Immobili
Veicoli
Keystone
AUSTRIA
03.11.20 - 17:290
Aggiornamento : 19:52

La rivelazione: il killer di Vienna aveva una rete jihadista in Germania

Nel frattempo l'Isis ha rivendicato l'attacco.

L'autore aveva conosciuto due jihadisti tedeschi e uno belga quando era stato in Turchia per arruolarsi nell'Isis

VIENNA - L'attentatore austro-macedone responsabile dell'attacco terroristico a Vienna, Kujtim Fejzulai, era in contatto con una rete di jihadisti tedeschi: lo sostiene Spiegel online.

L'attentatore era stato in Turchia nel 2018 nel tentativo di entrare in Siria per arruolarsi nell'Isis e lì aveva conosciuto due jihadisti tedeschi e uno belga. Lo riporta una sentenza del tribunale del Land di Vienna di aprile.

Il giovane avrebbe incontrato i tre jihadisti ad Hatay tra Turchia e Siria, in un covo Isis. Poi sarebbe stato accompagnato in un hotel in Turchia e dopo poco arrestato dalla polizia. Nell'aprile del 2019 Fejzulai è stato condannato a 22 mesi di prigione per aver tentato di entrare nelle milizie dello "Stato islamico" ma poi rilasciato dalla giustizia austriaca il 5 dicembre.

L'Isis rivendica l'attacco - L'Isis ha rivendicato l'attentato a Vienna. Lo riferisce la direttrice del Site, Rita Katz. In una dichiarazione sui propri mezzi di propaganda, l'Isis ha affermato che Abu Dujana al-Albani ha effettuato l'attacco con pistole e coltelli come «soldato del califfato».

L'Isis ha rivendicato l'attacco sui propri canali Telegram. L'Amaq, considerato l'organo di propaganda dello Stato islamico, in un altro comunicato ha diffuso anche una foto dell'assalitore parlando di «un attacco con armi da fuoco condotto ieri da un combattente dello Stato islamico nella città di Vienna».

Tra le vittime una donna tedesca - Tra le vittime dell'attentato di Vienna c'è una donna tedesca. Lo riferisce il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas dal suo account twitter. «Abbiamo adesso la triste certezza che una cittadina tedesca è tra le vittime dell'attentato di Vienna», scrive il ministro tedesco su twitter.

Londra alza l'allarme terrorismo a grave - In seguito all'attentato di Vienna, il governo e gli apparati di sicurezza del Regno Unito hanno deciso di elevare di nuovo l'allerta sul rischio di attacchi terroristici nel Paese da "considerevole" a "grave": ossia dal secondo al quarto livello di pericolo in una scala di 5. Il livello 4 presuppone una minaccia di attentati "altamente probabile". Secondo la Bbc, che cita fonti d'intellingence, si tratta tuttavia al momento d'una indicazione precauzionale, non necessariamente legata a segnalazioni di allarmi specifici nel Paese.


 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
1 ora
Diversi governi hanno sfruttato la pandemia per opprimere i diritti umani
«Molti leader hanno usato la pandemia di Covid-19 come pretesto per ridurre la supervisione e la responsabilità»
ITALIA
3 ore
Quirinale, niente di fatto anche oggi
Le schede bianche sono state la costante anche della seconda votazione
GERMANIA
5 ore
Il 18enne che ha sparato ai compagni «avrebbe potuto fare una strage»
«Le persone devono essere punite» aveva scritto al padre via Whatsapp, pochi minuti prima
LE FOTO
OCEANO PACIFICO
11 ore
Tra gli aiuti diretti a Tonga, un focolaio di Covid
Sulla "HMAS Adelaide" della marina australiana ci sono 23 membri dell'equipaggio positivi al coronavirus
ITALIA
14 ore
Da Amadeus, a Vasco e Siffredi: i non "quirinabili" votati
Pioggia di schede bianche ieri a Montecitorio, ma non senza qualche nome curioso. E no, non è la prima volta.
COREA DEL NORD
16 ore
La Corea del Nord testa nuovi missili
Il Sud avvisa: «Dobbiamo condurre un'analisi dettagliata»
UCRAINA/RUSSIA
23 ore
Dalla «minaccia russa» all'«isteria europea», il confine è sempre più rovente
Stati Uniti e Regno Unito richiamano a casa i dipendenti delle ambasciate e la Nato manda rinforzi armati all'Ucraina
ITALIA
1 gior
Presidente della Repubblica italiana: nulla di fatto nella prima giornata di votazione
Le schede bianche sono state 672. Domani si ricomincia
MEDIO ORIENTE
1 gior
Missili verso Abu Dhabi, si infiamma lo scontro con gli Huthi
I ribelli dicono di aver colpito anche la zona di Dubai, dagli Emirati non giunge però nessuna conferma
RUSSIA
1 gior
Omicron è in Russia, dove metà della popolazione non è vaccinata
La variante è correlata a un tasso minore di ricoveri. Sarà però così anche dove gli immunizzati sono la minoranza?
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile