Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STF (Bilal Hussein)
La ministra della Giustizia libanese si è dimessa: è la terza nelle ultime ore.
LIBANO
10.08.20 - 12:030

Un terzo ministro del governo libanese si è dimesso dopo l'esplosione di Beirut

La strage del 4 agosto è la peggiore degli ultimi decenni

BEIRUT - Si è dimessa la ministra libanese della Giustizia Marie-Claude Najem. Lo riferiscono i media di Beirut, citando lo stesso ministro.

Dopo il ministro dell'informazione e dell'ambiente, è il terzo membro del governo che si dimette nel giro di 24 ore dopo le polemiche seguite alle esplosioni del 4 agosto. Si attende nel pomeriggio, alle 15 locali (le 14 in Svizzera), la riunione del consiglio dei ministri presieduto dal premier Hassan Diab.

Il peggiore bilancio dal 1983 a oggi - Il bilancio di 220 uccisi e circa 7000 feriti delle esplosioni del 4 agosto è finora il più grave per eventi verificatosi a Beirut da quasi 40 anni.

Il 23 ottobre del 1983 un duplice attentato suicida, rivendicato dall'organizzazione Jihad islamico (da più parti identificato con l'allora nascente Hezbollah), uccise 346 persone: in larga parte soldati statunitensi (241) e militari francesi (58) presenti nel paese nel quadro della missione internazionale nel contesto della guerra civile libanese (1975-90).
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
3 min
Quirinale, i "bookmaker" oggi dicono Casini
L'ex presidente della Camera parte in pole. Il centrodestra compatto su Sabino Cassese? Alle 11 via al quarto scrutinio
TAGIKISTAN
3 ore
Isolati dal mondo, i pamiri temono per la loro incolumità
Vivono in una regione del Tagikistan, e da novembre sono stati tagliati fuori dal mondo
UCRAINA / GERMANIA
10 ore
5000 elmetti all'Ucraina: «E poi che altro ci manderanno? Dei cuscini?»
Il sindaco di Kiev pensa che l'offerta di Berlino non sia altro che «uno scherzo»
GERMANIA
15 ore
Odio, crimine, violenza: ora Telegram rischia grosso
È in arrivo una stretta a livello politico: o i proprietari vanno incontro alle autorità, o rischiano il divieto totale
ITALIA
17 ore
Quirinale, anche la terza fumata è nera
Alla terza votazione, il presidente della Repubblica uscente ha ricevuto 125 voti. Da domani si abbassa il quorum.
ITALIA
21 ore
Berlusconi sempre in ospedale (e di pessimo umore)
Pochissime le visite, ma segue gli sviluppi dell'elezione del presidente della Repubblica
FRANCIA
1 gior
Quel triangolo viola voluto dal Reich
La storia di Simone Arnold e della sua famiglia, per far luce sulle persecuzioni tedesche dei testimoni di Geova
MEDIO ORIENTE
1 gior
La neutralità della "Svizzera dell'Arabia" è sotto attacco
L'Oman si definisce neutrale, e intende tentare di risolvere qualsivoglia conflitto con colloqui di pace e diplomazia
GERMANIA
1 gior
Diversi governi hanno sfruttato la pandemia per opprimere i diritti umani
«Molti leader hanno usato la pandemia di Covid-19 come pretesto per ridurre la supervisione e la responsabilità»
ITALIA
1 gior
Quirinale, niente di fatto anche oggi
Le schede bianche sono state la costante anche della seconda votazione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile