Immobili
Veicoli
Keystone
Il ministro della Giustizia, Eric Dupond-Moretti.
FRANCIA
28.04.21 - 10:210
Aggiornamento : 10:40

Retata in Francia contro gli ex-brigatisti italiani, arrestati in 7

L'ordine firmato direttamente da Macron, 3 mancano all'appello e sarebbero in fuga

PARIGI - Sono finite in manette oggi a Parigi 7 ex-membri delle organizzazioni terroriste di estrema sinistra attive in Italia a cavallo degli anni '70 e '80. I mandati di cattura, riporta il Corriere della Sera, erano originariamente 10 ma 3 persone mancano all'appello e sarebbero in fuga.

I 7 sono tutti ex-militanti "rossi" - attivi fra le fila di bande armate come Brigate Rosse, Nuclei armati per il contropotere territoriale e Lotta Continua - accusati di terrorismo e una serie di reati violenti avvenuti durante gli Anni di Piombo.

L'operazione, avvenuta attraverso la cooperazione bilaterale fra i due Paesi e l'incontro fra i ministri della giustizia Marta Cartabia ed Eric Dupond-Moretti, è stata vidimata dallo stesso Emmanuel Macron. I 10 nomi sono frutto di un lavoro, su una lista decisamente più corposa di circa 200 nominativi, che ha portato alla selezione dei casi ritenuti più gravi.

Si trattava di una questione di una certa urgenza perché, per molti di loro, la prescrizione per i capi d'imputazione sarebbe scattata questo maggio. Per le persone attualmente arrestate, la Francia dovrà decidere per l'estradizione definitiva nelle prossime 48 ore.

Gli ex-brigatisti arrestati, e quelli in fuga

Fra gli accusati di terrorismo arrestati dalle autorità ci sono Giorgio Pietrostefani, Marina Petrella, Giovanni Alimonti, Enzo Colavitti, Roberta Cappelli, Sergio Tornaghi e Luigi Bergamin.

Fra questi, le figure più di spicco sono sicuramente Pietrostefani (co-fondatore di Lotta Continua e presunto mandante dell'omicidio Calabresi), Cappelli (della colonna romana, condannata all'ergastolo per l'omicidio del generale dei carabinieri Galvaligi, di un agente di polizia e del vice questore Vinci) e Petrella (condannata all'ergastolo, anche lei per l'omicidio Galvaligi, un attentato e due sequestri di persona. Aveva già rischiato l'estradizione nel 2008).

Ancora in libertà, invece, sono Raffaele Ventura, Maurizio Di Narzio e Narciso Menenti.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
RUSSIA
1 ora
Putin è stato operato per un cancro?
Nuove voci sullo stato di salute dello "zar": il ricovero; i filmati già pronti e i sosia per sostituirlo in pubblico.
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Le truppe ucraine di Kharkiv arrivate al confine con la Russia
In corso negoziati per evacuare Mariupol, anche per coloro che si trovano nell'acciaieria, ha fatto sapere il presidente
COREA DEL NORD
16 ore
Covid, per la Corea del Nord è come essere ancora nel 2020
Nel Paese sono stati rilevati oltre 820mila casi. Dopo aver rifiutato i vaccini, Pyongyang chiederà ora aiuto alla Cina?
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
18 ore
«L'esercito russo è in un vicolo cieco»
Il presidente ucraino Zelensky prevede una nuova offensiva delle truppe di Mosca nel Donbass. Ma non abbassa la testa
FINLANDIA
23 ore
Nato, la Finlandia chiederà ufficialmente l'adesione
Lo ha annunciato il presidente finlandese Sauli Niinistö in conferenza stampa
STATI UNITI
1 gior
Dopo la strage «ha riposto l'arma, si è inginocchiato e consegnato»
Nell'assalto, in un supermercato di Buffalo, sono rimaste uccise almeno 10 persone. Il 18enne si trova in custodia
STATI UNITI
1 gior
Sparatoria al supermercato: 8 morti
È successo a Buffalo nello stato di New York. L'autore sarebbe un 18enne suprematista bianco
RUSSIA
1 gior
Nuove voci su una malattia di Putin
Secondo un oligarca intercettato il presidente russo avrebbe un «tumore al sangue»
PORTOGALLO
1 gior
Abramovich non può vendere casa
Una villa da 10 milioni di euro è stata bloccata in Portogallo. Aveva già un acquirente
ITALIA
1 gior
Inaugurato un ponte da record
Il "Ponte del Sole" si trova a Dossena, nel Bergamasco, ed è lungo 505 metri.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile