza agli antibiotici uccide più di 1,2 milioni di persone ogni anno
È quanto emerso dal primo studio che ha valutato a livello globale il fenomeno
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile