Il mondo del calcio piange ancora: è morto Paolo Rossi
Keystone
Con Maradona in una foto scattata nel 2005
ITALIA
10.12.20 - 02:020
Aggiornamento : 10:09

Il mondo del calcio piange ancora: è morto Paolo Rossi

L'ex attaccante della Nazionale italiana aveva 64 anni.

Nel 1982 aveva trascinato con sei reti l'Italia alla conquista del Mondiale, guadagnandosi il Pallone d'Oro.

ROMA - A pochi giorni dalla scomparsa di Diego Armando Maradona, il mondo del calcio piange un'altra stella. È morto Paolo Rossi. A darne la notizia per primo è stato Enrico Varriale, giornalista RAI e collega di "Pablito".

A 64 anni si è spento per un male incurabile uno dei più grandi nomi del calcio italiano dell'epoca moderna: Paolo Rossi è stato infatti uno degli uomini chiave nella vittoria dei Mondiali del 1982 in Spagna, edizione di cui fu capocannoniere con sei reti. Quell'anno gli valse anche la vittoria del Pallone d'Oro. È stato il primo giocatore (poi eguagliato da Ronaldo) a vincere nello stesso anno il Mondiale, il titolo di capocannoniere e il Pallone d’oro.

Nella sua carriera ha vestito principalmente le maglie di Lanerossi Vicenza e Juventus, dove è rimasto dal 1981 al 1985 vincendo quasi tutto (due scudetti, una coppa delle coppe, una Supercoppa Uefa e una Coppa dei Campioni). Ha poi indossato la casacca del Milan per un anno, prima di chiudere con il Verona. Conclusa la carriera di calciatore è stato a lungo opinionista per Mediaset e la Rai.

Occupa la 42a posizione nella classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata dalla rivista World Soccer e nel 2004 è stato inserito nel Fifa 100, una lista dei 125 più grandi giocatori viventi, selezionata da Pelé e dalla Fifa in occasione del centenario della federazione.

In veste dirigenziale, è stato presidente onorario del Santa Lucia, società in cui mosse i primi passi da calciatore. E nel 2018 torna al L.R. Vicenza come membro indipendente del consiglio di amministrazione, oltreché ambasciatore del club.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
EGITTO
2 ore
Patrick Zaki dal carcere: «Combatterò finché non tornerò a studiare a Bologna»
L'attivista ha consegnato alla famiglia una lettera per la sua ragazza: «Non posso prometterti che uscirò presto».
ITALIA
5 ore
Aumentano casi, ricoveri e decessi: «Di fatto siamo nella quarta ondata»
Il monitoraggio della Fondazione Gimbe parla chiaro, ma i numeri non sono ancora allarmanti
COREA DEL NORD
8 ore
Pyongyang, quando la paura del Covid batte la propaganda
L'assenza della Corea del Nord ai Giochi di Tokyo era stata annunciata in primavera. Decisione sofferta ma necessaria?
BELGIO
10 ore
Vittime del maltempo, aperta un'inchiesta per omicidio colposo
Si cercano eventuali responsabili che hanno commesso errori di previsione o di mancata prudenza
KENYA
13 ore
Una ferrovia da miliardi, ma a discapito della fauna selvatica
La Standard Gauge Railway, che attraversa due parchi nazionali, ha «degradato» e rovinato diversi ecosistemi
STATI UNITI / SPAGNA
20 ore
Dieci milioni per la «negligenza» che uccise le quattro turiste spagnole
L'accusa ha attaccato la mancata «competenza» dell'autista del camion commerciale che ha provocato l'incidente
REGNO UNITO
21 ore
Il rischio di trombosi rare non aumenta con la seconda dose di AstraZeneca
Lo afferma uno studio pubblicato su Lancet, finanziato e condotto dalla stessa azienda anglo-svedese
COREA DEL SUD
22 ore
Tanto caldo, da rendere verde l'acqua
L'ondata di calore ha provocato anche una fioritura di alghe verdi, che hanno dato colore al lago Daecheong
ITALIA
1 gior
Green pass per lavorare? «Un'idea da tenere nel cassetto»
Il sottosegretario alla Salute italiano Pierpaolo Sileri non la scarta. Ma aggiunge: «Nessuno dovrà perdere il lavoro».
THAILANDIA
1 gior
Pazienti covid spostati con i treni da una città all'altra
Alcuni vagoni vengono convertiti in "mini ospedali". Particolarmente sotto pressione la capitale Bangkok.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile