ARCHIVIO KEYSTONE
Nuova causa in tribunale per il pasticciere del Colorado che si rifiutò di preparare una torta nuziale a una coppia gay.
STATI UNITI
24.03.21 - 14:000

Niente torta a una donna transgender, pasticciere (di nuovo) in tribunale

Jack Phillips divenne famoso in tutto il mondo per essersi rifiutato di preparare un dolce nuziale a una coppia gay

DENVER - Il pasticciere del Colorado che nel 2012 si rifiutò di preparare una torta nuziale a una coppia gay - e che nel 2018 si vide dare ragione dalla Corte Suprema statunitense - è tornato ieri in aula, ma per un nuovo caso.

Questa volta Jack Phillips è stato chiamato in tribunale da una donna transgender, che nel 2017 cercò di ordinare un dolce commemorativo della sua transizione di genere (blu all'esterno e rosa all'interno). L'ordinazione giunse nel giorno stesso in cui la Corte Suprema aveva annunciato che avrebbe accettato la richiesta di appello di Phillips. Autumn Scardina, questo il nome della querelante, voleva accertarsi di persona se Phillips avrebbe effettivamente preparato la torta, dopo aver dichiarato pubblicamente che il motivo del rifiuto di cinque anni prima era legato esclusivamente alla cerimonia religiosa del matrimonio.

Scardina ha spiegato che la sua non è stata una provocazione fine a se stessa, quanto piuttosto - usando la terminologia del poker - «andare a vedere il bluff» di Phillips.

All'epoca Scardina aveva denunciato Phillips per discriminazione, mentre il pasticciere ha fatto causa a sua volta contro le autorità statali, accusandole di aver intrapreso «una crociata per schiacciarlo». Entrambi i casi erano stati archiviati due anni fa, si legge sui media statunitensi, in base a un accordo che dava facoltà a Scardina di presentare una causa individuale nei confronti del pasticciere.

Il pronunciamento della Corte Suprema a favore di Phillips cassò la sentenza del 2014 della Commissione per i diritti umani del Colorado, che giudicava l'uomo colpevole di violazione della legge anti-discriminazione. Ma i nove giudici lasciarono irrisolta la questione della possibilità, da parte delle imprese commerciali, d'invocare motivi religiosi per rifiutare il servizio a persone Lgbtq.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Stati Uniti
1 ora
I piloti degli aerei stanno perdendo la mano e fanno fatica a volare
Dopo la pandemia gli errori e il rischio di disastri aerei sono aumentati. Sotto la lente il caso degli Stati Uniti
Spagna
2 ore
«La prostituzione rende schiave le donne del nostro Paese»
Il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez ha fatto sapere domenica di voler abolire il sesso a pagamento
NUOVA GUINEA
3 ore
Pirati del mare, criminali armati fino ai denti
Agiscono perché agevolati dalla polizia corrotta e da chi detiene il potere. Ecco dove non andare mai per mare
REGNO UNITO
13 ore
Delta, zero restrizioni... e così i contagi oltremanica volano
Il Regno Unito registra in media 40mila nuovi casi al giorno. La situazione ospedaliera resta però sotto controllo
Cina
18 ore
La Cina vola intorno al mondo, ma nessuno lo sapeva
Il governo Biden teme un dispiegamento delle forze. Diversa la musica da Pechino: «Non stiamo attaccando nessuno»
ITALIA
21 ore
15enne uccisa da un colpo di fucile in casa, a sparare è stato il fratellino
Svolta nelle indagini nella tragica morte avvenuta ieri in un'abitazione del Bresciano
Francia
22 ore
Sessant'anni fa Parigi si svegliò nel sangue
Oggi la Francia commemora un massacro che pochi conoscono e sui cui bisogna fare ancora chiarezza
STATI UNITI
1 gior
L'assassino americano Robert Durst rischia di morire a causa dal coronavirus
Il 78enne, reso celebre per la sua clamorosa confessione nella serie tv “The Jinx”, era stato condannato all'ergastolo
STATI UNITI
1 gior
Bill Clinton ricoverato: presto verrà dimesso
L'ex-presidente era stato ospedalizzato con una certa urgenza settimana scorsa
FOTO
ITALIA
1 gior
"No green pass", nervi tesi a Milano
Cortei, proteste, slogan e qualche scontro con le forze dell'ordine. Migliaia di persone in piazza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile