Immobili
Veicoli
Keystone
Alexei Navalny
RUSSIA
11.12.20 - 15:580

Avvelenamento di Navalny: «Non ci sarà un'inchiesta penale»

Lo ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin: «Non abbiamo il materiale»

MOSCA - Non è possibile aprire un'inchiesta penale sull'avvelenamento dell'oppositore Alexei Navalny: lo ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin durante una seduta del Consiglio presidenziale per la Società civile e i diritti umani.

«Per quanto riguarda i casi di alto profilo, l'avvelenamento del noto individuo, il controllo è in atto, ma non siamo nelle condizioni di lanciare un'inchiesta penale a causa della mancanza di materiale», ha affermato Putin, aggiungendo che i rappresentanti russi «sono pronti ad andare all'estero, in Francia, o in Germania, o nei Paesi Bassi, per incontrare gli specialisti che denunciano la scoperta di tossine belliche», ma «nessuno» li «invita». «Non ci fanno visita, non condividono il materiale ufficiale, non condividono il materiale biologico, cosa dovremmo fare?», ha domandato il leader del Cremlino.

Navalny è il principale rivale di Putin e si sospetta che dietro il suo presunto avvelenamento ci sia proprio il Cremlino. A fine agosto, Navalny è collassato a bordo di un aereo che volava da Tomsk a Mosca costringendo i piloti a un atterraggio di emergenza a Omsk, dove è stato inizialmente ricoverato prima di essere trasferito in una clinica di Berlino.

Le autorità russe dicono di non aver trovato tracce di tossine nelle analisi effettuate sul dissidente, ma gli esperti dell'Opac, così come quelli di Francia, Germania e Svezia, dichiarano invece di aver trovato tracce di Novichok, una potente neurotossina sviluppata in Unione sovietica. L'oppositore accusa Putin per il malore che ha fatto a lungo temere per la sua vita.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
TAGIKISTAN
1 ora
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
8 ore
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
13 ore
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
ITALIA
16 ore
Quirinale, anche la terza fumata è nera
Alla terza votazione, il presidente della Repubblica uscente ha ricevuto 125 voti. Da domani si abbassa il quorum.
ITALIA
19 ore
Berlusconi sempre in ospedale (e di pessimo umore)
Pochissime le visite, ma segue gli sviluppi dell'elezione del presidente della Repubblica
FRANCIA
23 ore
Quel triangolo viola voluto dal Reich
La storia di Simone Arnold e della sua famiglia, per far luce sulle persecuzioni tedesche dei testimoni di Geova
MEDIO ORIENTE
1 gior
La neutralità della "Svizzera dell'Arabia" è sotto attacco
L'Oman si definisce neutrale, e intende tentare di risolvere qualsivoglia conflitto con colloqui di pace e diplomazia
GERMANIA
1 gior
Diversi governi hanno sfruttato la pandemia per opprimere i diritti umani
«Molti leader hanno usato la pandemia di Covid-19 come pretesto per ridurre la supervisione e la responsabilità»
ITALIA
1 gior
Quirinale, niente di fatto anche oggi
Le schede bianche sono state la costante anche della seconda votazione
GERMANIA
1 gior
Il 18enne che ha sparato ai compagni «avrebbe potuto fare una strage»
«Le persone devono essere punite» aveva scritto al padre via Whatsapp, pochi minuti prima
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile