keystone-sda.ch (MAXAR TECHNOLOGIES HANDOUT)
Un «errore tecnico o umano» sarebbe tra le cause dello spiaggiamento della Ever Given nel Canale di Suez.
EGITTO
27.03.21 - 17:150

Canale di Suez, la colpa non sarebbe solo del maltempo

L'Authority che gestisce la via d'acqua artificiale ora non esclude un «errore tecnico o umano»

SUEZ - «Non possiamo determinare un calendario per la fine della crisi» creata dalla nave incagliatasi nel Canale di Suez.

Lo scrive su Twitter Al Jazeera riportando una dichiarazione del presidente dell'Authority del Canale, l'ammiraglio Osama Rabie, circa il blocco della via d'acqua e l'ingorgo di almeno altre 321 navi in attesa di transitare.

Alla domanda su quando la nave potrebbe tornare a navigare, Rabie ha però detto che è possibile «oggi o domani, dipende dalla reattività della nave alle maree».

L'ammiraglio ha notato che ieri mattina le eliche avevano potuto girare, sebbene non a piena velocità, ma poi era stato necessario fermarle a causa di un cambio della marea e tornare all'impiego di scavatrici.

Non è stata colpa solo del maltempo - Rabie ha poi detto che un «errore tecnico o umano» potrebbe aver contribuito all'incagliamento della Ever Given: lo riferisce un tweet di Sky News Arabiya. Il maltempo non è la causa principale dell'incidente, e ve ne sono altre, ha ribadito, mettendo ulteriormente in dubbio la già controversa tesi iniziale che attribuiva l'incidente alla scarsa visibilità causata da una tempesta di sabbia.

«Le forti raffiche di vento e i fattori meteorologici non sono le sole ragioni principali dello spiaggiamento della nave. Anche altri errori, umani o tecnici, sono potuti entrare in gioco», ha detto l'ammiraglio in una conferenza stampa a Suez.

Eppure era stato un comunicato del portavoce dell'Authority, George Safwat, a sostenere che perdita di orientamento del cargo che portato all'incagliamento è avvenuto per «assenza di visibilità» causata da una «tempesta di vento» che ha colpito la zona con venti di «40 nodi».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
11 ore
Era compito di una ventenne al primo incarico controllare le armi sul set
La ragazza è la figlia del celebre armaiolo Thell Reed, famoso ad Hollywood.
MADAGASCAR
11 ore
Dai cambiamenti climatici alla carestia
Il sud del Madagascar è interessato da anni dalla siccità, che costringe gli abitanti a nutrirsi di cactus e cavallette.
AUSTRIA
17 ore
Lockdown all'austriaca, per i non vaccinati
Il governo di Vienna valuta future restrizioni. Ma non per tutti i cittadini
MONDO
17 ore
«Questo messaggio ti infastidisce?»
Tinder introduce due nuovi filtri. E le segnalazioni di molestie aumentano del 46 per cento
STATI UNITI
19 ore
Alec Baldwin è «scioccato» dalla tragedia sul set
Nuovi particolari sull'incidente in cui ha perso la vita la direttrice della fotografia Halyna Hutchins
SUD AFRICA
1 gior
Poliziotta fa strage di parenti per intascare i soldi dell'assicurazione
A processo l'agente che tra il 2012 e il 2017 ha ingaggiato dei sicari per uccidere sei suoi parenti.
STATI UNITI
1 gior
Quanti drammi sui set di Hollywood
La morte di Halyna Hutchins è solo l'ultima tragedia consumatasi durante le riprese di un film a stelle e strisce.
POLONIA
1 gior
Alla ricerca dell'aborto illegale o all'estero
Le associazioni hanno segnalato che in Polonia da gennaio più di 30'000 donne hanno chiesto aiuto
STATI UNITI
1 gior
Baldwin interrogato, il regista «era in condizioni critiche»
L'attore si è presentato alle autorità per rispondere agli inquirenti. Nell'incidente sul set è morta una persona
AUSTRALIA
1 gior
È finito il lockdown più lungo del mondo
Gli abitanti dello Stato di Victoria da oggi possono lasciare la propria abitazione. Levato anche il coprifuoco
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile