Keystone - foto d'archivio
ITALIA
15.10.20 - 17:160
Aggiornamento : 18:54

Il doppio dei morti di ieri

Ieri erano 43 le vittime del Covid-19, oggi se ne registrano 83

Dei quasi 163mila tamponi, 8'804 sono risultati positivi.

ROMA - Nuovo record assoluto di contagi in Italia per il coronavirus: secondo il bollettino del Ministero italiano della Salute in 24 ore si sono registrati 8'804 casi (ieri 7'332), a fronte di quasi 163mila tamponi. I morti raddoppiano in un solo giorno da 43 a 83. I casi totali da inizio epidemia sono ora 381'602, le vittime 36'372.

I pazienti in terapia intensiva per il Covid-19 in Italia aumentano di 47 unità in 24 ore, arrivando a quota 586. I ricoveri in reparti ordinari crescono invece di 326 unità, raggiungendo la cifra di 5'796. Gli attualmente positivi sono 99'266. I pazienti in isolamento domiciliare 92'884, con un aumento di 6'448 unità. I guariti e dimessi sono ora 245'964, con un incremento di 1'899 persone.

Lombardia sempre (triste) capolista - Tra le Regioni italiane con più contagi giornalieri da coronavirus c'è la Lombardia con 2'067, seguita dalla Campania con 1'127 e dal Piemonte con 1'033. Il Veneto ne ha 600, il Lazio 594, la Toscana 581. E proprio in Lombardia, e per la precisione a Milano, alcuni pronti soccorsi iniziano ad accettare solo i malati di Covid-19.  I reparti degli ospedali Sacco e Fatebenefratelli hanno infatti deciso di dirottare sugli altri nosocomi milanesi i pazienti con altre patologie. «Abbiamo preso questa decisione per tutelare i malati con altre patologie urgenti e per riorganizzare i reparti».

Sala: «Bisogna fare qualcosa» - «Questa tendenza a una crescita veloce ci deve far dire che bisogna agire in fretta. Domani può essere il giorno per fare qualcosa in più, non una intensificazione estrema» delle misure «ma credo che qualcosa si debba fare». Lo ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, al termine del vertice in Prefettura sull'aumento dei contagi a cui hanno partecipato oltre al prefetto, Renato Saccone, anche virologi e medici. «Decisioni ristrette al di là del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri non le prevediamo. Non prevediamo ad oggi interventi radicali», ha aggiunto. «La situazione preoccupa negli ospedali, è evidente che preoccupa la tendenza», rispetto alle terapie intensive, ha proseguito Sala. «Oggi 72 persone sono in terapia intensiva e alcuni mesi fa erano 1'500. Ma la tendenza, la crescita è veloce e bisogna agire in fretta», ha concluso.

Quarantena nel Regno Unito - La Gran Bretagna ha rimosso l'Italia dalla lista dei Paesi sicuri sul fronte Covid, il che significa che chiunque arrivi nel Regno Unito dall'Italia a partire da domenica deve osservare un periodo di 14 giorni di auto-isolamento. Lo annuncia il ministero dei Trasporti britannico citato dalla Press Association.

Italia «sconsigliata» ai danesi - Il ministero degli Esteri danese oggi ha aggiunto Bulgaria, Italia e Polonia alla lista dei paesi verso cui è sconsigliato viaggiare se non per motivi essenziali, mentre continua a salire il numero di contagi in tutta Europa. L'avviso di viaggio avrà effetto da questo sabato. Nella lista dei paesi interessati dalla decisione sono presenti anche la confinante Svezia, il Liechtenstein, la Lituania, la Polonia, San Marino e Città del Vaticano. Per prendere la decisione, la Danimarca applica un tasso accettato di non più di 20 infezioni alla settimana ogni 100 mila abitanti. La Danimarca ha chiuso i suoi confini a metà marzo come parte delle misure per frenare la diffusione del virus, ma ha gradualmente allentato le restrizioni per la maggior parte dei paesi europei. Un paese di 5,8 milioni di abitanti, ha registrato circa 34'000 casi e 677 decessi correlati al coronavirus, con un tasso d'infezione relativamente basso.

Situazione arancione - L'Italia è anche uno dei cinque Paesi europei che compare in arancione nella prima mappa armonizzata pubblicata oggi dal Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (Ecdc) in base ai dati inviati dai singoli Paesi. Ben 17 Paesi, tra cui la Francia, la Spagna e il Regno Unito sono invece interamente colorati di rosso.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
3 ore
Auto sulla folla a Treviri, nessuna prova di terrorismo
«Non abbiamo alcun indizio per pensare ad un motivo politico, terroristico o religioso» ha dichiarato la procura
FRANCIA
3 ore
La Francia vuole impedire ai francesi di sciare all'estero
Lo ha annunciato oggi il presidente Macron, spiegando che l'intenzione è di adottare misure restrittive e dissuasive
SVEZIA
4 ore
«Usciva sempre da sola, non parlava mai di lui»
I residenti del quartiere coinvolto non si capacitano di come nessuno abbia mai notato nulla
BELGIO
6 ore
Festino illegale (con orgia) durante il lockdown
Scandalo per un party che ha coinvolto diversi diplomatici e anche un eurodeputato ungherese
GERMANIA
7 ore
Auto sui passanti a Treviri: tra le vittime anche una bambina
Almeno due i morti. La polizia: «Non possiamo ancora dire se si tratti di terrorismo».
ITALIA
8 ore
Novembre, mortalità quasi raddoppiata al Nord
L'aumento medio è stato del 75%. Ma in città come Torino e Milano il balzo è maggiore
SVEZIA
10 ore
Una casa «da film dell'orrore»
La 70enne, che è stata arrestata, avrebbe vietato al figlio di uscire per decenni per proteggerlo
GERMANIA / STATI UNITI
11 ore
Anche Pfizer e BioNTech richiedono l'approvazione in Europa
Dopo quello di Moderna, anche il loro vaccino sarà esaminato dall'Agenzia Europea per i Medicinali
ITALIA
13 ore
Duro colpo alla Camorra, in manette anche il boss Senese
L'operazione è scattata all'alba in 3 regioni portando all'arresto di 28 persone. Fermato anche un noto ultrà laziale
MONDO
15 ore
«Insieme sarebbero il quinto paese al mondo»
235 milioni di persone avranno bisogno di aiuti umanitari nel 2021. L'ONU annuncia un piano da 35 miliardi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile