Depositphotos (ChiccoDodiFC)
ITALIA
23.01.21 - 10:410

Pastiglie e sciroppo «contro il Covid», maxi sequestro a Milano

I farmaci, privi di autorizzazione, erano stati importati direttamente dalla Cina e utilizzati dalla comunità cinese

MILANO - I carabinieri di Milano, nell'ambito dell'attività di monitoraggio sulla presenza di farmaci clandestini per la cura del Covid-19, hanno sequestrato 64'320 capsule (2'480 confezioni) e 55 flaconi di sciroppo a base del principio Lianhua Qingwen Jiaonang, per un valore di oltre 150 mila euro.

I farmaci erano stati importati direttamente dalla Cina ed erano privi delle autorizzazioni all'immissione in commercio rilasciate dall'Agenzia Italiano del Farmaco.

L'attività dei carabinieri si è concentrata nel quartiere cinese di Milano e ha individuato un canale d'importazione illecita di medicinali, che sarebbero stati utilizzati nella terapia anti Covid-19.

I medicinali erano usati dalla comunità cinese per la cura di varie sintomatologie influenzali e dei sintomi da coronavirus e sono stati trovati nell'Associazione Culturale Cinese.

Sono emerse responsabilità a carico di sette membri dell'organizzazione volontaria che opera a favore della comunità cinese in Italia e che è risultata destinataria dei medicinali. Analoghe operazioni erano state portate a termine a Roma e Firenze.

«L'intervento - spiegano i militari - ha consentito di tutelare il rispetto della salute pubblica e di impedire la vendita di farmaci prodotti con modalità non note e non sottoposte ad alcuna verifica sulla loro efficacia e sui possibili effetti collaterali da parte delle competenti Autorità Sanitarie Nazionali (AIFA) ed Europee (EMA)».

I farmaci sono ora a disposizione dell'Autorità giudiziaria di Milano, alla quale sarà proposto di disporre esami per verificare il contenuto delle capsule e accertare se vi fosse pericolo per la salute dei consumatori.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
19 min
I cartellini gialli (e rossi) di Twitter contro le bufale sul Covid
I vertici del social che cinguetta hanno annunciato una nuova stretta contro le fake news
STATI UNITI
1 ora
Manager di Nike lascia, il figlio usava la sua carta per fare "resell" di scarpe
Ann Hebert ha annunciato ieri le dimissioni immediate. Lavorava per il colosso sportivo da un quarto di secolo
AUSTRIA
2 ore
Unione Europea «troppo lenta»: per i vaccini l'Austria si allea con Israele
Kurz contro l'EMA: «Avevamo concordato che i preparati sarebbero stati autorizzati velocemente».
REGNO UNITO
3 ore
Le direttrici delle società finanziarie guadagnano il 66% in meno dei colleghi maschi
Una ricerca britannica mostra una spiccata disparità salariale di genere nel settore
ITALIA
5 ore
Coronavirus, il bullismo verso i cittadini cinesi non è terminato
La storia di Angela Chen, presa di mira a scuola. Ma i suoi compagni hanno reagito e mostrato solidarietà.
GIAPPONE
5 ore
Un cervello digitale contro lo spreco alimentare
Molte aziende nipponiche stanno puntando sull'intelligenza artificiale per ridurre gli sprechi
INDIA
14 ore
La paura del Covid-19 «non è abbastanza» per fermare le proteste dei contadini
Molti dei leader anziani hanno spiegato che non intendono vaccinarsi. «Abbiamo ucciso il coronavirus»
GIAPPONE / CINA
16 ore
«Stress psicologico», scatta la polemica sui tamponi rettali
Dopo gli Stati Uniti, anche il Giappone si lamenta del nuovo metodo di test sviluppato in Cina
COREA DEL SUD
17 ore
Spariti da Spotify centinaia di brani K-Pop
È scaduto il contratto con il distributore Kakao M. Ma forse c'è di più
ARABIA SAUDITA
18 ore
Il principe bin Salman «va punito immediatamente»
L'appello della compagna di Jamal Khashoggi dopo le rivelazioni del rapporto dell'intelligence americana
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile