keystone-sda.ch / STF (Channi Anand)
+3
HIMALAYA
18.06.20 - 06:050

Scontro al confine, sale la tensione tra Cina e india

Numerosi manifestanti hanno espresso il loro sentimento anti-cinese in diverse città indiane

Sono usciti anche i primi dettagli per quanto riguarda lo scontro notturno sul confine

NEW DELHI - Il clima tra due delle principali potenze mondiali, ovvero India e Cina, è al momento parecchio caldo. Se non a livello governativo, dove i due Paesi hanno dichiarato che la situazione sia sotto controllo, lo è tra la gente comune.

Sono infatti centinaia le persone scese in piazza in diversi parti dell'India per protestare contro l'«atto di violenza» perpetrato dai cinesi, in riferimento allo scontro sanguinoso avvenuto ieri lungo il confine dell Himalaya tra i due Paesi.

Tra slogan e critiche, i manifestanti hanno anche dato fuoco e calpestato rappresentazioni di bandiere cinesi e ritratti del Presidente Xi Jinping. La polizia di New Delhi ha dichiarato di aver arrestato 22 persone, particolarmente agitate, nella zona dell'ambasciata cinese della capitale.

Nel frattempo i media locali indiani hanno comunicato che dovrebbero essere diverse decine le truppe indiane e cinesi morte nello scontro avvenuto ieri, e non 3, come riportato inizialmente. Lo ha riferito in particolare il Times of India, che ha sentito delle fonti anonime del Governo indiano che avrebbero confermato la morte di 20 membri dell'esercito nel corso dei combattimenti.

Inoltre, il caporedattore del Global Times, giornale statale cinese, avrebbe confermato che ci sarebbero vittime anche dalla parte dell'esercito cinese. Il portale americano US News ha poi riportato che i servizi segreti statunitensi avrebbero indicato 35 morti tra le truppe cinesi.

Il Guardian ha invece riportato dettagli dai report sullo scontro: il combattimento corpo a corpo è durato ore, nel buio della notte, su terreni scoscesi e frastagliati. I soldati non hanno usato armi da fuoco, ma si sono scontrati con sbarre di ferro, rocce e mani nude. Inoltre, la maggior parte dei morti è stata spinta o è scivolata cadendo dal dorso montagnoso himalayano, precipitando nell'oblio.

Nel frattempo, le autorità di entrambi i Paesi continuano ad accusarsi a vicenda di aver causato lo scontro, rimanendo però in stretta comunicazione per risolvere ogni questione attraverso i tradizionali canali diplomatici.

Si tratta del primo scontro sanguinoso tra i due Paesi da decenni a questa parte, ed è un evento pericoloso in quanto ha il potenziale di scatenare ancora più episodi di odio e violenza tra le due potenze.

In ogni caso, il portavoce del Ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, ha rassicurato che la situazione è ora sotto controllo, e ha dichiarato che la Cina non vuole più vedere scontri di questo tipo.

keystone-sda.ch / STR (RAJAT GUPTA)
Guarda tutte le 7 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
GERMANIA
44 min
«Vaccinare prima le persone che hanno più contatti»
L'immunologo Michael Meyer-Hermann vorrebbe cambiare le priorità di vaccinazione
ITALIA
3 ore
Italia verso il confinamento durante i fine settimana
La misura è invocata per frenare la risalita dei contagi. In vista la modifica del Dpcm appena entrato in vigore.
ITALIA
5 ore
Mascherina in palestra? «È sicura»
Per le persone sane «non comporta alcun rischio», secondo uno studio realizzato da un team di ricercatori italiani
FOTO
MESSICO
11 ore
La barriera anti-vandali diventa un memoriale per le vittime di femminicidio
I nomi di centinaia di donne uccise nel 2020 hanno trasformato la recinzione metallica attorno al Palazzo nazionale
STATI UNITI
12 ore
Un nuovo studio sulle varianti: «Sfuggono agli anticorpi monoclonali»
I ricercatori spingono quindi per «rivedere le terapie» e «svilupparne di nuove»
FOTO
SVEZIA
14 ore
Stufi di un lockdown che non c'è
Sabato scorso, circa 600 persone hanno manifestato nel centro di Stoccolma. Una prima nel paese scandinavo
ITALIA
14 ore
Un treno fra Roma e Milano che non lascia salire il Covid
Tampone prima di salire, e cordone sanitario, ma bisognerà arrivare in stazione un'ora prima. L'idea in vista dell'estate
STATI UNITI
17 ore
Nuove regole per i vaccinati
Concesse alcune visite senza mascherina né distanziamento sociale
UNIONE EUROPEA
20 ore
«Lo Sputnik V? Come la roulette russa»
Christa Wirthumer-Hoche ha dichiarato che non ci sono ancora dati sufficienti per l'autorizzazione
REGNO UNITO
20 ore
«Fuga dalla Brexit», dove scappano le società?
Molto bene Dublino e Lussemburgo, malissimo Milano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile