keystone-sda.ch / STF (Alex Brandon)
Il portavoce del Pentagono, John Kirby in conferenza stampa.
SIRIA
26.02.21 - 07:220
Aggiornamento : 09:25

Il primo attacco missilistico dell'era Biden, è in Siria e ha causato almeno 17 morti

Si tratta di una rappresaglia e ha colpito una base di miliziani sostenuti dall'Iran

WASHINGTON - Una serie di attacchi aerei di chirurgica precisione ha colpito con violenza una serie di installazioni militari in Siria a ridosso del confine con l'Iran. È questa la prima operazione bellica dell'amministrazione Biden, che prende di mira miliziani finanziati dall'Iran e attivi nella regione.

Stando al Pentagono si tratta di una risposta a un recente attacco in una base alleata in Iraq, che era costata la vita a un contractor e aveva ferito un soldato americano e altri delle forze di coalizione.

In questo caso il bilancio è decisamente di altra entità. Le prime stime parlano di diversi morti «una manciata», citano le autorità Usa e importanti danni strutturali con diversi stabilimenti completamente distrutti. Stando all'Osservatorio siriano dei diritti umani (SOHR), citato dall'AFP, le vittime per ora sarebbero 17.

«Questa operazione, coordinata strategicamente con i nostri partner, manda un messaggio chiaro», ha dichiarato il portavoce del Pentagono John Kirby, «il presidente Biden agirà in maniera decisa per proteggere cittadini e soldati americani e della coalizione. Il nostro obiettivo, oggi, è quello di portare a un alleggerimento della tensione nell'area».

«Una violazione delle leggi internazionali»

Non mancano le voci critiche all'azione militare Usa, fra queste c'è anche la professoressa di diritto della Notre Dame Law School, Mary Ellen O’Connell: «Lo Statuto delle Nazioni Unite parla chiaro», ha spiegato al Guardian, «l'uso della forza militare sul territorio di uno stato sovrano straniero è legale solo in risposta a un attacco perpetrato dallo stesso. Non è questo il caso per i bombardamenti americani in Siria».

 

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
EGITTO
2 ore
Patrick Zaki dal carcere: «Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna»
L'attivista ha consegnato alla famiglia una lettera per la sua ragazza: «Non posso prometterti che uscirò presto».
ITALIA
5 ore
Aumentano casi, ricoveri e decessi: «Di fatto siamo nella quarta ondata»
Il monitoraggio della Fondazione Gimbe parla chiaro, ma i numeri non sono ancora allarmanti
COREA DEL NORD
8 ore
Pyongyang, quando la paura del Covid batte la propaganda
L'assenza della Corea del Nord ai Giochi di Tokyo era stata annunciata in primavera. Decisione sofferta ma necessaria?
BELGIO
11 ore
Vittime del maltempo, aperta un'inchiesta per omicidio colposo
Si cercano eventuali responsabili che hanno commesso errori di previsione o di mancata prudenza
KENYA
13 ore
Una ferrovia da miliardi, ma a discapito della fauna selvatica
La Standard Gauge Railway, che attraversa due parchi nazionali, ha «degradato» e rovinato diversi ecosistemi
STATI UNITI / SPAGNA
20 ore
Dieci milioni per la «negligenza» che uccise le quattro turiste spagnole
L'accusa ha attaccato la mancata «competenza» dell'autista del camion commerciale che ha provocato l'incidente
REGNO UNITO
21 ore
Il rischio di trombosi rare non aumenta con la seconda dose di AstraZeneca
Lo afferma uno studio pubblicato su Lancet, finanziato e condotto dalla stessa azienda anglo-svedese
COREA DEL SUD
23 ore
Tanto caldo, da rendere verde l'acqua
L'ondata di calore ha provocato anche una fioritura di alghe verdi, che hanno dato colore al lago Daecheong
ITALIA
1 gior
Green pass per lavorare? «Un'idea da tenere nel cassetto»
Il sottosegretario alla Salute italiano Pierpaolo Sileri non la scarta. Ma aggiunge: «Nessuno dovrà perdere il lavoro».
THAILANDIA
1 gior
Pazienti covid spostati con i treni da una città all'altra
Alcuni vagoni vengono convertiti in "mini ospedali". Particolarmente sotto pressione la capitale Bangkok.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile