Keystone
L'ospedale la Charité di Berlino, dove Navalny è ricoverato.
GERMANIA
11.09.20 - 10:250
Aggiornamento : 12:14

La polizia russa vuole interrogare Navalny in Germania

Agenti russi affiancheranno gli inquirenti tedeschi, Mosca intanto continua a negare: «uno sporco gioco inscenato»

MOSCA - La polizia russa ha annunciato che si recherà in Germania per interrogare l'oppositore russo Alexey Navalny, che secondo Berlino è stato avvelenato da un agente nervino in Siberia a fine agosto. Una tesi finora respinta da Mosca.

Il dipartimento trasporti del ministero russo degli Interni, incaricato di verifiche preliminari sull'ospedalizzazione di Navalny richiederà che «investigatori russi possano assistere alle attività degli investigatori tedeschi» con Navalny e «di fare domande aggiuntive» al leader dell'opposizione russa, che si trova ricoverato all'ospedale Charité di Berlino.

Secondo un documento del ministero dell'Interno citato dall'agenzia Interfax, la Russia vuole che la Germania permetta alle «agenzie investigative russe che stanno controllando questo incidente e a un esperto russo di essere presenti mentre i colleghi tedeschi, i medici e gli esperti svolgono le procedure d'indagine» sul caso «nonché che possano fare domande e chiedere chiarimenti».

Per Mosca resta «uno sporco gioco inscenato», citando le parole del rappresentante della Russia all'Onu, Vasili Nebenzya. Non è affatto della stessa opinione il governo tedesco che ha annunciato che, in base alle analisi effettuate, Navalny è stato avvelenato con una neurotossina della classe Novichok, sviluppata in Unione Sovietica negli anni '70 e '80, la stessa che secondo la Gran Bretagna fu usata due anni e mezzo fa dall'intelligence russa per tentare di uccidere a Salisbury l'ex spia doppiogiochista Serghiei Skripal.

Nebenzya però resta scettico: «Le nostre forze dell'ordine non hanno motivi per aprire un'indagine. I nostri medici che, a proposito, hanno salvato la vita di Alexiei Navalny, non hanno trovato nessuna arma chimica nelle sue analisi», ha dichiarato il diplomatico russo, secondo cui Mosca non ha ancora ricevuto dalla Germania prove significative.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
1 ora
Compra un involtino e ci trova dentro un dito umano
È successo in provincia di Ravenna, subito scattati gli accertamenti. Il prodotto era stato confezionato in Spagna
MONDO
2 ore
Tre giorni di camera ardente per rendere omaggio a una leggenda
La salma di Diego Armando Maradona verrà esposta nel palazzo presidenziale della Casa Rosada di Buenos Aires.
STATI UNITI
3 ore
Alla fine Trump ha graziato Michael Flynn, il prossimo sarà Bannon?
L'amnistia al suo ex-consigliere, condannato durante il Russiagate, potrebbe essere la prima di una lunga serie
FOTO
THAILANDIA
4 ore
Sembrava ketamina, ma non lo era
Colossale «incomprensione» delle autorità thailandesi, che avevano annunciato un sequestro da un miliardo di dollari
STATI UNITI
12 ore
Ecco perché il vaccino non fermerà subito la pandemia
Previene la malattia, ma non l'infezione. Ma per l'esperta, «quando si vedrà l'effetto, lo faranno anche i più scettici»
FOTO
GERMANIA
14 ore
Pirata della strada semina il caos nel Baden-Württemberg
Ha rubato veicoli e provocato svariati incidenti, 150 poliziotti sono entrati in azione
ARGENTINA
15 ore
Una vita tra grandi colpi e cadute: il ricordo di Maradona
Il "Pibe de Oro" è scomparso oggi a 60 anni a causa di una crisi cardiaca
ARGENTINA
17 ore
È morto Maradona
L'ex calciatore si è spento a causa di un arresto cardiorespiratorio.
ITALIA
17 ore
L'Italia e lo sci: «L'UE non può vietare proprio nulla»
In merito alle pressioni di Roma, la Commissione precisa: «Ogni Stato membro decide autonomamente».
GERMANIA
18 ore
Soldati condannati perché gay: la Germania cancella le loro "colpe"
«Sono stati ufficialmente sfavoriti fino al 2000». Dovrebbero essere riabilitati e ricevere un indennizzo.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile