KEYSTONE
Uno dei tre imputati nel processo per l'omicidio di Daphne Caruana Galizia si è dichiarato colpevole.
MALTA
23.02.21 - 16:470
Aggiornamento : 17:57

Caruana Galizia, uno dei tre imputati si è dichiarato colpevole

Vince Muscat ha ammesso le proprie responsabilità ed è stato condannato a 15 anni di carcere.

La mossa è finalizzata a richiedere uno sconto di pena.

LA VALLETTA - Svolta nel caso dell'omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia, uccisa nel 2017 a Malta.

Nell'udienza odierna uno dei tre imputati - Vince Muscat, detto "Il-Kohhu" - si è dichiarato colpevole del delitto. Il suo avvocato, secondo quanto riferisce il Times of Malta, ha informato che il suo assistito intendeva prendersi ogni responsabilità e si è dissociato dai complici, i fratelli Alfred e George Degiorgio. I due, spiegano i media locali, hanno assistito impassibili alle dichiarazioni di Muscat.

Il cambio di strategia potrebbe avere delle conseguenze sulla condotta processuale dei Degiorgio (che sono accusati, insieme a Muscat, di aver piazzato e fatto detonare l'ordigno esplosivo) ma anche sul presunto ideatore dell'attacco, Yorgen Fenech. Con la dichiarazione di colpevolezza Muscat è stato condannato a 15 anni di carcere.

Il "pentito" del caso Caruana Galizia, con le sue rivelazioni, ha fatto sì che tre persone presumibilmente legate all'attentato siano state arrestate oggi, nel corso di un'operazione di polizia. Tutti erano già stati fermati nel dicembre 2017 ma poi rilasciati dopo pochi giorni.

Muscat starebbe collaborando con le autorità con la speranza di vedersi ridurre la pena dopo che il governo ha respinto la sua richiesta di grazia, il mese scorso. Grazia presidenziale che, invece, è stata concessa per il contributo a chiarire l'omicidio dell'avvocato Carmel Chircop, avvenuto nel 2015.

TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
STATI UNITI
3 ore
Dalle macerie di Miami estratta la prima vittima
I soccorsi ancora al lavoro dopo il crollo nella notte di un palazzo di 12 piani a Miami Beach
STATI UNITI
4 ore
Quelle tracce del Covid prima del dicembre 2019 pubblicate sul Cloud
Erano state postate e poi cancellate da un team cinese, uno studioso americano però le ha ritrovate
FOTO
STATI UNITI
6 ore
Crolla un palazzo a Miami Beach: «È stato prima come una bomba e poi come un terremoto»
Soccorsi sul posto in forze, si temono diverse vittime ma non è ancora chiaro come sia capitato
STATI UNITI
8 ore
«Chiedo scusa... Me ne vergogno»
Una 49enne dell'Indiana si è mostrata pentita davanti al giudice
ITALIA
19 ore
Il ritrovamento del piccolo Nicola: «Chiamava la mamma»
Una storia a lieto fine quella del bambino di due anni scomparso a Palazzolo sul Senio. Ma resta il mistero
ITALIA
22 ore
Ddl Zan, Draghi: «Siamo uno stato laico. Il Parlamento è libero»
Il governo italiano, ha detto il "premier", «non entra nel merito della discussione».
UNIONE EUROPEA
23 ore
Incognita Delta: «Entro fine agosto 9 casi su 10»
In Europa la variante indiana galoppa. Il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie mette in guardia
MONDO
1 gior
Allarme ONU sull'emergenza climatica: «È a rischio l'intera umanità»
I toni molto allarmanti di un nuovo rapporto riportano l'attenzione su una minaccia reale ma che ci eravamo dimenticati
EURASIA
1 gior
Mar Nero: bombe e spari d'avvertimento contro una nave britannica
Tensione tra Russia e Regno Unito nel Mar Nero: la nave britannica sarebbe entrata in acque russe
CINA
1 gior
Ultime ore di vita per l'Apple Daily
A partire da mezzanotte il tabloid non aggiornerà più il sito. E quella di domani sarà l'ultima edizione cartacea
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile