ARCHIVIO KEYSTONE
L'inquinamento atmosferico è stato riconosciuto oggi per la prima volta dalla giustizia britannica come un fattore chiave nella morte di una bambina.
REGNO UNITO
16.12.20 - 14:070
Aggiornamento : 15:10

La giustizia britannica ha riconosciuto l'inquinamento atmosferico come causa della morte di una bambina

È una sentenza storica, quella pronunciata oggi nella capitale britannica

LONDRA - L'inquinamento atmosferico è stato riconosciuto oggi per la prima volta dalla giustizia britannica come un fattore chiave nella morte di una bambina: Ella Kissi-Debrah, uccisa nel 2013 a nove anni di età dall'asma a Londra, secondo quanto stabilito oggi da un coroner della corte londinese di Southwark.

Ella, nata da una famiglia di radici africane residente alla periferia sud-est della capitale del Regno, morì dopo essere stata ricoverata ben 27 volte in ospedale in tre anni. I genitori hanno dichiarato agli inquirenti di non esser mai stati messi a conoscenza di pericoli rappresentati dall'inquinamento per la salute della piccola.

La vicenda - Cresciuta in una casa di South Circular Road, nell'affollato sobborgo di Lewisham, Ella Kissi-Debra si arrese all'ultimo attacco di asma oltre sette anni fa, dopo un calvario ospedaliero di corse al pronto soccorso, ricoveri e dimissioni iniziato 2010. Un destino al quale - riconosce oggi il coroner in tribunale - l'inquinamento ambientale diede un tragico «contributo materiale» concreto.

La vicenda è stata al centro di una lunga causa giudiziaria, fino all'approdo di fronte alla Southwark Court. In base a una perizia del professor Stephen Holgate, medico legale, la vita di Ella rimase per mesi «sull'orlo del baratro» prima dell'attacco fatale.

Per il magistrato inquirente Philip Barlow, medico legale aggiunto della corte di Southwark, il verdetto è ormai chiaro. Dopo due settimane di udienze ad hoc - ha detto oggi Barlow - «sono giunto alla conclusione che Ella morì di asma» e per colpa di «un'esposizione eccessiva all'inquinamento dell'aria». Fra le cause del decesso, il coroner elenca quindi formalmente, numerandole, «uno scompenso respiratorio acuto; una forma severa di asma; l'esposizione all'inquinamento».

La madre della bambina, Rosamund, e due fratelli di Ella hanno assistito alla lettura del verdetto. Commentando la conclusione del procedimento, gli avvocati di Rosamund Kissi-Debrah hanno da parte loro sottolineato come l'inserimento nel certificato di morte dell'inquinamento ambientale come concausa del decesso sia senza precedenti nella storia della giustizia britannica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Germania
1 ora
«Chi va a letto con il capo ottiene un lavoro migliore»
Un'inchiesta del New York Times scoperchia il quotidiano tedesco Bild: «una cultura di sesso, giornalismo e denaro»
AUSTRALIA
5 ore
Bambina di quattro anni scompare durante un campeggio
I genitori hanno lanciato l'allarme al risveglio, quando non l'hanno trovata nella tenda
STATI UNITI
5 ore
La morte di Powell fa il pieno ai "no vax"
L'ex Segretario di Stato americano è morto per complicazioni da Covid-19. Una prova che il vaccino non funziona? No.
STATI UNITI
7 ore
Quelle email inappropriate che Bill Gates mandava a una dipendente
Lo scambio datato 2008 getta nuova luce sulle sue dimissioni, avvenute forse sotto pressione di Microsoft stessa
COREA DEL NORD
10 ore
La Corea del Nord ha lanciato un missile in direzione del Giappone
L'arma balistica è stata sparata questa mattina all'alba e si è inabissata nel Mar Orientale senza fare danni
MONDO
12 ore
Troppa disinformazione «per fare scelte consapevoli riguardo alla propria salute»
Amnesty International attacca i Governi e le aziende di social media: «Fermate l'attacco alla libertà d'espressione»
FOCUS
12 ore
In fuga da tre anni
Tra i migranti in viaggio ci sono famiglie, bambini molto piccoli e donne incinte. Ecco le loro storie e i loro volti
BRASILE
18 ore
Bolsonaro come Hitler: la copertina crea scandalo
Un settimanale brasiliano attacca il presidente definendolo «architetto della tragedia» e «mercante di morte».
ITALIA
22 ore
Un professore alla guida di Roma
In Italia vola il centrosinistra che si è portato a casa tutti i capoluoghi di regione (a parte Trieste).
FOTO
STATI UNITI
23 ore
Esce dal ristorante senza mascherina, è bufera su Joe Biden
Il presidente è stato fotografato a viso scoperto mentre usciva da un ristorante italiano di Washington D.C.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile