La Croazia torna a tremare, almeno una vittima e diversi feriti
keystone-sda.ch / STR (Filip Horvat)
Le prime immagini da Zagabria.
CROAZIA
29.12.20 - 12:460
Aggiornamento : 16:23

La Croazia torna a tremare, almeno una vittima e diversi feriti

Una bambina di 12 anni ha perso la vita in seguito alla forte scossa di magnitudo 6.4

Il sindaco di Petrinja: «Metà della città è crollata, ci sono morti e feriti»

PETRINJA - La terra è tornata a tremare in Croazia, con una nuova forte scossa, avvenuta attorno a mezzogiorno a cui ha fatto seguito una seconda, più lieve, attorno alle 13.

L'epicentro sarebbe situato a Petrinja ad alcuni chilometri a sud di Zagabria, e recentemente già interessata dal terremoto.

Secondo le prime stime di rilevazione si parla di una magnitudo superiore ai 6 gradi sulla scala Richter (dai 6.3 ai 6.4 a dipendenza del rilevatore). Per la seconda, a soli 7 km dalla capitale, la magnitudo è di 4.2 gradi.

«Metà della città è crollata», ha dichiarato il sindaco di Petrinja Darinko Dumbović al portale locale 24sata, «ci sono morti, e feriti... abbiamo visto morire una bambina... in piazza». 

All'emittente radiotelevisiva statale, Dumbović ha confermato che è stato recuperato dalle macerie e soccorso anche un bimbo di 4 anni: «Ci serve ogni possibile aiuto urgententemente, è una catastrofe».

Tra gli edifici crollati, i media croati citano un asilo, all'interno del quale fortunatamente non si trovavano i bambini. Nel frattempo, diverse squadre di soccorso sono partite da altre zone del paese per recarsi a Petrinja.

Secondo a quanto segnalato dall'Ansa, gran parte della regione sarebbe rimasta al buio, compresa la capitale Zagabria dove vi sarebbe molta preoccupazione. Le autorità hanno invitato i cittadini a restare all'aperto, lontano dagli edifici a rischio crollo.

La scossa è stata avvertita anche in Italia: dal Nord (Trieste, Verona, Padova) fino al centro, passando sulla costa adriatica fino alle Marche. Tremori percepiti anche a Bologna e in Lombardia e addirittura in alcune parte di Napoli.

 Uno sciame sismico anche in Slovenia

A seguire la grande scossa in Croazia, diverse altre si sono fatte sentire nella vicina Slovenia. Stando ai centri di rilevazione si tratta di altri tre sismi: il primo di magnitudo 4.1 a Hinje, il secondo di magnitudo 4.7 di Metilika e il terzo ancora a Hinje di 4.1. 

keystone-sda.ch / STR (Filip Horvat)
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
SPAGNA
4 ore
Salva la bimba di 2 anni trovata vicino ai genitori morti
Sono stati gli abitanti della zona a chiamare la polizia, allertati dall'auto in fiamme.
ITALIA
7 ore
La Delta in Lombardia: «Zero decessi tra i vaccinati»
Il coordinatore della campagna vaccinale Bertolaso: «È il punto su cui bisogna insistere. Il vaccino è fondamentale»
GERMANIA
8 ore
Test negativo obbligatorio (da domenica) per entrare in Germania
L'entrata sarà consentita anche a chi può dimostrare di essere vaccinato completamente o di essere guarito dal Covid
MONDO
13 ore
Anche la migliore di sempre può crollare
Invincibile ma fragile. Il caso di Simone Biles ha riportato i riflettori sul problema della salute mentale nello sport
GRECIA
15 ore
Polizia nelle isole greche per aumentare i controlli
Non è esclusa l'applicazione, nuovamente, del coprifuoco in alcune isole
STATI UNITI
18 ore
L'allarme: «Variante Delta causa un'infezione più grave»
Lo rivela uno studio redatto dai CDC, la massima autorità sanitaria federale statunitense.
STATI UNITI
19 ore
Quelli che si vaccinano di nascosto da amici e parenti
Lo fanno per evitare la pressione e il biasimo, specialmente in quelle aree dove la campagna incontra forti resistenze
STATI UNITI
1 gior
Biden: «Cento dollari a tutti i nuovi vaccinati»
Una misura simile è stata già adottata dalla città di New York.
EGITTO
1 gior
Patrick Zaki dal carcere: «Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna»
L'attivista ha consegnato alla famiglia una lettera per la sua ragazza: «Non posso prometterti che uscirò presto».
ITALIA
1 gior
Aumentano casi, ricoveri e decessi: «Di fatto siamo nella quarta ondata»
Il monitoraggio della Fondazione Gimbe parla chiaro, ma i numeri non sono ancora allarmanti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile