keystone-sda.ch (TINO ROMANO)
Torino
+7
ITALIA
13.12.20 - 17:430
Aggiornamento : 17:59

Ritorno in zona gialla: code nel centro di Milano e Torino

In Italia sono stati registrati 17'938 nuovi casi di coronavirus e 484 decessi nelle ultime 24 ore

MILANO / TORINO / ROMA - Lombardia e Piemonte, così come Basilicata e Calabria, sono passate oggi dalla zona "arancione" a quella "gialla" e - complice la giornata di bel tempo - hanno visto le proprie strade popolarsi di persone.

Come riportato dai media italiani, nelle grandi città del Nord in particolare molti non hanno resistito alla voglia di concedersi un pranzo fuori o un aperitivo. Nel centro di Milano si sono formate lunghe code per accedere a negozi e locali. Anche a Torino - scrive Open - si sono registrati numerosi ingorghi di persone, riversatesi tra le vie del centro per lo shopping natalizio, e molti ristoranti hanno registrato il tutto esaurito.

Nuovi casi - Sul fronte della pandemia, sono 17'938 i nuovi casi di Covid in Italia nelle ultime 24 ore, per un totale di 1'843'712. Secondo i dati del ministero della salute l'incremento delle vittime in un giorno è invece di 484, che porta il totale dall'inizio dell'emergenza a 64'520. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 152'697, quasi 44'000 in meno rispetto a ieri. Il tasso di positività sale all'11,7%, in aumento di oltre un punto e mezzo rispetto a ieri quando era al 10,1%.

Secondo il bollettino giornaliero, in Italia ci sono 686'031 attualmente positivi, 1'183 più di ieri, un aumento che si registra dopo giorni di calo. L'incremento dei guariti nelle ultime 24 ore è invece di 16'270, per un totale dall'inizio dell'emergenza di 1'093'161.

I pazienti ricoverati per Covid in terapia intensiva sono 3'158, con un saldo negativo tra ingressi e uscite di 41 persone nelle ultime 24 ore. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 152. Nei reparti ordinari ci sono, invece, 27'735 persone, in calo di 333 rispetto a ieri.

keystone-sda.ch (ALESSANDRO DI MARCO)
Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ARABIA SAUDITA
1 ora
Mohammed bin Salman suggerì di uccidere re Abdullah?
Lo ha dichiarato un ex alto funzionario dell'intelligence saudita alla trasmissione 60 Minutes
REGNO UNITO
3 ore
La talpa ed i "Facebook Papers", il social vede sempre più buio
Dopo il suo esposto negli Stati Uniti, l'ex dipendente ha oggi raggiunto anche i legislatori britannici
GERMANIA
6 ore
Sposò la causa dell'ISIS, condannata a dieci anni di carcere
La donna, oltre a far parte del gruppo estremista, avrebbe assistito senza agire all'omicidio di una bambina
ISRAELE
7 ore
Eitan dovrà tornare in Italia
La decisione di oggi del tribunale di Tel Aviv ha dato ragione alla zia paterna, ma il ricorso è molto probabile
MONDO
7 ore
Plastica: Coca-Cola e Pepsi sono i più grandi inquinatori al mondo
Terzo posto per Unilever, sponsor principale del vertice sul clima COP26, quarto posto per la svizzera Nestlé
SUDAN
9 ore
Premier in manette, scontri, fiamme e feriti. Cosa sta succedendo in Sudan?
Il paese africano si stava dirigendo verso un'elezione democratica, che è messa ora in pericolo dall'esercito
STATI UNITI
12 ore
Cosa è successo quel giorno sul set di “Rust”
Tanta maretta nella troupe, un aiuto regista superficiale e molto stress dietro a quelle riprese finite in tragedia
STATI UNITI
16 ore
Ripulire le strade "razziste", il sogno americano di Alex
Si punta il dito perfino contro le vie dedicate a Cristoforo Colombo
ITALIA
22 ore
Dallo sballo allo stupro, Ghb la droga che dilaga
Disinibire ma anche sedare fino quasi al coma, perché questo stupefacente non è mai stato così popolare
STATI UNITI
1 gior
Milioni di guanti sporchi venduti come nuovi
In Thailandia esiste un mercato nero dei guanti per uso medico, che vengono semplicemente ridipinti
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile