Keystone
La portacontainer Ever Given, ferma nel più grande dei Laghi Amari del Canale di Suez.
EGITTO
13.04.21 - 17:400
Aggiornamento : 18:08

Per la Ever Given, chiesto un risarcimento da un miliardo di dollari

E intanto la nave, che si trova ancora nel canale, è stata sequestrata. Dai proprietari giapponesi per ora è no comment

IL CAIRO - Accogliendo una richiesta della Suez Canal Authority (SC)A un tribunale egiziano ha oggi autorizzato il sequestro della nave Ever Given che il mese scorso aveva bloccato a lungo la strategica via marittima. A riportarlo è Bloomberg che cita diversi media locali.

«Il vascello non si muoverà finché tutte le indagini del caso non verranno effettuate e verrà rimborsato quanto dovuto», aveva dichiarato qualche giorno fa ai media egiziani il capo della SCA, Osama Rabie, ripreso - fra gli altri - anche dal Wall Street Journal.

Il portacontainer, che naviga sotto la bandiera taiwanese della compagnia Evergreen, si trova attualmente ferma in uno dei Laghi Amari (il più grande) del Canale di Suez.

Il suo incidente, lo ricordiamo, aveva "tappato" il canale di transito, causando molti problemi al traffico di merci globali e danni - tutt'ora - incalcolabili.

La cifra esatta del risarcimento non è ancora nota ma, in precedenza, si è parlato di poco meno di 1 miliardo di dollari - Bloomberg parla di 900 milioni - fra costi per liberare la Ever Given e tasse di transito non versate (almeno 15 milioni al giorno) a causa del blocco. Non è per ora chiaro chi dovrà pagare questo ammontare.

L'azienda giapponese Shoei Kisen Kaisha Ltd. proprietaria della nave per ora ha deciso di non commentare sulla vicenda, in quanto le trattative con SCA sarebbero in corso. Per quanto riguarda Evergreen, invece, i responsabili confermerebbero di non aver ricevuto nessuna notizia riguardo alla querela.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Da oggi «Facebook si chiama Meta»
Mark Zuckerberg ha ufficializzato la nuova identità dell'azienda durante l'atteso Connect
ITALIA
3 ore
Archiviate le accuse contro il paziente 1 italiano
Gli inquirenti volevano verificare se Mattia Maestri avesse mentito ai medici di Codogno
AUSTRIA/GERMANIA
5 ore
Arrivano in crociera... positivi al Covid
Il viaggio della nave è stato fermato: dei 178 passeggeri sulla crociera 80 sono risultati positivi al tampone
CINA
8 ore
Dal nuoto al curling: come Pechino passa dalle Olimpiadi estive a quelle invernali
È la prima volta che la stessa città ospita le due versioni dei giochi. E le sfide non mancano.
Francia
11 ore
I francesi sequestrano una barca ai pescatori inglesi
Stretta sui porti: si annunciano controlli doganali più severi e divieto di sbarco del pescato
TAIWAN
13 ore
«Se Taiwan cade, la democrazia globale è a rischio»
Le parole della presidente Tsai Ing-wen a fronte di una tensione sempre altissima con Pechino e l'alleanza con gli Usa
NUOVA ZELANDA
16 ore
Neozelandesi stremati tornano a casa via mare
C'è chi non ne può più delle lunghe liste d'attesa, e ha affrontato dieci giorni di navigazione
MONDO
17 ore
Se «Facebook non vuole più essere Facebook»
Il colosso social prepara la svolta. Ne parliamo con Eleonora Benecchi, docente di Culture digitali dell'USI.
NORDEST EUROPEO
1 gior
Rubinetti russi agli sgoccioli in una Moldavia sempre più europea
Tra le autorità moldave e la società russa fornitrice di gas Gazprom è scontro totale per un aumento dei prezzi
MONDO
1 gior
Niente più fame nel mondo? Basterebbe il 2% del patrimonio di Elon Musk
Il direttore del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite invita i più ricchi del pianeta a «farsi avanti»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile