Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch / STR (KOCA SULEJMANOVIC)
Notte di guerriglia urbana a Belgrado.
+29
SERBIA
08.07.20 - 07:140

Scontri nella notte tra dimostranti e polizia nel centro di Belgrado

Ci sarebbero numerosi agenti feriti

BELGRADO - A Belgrado nella notte è guerriglia urbana fra dimostranti antigovernativi e polizia nei dintorni del Parlamento, obiettivo della protesta diretta in primo luogo contro il presidente serbo Aleksandar Vucic. Gli agenti hanno ripreso il controllo della situazione intorno alle 2 della notte, ma resta alta la tensione nella capitale.

Dopo essere stati respinti coi lacrimogeni dall'ingresso della Camera, che hanno tentato a più riprese di forzare per fare irruzione nell'edificio, i manifestanti hanno ripiegato nelle strade e nel parco circostante dove, vicino alla chiesa di San Marco hanno dato fuoco a tre auto della polizia. Incendiati anche diversi cassonetti della nettezza urbana.

Al fitto lancio di sassi, bottiglie, petardi e altri oggetti, gli agenti in assetto antisommossa hanno risposto con ripetute serie di lacrimogeni, formando cordoni a difesa dell'area intorno all'edificio del parlamento, nel centro di Belgrado. È intervenuta anche la polizia a cavallo e ulteriori agenti sono arrivati sul luogo degli scontri.

I media riferiscono di aggressioni da parte dei dimostranti ai danni di giornalisti che riprendevano gli scontri, mentre il capo della polizia Vladimir Rebic ha parlato di numerosi agenti feriti. I media parlano di feriti anche tra i dimostranti. Non lontano dal Parlamento si trovano la sede della Presidenza, il Municipio di Belgrado e la sede della tv pubblica Rts, tutti luoghi fortemente presidiati dalle forze dell'ordine.

Bosko Obradovic, capo del movimento di estrema destra 'Dveri' e uno dei leader dell'opposizione radicale, ha lanciato nella notte un appello a tutti gli oppositori nell'intero Paese a raggiungere Belgrado per costringere il governo e il presidente a farsi da parte. "Tutta la Serbia deve confluire a Belgrado. Ora o mai", ha scritto Obradovic su Twitter. "Solo una grande massa di popolo può favorire il cambiamento", ha aggiunto.

Le proteste hanno avuto inizio poco dopo la conferenza stampa nella quale Vucic ha annunciato in serata nuove misure restrittive a Belgrado per contenere una rinnovata ondata di contagi e decessi per il coronavirus - il coprifuoco per tutto il prossimo fine settimana e il divieto di raduno con più di cinque persone al chiuso e all'aperto.

La manifestazione si è trasformata in una protesta violenta contro il governo e il presidente, accusati di cattiva gestione dell'emergenza sanitaria e di proseguire con una politica autoritaria e di controllo sui mezzi d'informazione.

keystone-sda.ch / STR (KOCA SULEJMANOVIC)
Guarda tutte le 33 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
«Nel Donbass è l'inferno, non è un'esagerazione»
Sono le parole del presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un discorso rivolto alla nazione
UCRAINA: SEGUI IL LIVE
LIVE
Più di un milione di rifugiati ucraini sono tornati a casa
Lo ha affermato l’ambasciatore ucraino nel Regno Unito. «Sono frustrati dal crescente disagio»
UCRAINA
8 ore
Chernobyl: «Hanno spento il sistema di monitoraggio delle radiazioni»
Nella zona di esclusione è stata registrata una perdita superiore a 2,5 miliardi di grivnie ucraine
ITALIA
11 ore
«Ho provato a fermare la macchina, ma non ci sono riuscita»
Il racconto di madre e figlio dopo la tragedia avvenuta nel cortile dell'asilo "Primo maggio", in cui un bambino è morto
FINLANDIA
14 ore
«È così vivere con un vicino grande e aggressivo»
In un'intervista in occasione della sua visita italiana, la premier finlandese ha raccontato il suo punto di vista
RUSSIA
18 ore
Peresvet e Zadira, cosa sappiamo delle armi laser di Mosca
Che funzione hanno? Come vengono impiegate? Sono state schierate nella guerra in corso in Ucraina? Facciamo il punto
FOTO
GERMANIA
19 ore
Spari in una scuola tedesca, un ferito grave
L'autore del gesto sarebbe già stato fermato dalla polizia
MONDO
20 ore
Nel mondo ci sono 38 milioni di sfollati interni
Fuggono da guerre, violenze e dai cataclismi naturali, compresi quelli provocati dai cambiamenti climatici
QATAR
1 gior
«La FIFA risarcisca i lavoratori per almeno 440 milioni»
Amnesty International chiede alla FIFA di risarcire chi ha subito violazioni dei diritti umani, e anche garanzie future
REGNO UNITO
1 gior
Il vaccino dopo il virus, per scongiurare il Long Covid
Secondo un ampio studio una dose in seguito all'infezione riduce del 13% il rischio di sintomi di lunga durata
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile