Keystone
STATI UNITI
13.06.20 - 20:590

Un altro afroamericano ucciso dalla polizia

È successo ad Atlanta. I due agenti coinvolti sono stati sospesi in attesa dell'esito delle indagini

ATLANTA - Nuovo episodio di violenza da parte della polizia statunitense: dopo la morte di George Floyd a Minneapolis, due agenti delle forze dell'ordine hanno ucciso un altro afroamericano ad Atlanta. La vittima è il 27enne Rayshard Brooks.

Sulla sua morte indaga attualmente anche il Georgia Bureau of Investigation. I due poliziotti coinvolti sono stati sospesi in attesa dell'esito delle indagini.

Nei mesi scorsi sempre la Georgia è stata al centro di un altro episodio razziale, l'uccisione del 25enne Ahmaud Arbery.

In piazza per il 14esimo giorno per George Floyd, l'America si ritrova così di fronte a un nuovo incidente destinato a scuotere le coscienze e sollevare ulteriori polemiche contro le forze dell'ordine. I contorni di quanto accaduto in Georgia sono ancora tutti da definire: le ricostruzioni iniziali non chiariscono i fatti, anzi gettano nuova benzina sul fuoco delle proteste anti-razziste.

Brooks stava dormendo nella sua auto in un parcheggio di uno dei ristoranti della catena Wendy's quando la polizia è arrivata sul posto. Dopo essere risultato positivo al test alcolico, il 27enne afroamericano si è ribellato all'arresto da parte degli agenti. A nulla è valso il tentativo di usare il taser: l'uomo è riuscito a divincolarsi dalla presa e mentre scappava è stato colpito alla schiena da tre colpi di arma da fuoco sparati dalla polizia. Nonostante l'immediato trasporto in ospedale e l'intervento chirurgico, Brooks è morto.

Sul luogo dell'incidente, dopo i video diffusi dai testimoni che hanno fatto il giro del web, si sono radunate decine di persone per chiedere giustizia. «Dormiva in auto e invece di aiutarlo l'hanno ucciso», hanno protestato i manifestanti.

Intanto, dopo le polemiche dei giorni scorsi, il presidente statunitense Donald Trump oggi ha cercato di siglare la pace con i militari con un discorso a West Point. E ha fatto marcia indietro sul suo primo comizio post-coronavirus: si terrà il 20 giugno e non più il 19, come precedentemente annunciato.

Lo slittamento di un giorno è dovuto alla pioggia di critiche che ha sommerso il presidente per aver inizialmente scelto la data conosciuta come "Juneteenth", ovvero il giorno in cui si celebra la fine della schiavitù negli Stati Uniti. E per aver optato per l'occasione per Tulsa, in Oklahoma, teatro di uno dei più sanguinosi episodi razzisti della storia d'America con almeno 300 morti. Una scelta evidentemente del tutto inopportuna in un momento in cui gli Stati Uniti si trovano di nuovo a fare i conti con il loro passato e la piaga del razzismo.

«Sono il presidente che ha fatto di più per gli afroamericani», ha ripetuto però in questi giorni Trump, arrivando anche a gettare dubbi sull'operato di Abraham Lincoln che, a suo dire, avrebbe ottenuto "risultati discutibili". Nel corso di un'intervista a Fox, il presidente Usa è intervenuto anche sulla polizia e sulla pratica della stretta al collo durante l'arresto, quella che ha ucciso Floyd.

Aprendo alla possibilità che il governo ne raccomandi l'abrogazione, Trump è arrivato però a giustificarla definendola una tattica "innocente e perfetta" quando si è uno contro uno, eccessiva quando gli agenti sono due. Immediata la risposta del democratico Joe Biden: «Se gli concediamo otto anni alla Casa Bianca, Donald Trump cambierà il carattere del paese e non possiamo permettere che questo accada», ha twittato il candidato alla Casa Bianca e rivale del presidente, chiedendo un divieto nazionale della mossa della stretta al collo.

In seguito, nel suo discorso, Trump ha difeso la scelta iniziale di tenere il suo primo comizio post-Covid il 19 giugno: «È una celebrazione, come lo sono tutti i miei eventi», ha detto. Per poi però decidere di far slittare il raduno al giorno successivo. Il posticipo è stato annunciato poco prima dell'intervento di Trump all'accademia militare di West Point. Il presidente ha lodato i cadetti e scherzato con loro: «Il 14 giugno è il compleanno dell'esercito, ma anche il mio. Sarà un caso?», ha chiesto ribadendo la sua passione per i militari, nonostante le tensioni delle ultime settimane con il Pentagono sull'ipotesi di usare le truppe per contenere le proteste.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
8 ore
Lombardia arancione con le polemiche
L'Istituto superiore di sanità italiano ha rivisto la stima a seguito dei nuovi dati ricevuti dalle autorità
ITALIA
8 ore
Bimba morta per gioco su TikTok, disposto il blocco del social
Le autorità italiane hanno preso provvedimenti dopo la tragedia avvenuta a Palermo
REGNO UNITO
8 ore
Il mondo preoccupato per la variante britannica
Il premier inglese ha detto che potrebbe essere non solo più contagiosa, ma anche più mortale
STATI UNITI
9 ore
«100 milioni alla migliore tecnologia di cattura del carbonio»
La filosofia di Musk è quella di effettuare donazioni «in modi che fanno davvero la differenza»
MONDO
11 ore
La Corea del Nord contro l'Australia: «Viola i diritti umani»
Lo stato del leader Kim Jong-Un ha dato tre raccomandazioni all'Australia in materia di diritti umani
REGNO UNITO
11 ore
«La nuova variante potrebbe essere anche più mortale»
Lo sostiene il premier britannico, Boris Johnson
REGNO UNITO
13 ore
Tir della morte: trafficante condannato a 27 anni di carcere
Lo ha deciso il tribunale penale di Londra, il caso coinvolto è quello dei 39 vietnamiti trovati morti in un camion
STATI UNITI
14 ore
Trump, l'impeachment bis al Senato lunedì prossimo
L'ex presidente ha nel frattempo nominato il suo primo legale: Butch Bowers
UNIONE EUROPEA
15 ore
Euro falsi ai minimi storici
Le probabilità di ricevere una banconota contraffatta «sono molto scarse», sottolinea la Bce
BRASILE
15 ore
Annullato il Carnevale di Rio de Janeiro
È il più celebre al mondo e non sarà recuperato nemmeno d'estate
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile