keystone-sda.ch (Jonathan Hayward)
La rimozione dei brevetti dai vaccini non risolverebbe i problemi degli approvvigionamenti.
STATI UNITI
06.05.21 - 18:200
Aggiornamento : 18:53

Via il brevetto ai vaccini? Bourla (Pfizer): «Per nulla» favorevole

«Non sono il fattore limitante della produzione e dell'approvvigionamento», spiegano da BioNTech

NEW YORK - Il tema della rimozione dei brevetti sui vaccini anti-Covid sta incontrando consensi crescenti tra i leader politici, ma non piace per nulla alle aziende che sarebbero interessate dal provvedimento.

L'amministratore delegato di Pfizer Albert Bourla ha dichiarato di essere «per nulla» favorevole. Da BioNTech, il laboratorio tedesco che ha elaborato il vaccino insieme al colosso statunitense, hanno spiegato che «i brevetti non sono il fattore limitante della produzione e dell'approvvigionamento del nostro vaccino. Non aumenterebbero la produzione mondiale né l'approvvigionamento delle dosi di vaccini nel breve e medio termine».

«Sorprendono e preoccupano le dichiarazioni e le iniziative internazionali volte a ridurre o ad annullare la tutela dei brevetti. Iniziative che, di certo, non risolvono il problema di avere subito più vaccini» dichiara l'associazione di categoria italiana Farmindustria. Eliminare i brevetti «non servirebbe ad aumentare la produzione né a offrire le soluzioni necessarie per vincere la pandemia. Potrebbe avere invece l’effetto opposto: dirottare risorse, materie prime verso siti di produzione meno efficienti. E potrebbe determinare l’aumento della contraffazione a livello globale».

L'eccezione Merkel

La possibile revoca dei brevetti, proposta dal presidente Usa Biden, ha incontrato il favore dell'Ue e della Francia, ma non quello della Germania. La Süddeutsche Zeitung dà conto dello scetticismo del governo Merkel, che tramite una portavoce ha fatto sapere che «la protezione della proprietà intellettuale è una fonte di innovazione e deve rimanere tale anche in futuro».

Male in Borsa

L'annuncio della possibile rimozione dei brevetti ha pesato in giornata sui conti di Moderna: la seconda azienda ad aver visto approvare il proprio vaccino contro il coronavirus, è arrivata a perdere anche il 9%, per poi recuperare leggermente ma sempre rimanendo in territorio negativo. Male anche i titoli di Pfizer.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Croazia
1 ora
Tre bambini morti strangolati, il principale sospettato è il padre
Quello che doveva essere un tranquillo weekend con i figli, è diventato un fatto di sangue
CANADA/CINA
5 ore
Lady Huawei è tornata a casa
La direttrice finanziaria del colosso cinese era stata arrestata nel 2018 in Canada. È stata estradata
NUOVA ZELANDA
17 ore
Vai al fast food e ricevi il vaccino
È quanto sta pensando di attuare il governo della Nuova Zelanda, in trattative con KFC
NORVEGIA
20 ore
L'abbraccio liberatorio: «Torniamo alla vita normale»
Niente più distanziamento sociale, basta limiti agli eventi. Una decisione possibile «grazie alla campagna vaccinale»
GERMANIA
21 ore
«Nessuno sta facendo abbastanza per la crisi climatica»
La giovane attivista si è rivolta ai manifestanti dal palco, esortandoli ad andare a votare
AFGHANISTAN
1 gior
Parla uno dei leader talebani: «Tornano esecuzioni ed amputazioni»
Il Ministro responsabile delle carceri ha giustificato le due misure: «Necessarie per la sicurezza»
STATI UNITI
1 gior
Caso Floyd, l'ex agente Chauvin contesta la condanna
L'ex ufficiale, lo ricordiamo, è stato condannato a 22 anni e sei mesi di prigione
STATI UNITI
1 gior
Entra al supermercato e apre il fuoco: un morto e 12 feriti
Per gestire la situazione sono intervenuti gli agenti speciali SWAT, il killer sarebbe morto
MONDO
1 gior
Oggi ripartono gli scioperi per il clima
Fridays for Future torna in piazza con lo slogan #Sradica il sistema
FOTO
SPAGNA
1 gior
La promessa di Felipe agli abitanti di La Palma
Prosegue l'eruzione del vulcano Cumbre Vieja
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile