Keystone
Da sinistra a destra: Martin Botzenhardt, Procuratore generale di Münster. Joachim Poll, capo delle indagini, e Rainer Furth, Commissario di polizia di Münster. Sullo sfondo, la casa coinvolta.
GERMANIA
06.06.20 - 15:470

Un nuovo caso di abusi sessuali su minori scuote la Germania

Tra le vittime sono stati identificati tre bambini di 5,10 e 12 anni

MUENSTER - Un nuovo caso di abusi su minori ha sconvolto e coinvolto diversi stati tedeschi, e la polizia di Münster ha arrestato undici sospetti.

Sette degli accusati sono in custodia cautelare, hanno dichiarato la polizia e il Pubblico ministero sabato a Münster. Tre bambini, dall'età di 5, 10 e 12 anni sono stati identificati come vittime. 

L'imputato principale è un ventisettenne di Münster. Gli altri sei imputati, contro i quali sono stati emessi mandati di arresto, sono la madre quarantacinquenne e determinati uomini di Staufenberg (30 anni), Hannover (35), Schorfheide in Brandenburg (42), Kassel (43) e Colonia (41). Gli investigatori avrebbero dovuto vedere immagini «inconcepibili», ha detto il capo dell'inchiesta, Joachim Poll.

Si dice che almeno quattro degli uomini abbiano abusato sessualmente di un bambino di 5 anni e di un bambino di 10 anni in una casa estiva a Münster, per ore, filmando alcuni degli atti. A quanto sembra, la madre dell'imputato sarebbe la proprietaria della casa; si dice che abbia dato le chiavi al figlio sapendo dell'abuso sessuale nei confronti dei bambini.

In una cantina, sempre a Münster, le autorità hanno trovato una sala server completamente arredata e climatizzata. Sarebbe opera del ventisettenne, un tecnico informatico, ha detto Poll. Secondo i primi risultati, il volume di memorizzazione dei dati sequestrati è di oltre 500 tera byte. I dati sono tra l'altro stati criptati in modo altamente professionale.

Il punto di partenza dell'indagine è stato un caso del 2018; all'epoca, mentre si indagava su una persona sconosciuta che aveva offerto del materiale pedopornografico via Internet, era saltato fuori un indirizzo IP che portava alla fattoria nel distretto di Coesfeld, a Münster.

La Renania Settentrionale-Vestfalia era in prima pagina dall'inizio del 2019 a causa di diversi casi di gravi abusi sessuali su bambini. In un campeggio a Lügde, nel quartiere Lippe, diversi uomini avevano abusato sessualmente di bambini nel corso degli anni. Nell'ottobre del 2019, a Bergisch Gladbach (Colonia), sono iniziate le indagini su una catena di condivisione di materiale pedopornografico a livello nazionale, che ora si estende a tutti gli Stati federali.

Dopo il caso Lügde, il ministro degli Interni della Renania settentrionale-Vestfalia, Herbert Reul (CDU), aveva dichiarato che la questione degli abusi sui minori è una priorità assoluta e ha così deciso di intensificare il lavoro delle autorità inquirenti in questo settore.

Keystone
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
59 min
Colin Powell è morto di Covid 19
L'ex Segretario di Stato americano aveva 84 anni lottava da tempo con la malattia
LE IMMAGINI
ITALIA
2 ore
Idranti e lacrimogeni, manifestanti sgomberati con la forza
Le operazioni al porto potranno riprendere senza rallentamenti, ma i lavoratori annunciano che lo scioperò continuerà
Stati Uniti
6 ore
I piloti degli aerei stanno perdendo la mano e fanno fatica a volare
Dopo la pandemia gli errori e il rischio di disastri aerei sono aumentati. Sotto la lente il caso degli Stati Uniti
Spagna
6 ore
«La prostituzione rende schiave le donne del nostro Paese»
Il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez ha fatto sapere domenica di voler abolire il sesso a pagamento
NUOVA GUINEA
8 ore
Pirati del mare, criminali armati fino ai denti
Agiscono perché agevolati dalla polizia corrotta e da chi detiene il potere. Ecco dove non andare mai per mare
REGNO UNITO
18 ore
Delta, zero restrizioni... e così i contagi oltremanica volano
Il Regno Unito registra in media 40mila nuovi casi al giorno. La situazione ospedaliera resta però sotto controllo
Cina
22 ore
La Cina vola intorno al mondo, ma nessuno lo sapeva
Il governo Biden teme un dispiegamento delle forze. Diversa la musica da Pechino: «Non stiamo attaccando nessuno»
ITALIA
1 gior
15enne uccisa da un colpo di fucile in casa, a sparare è stato il fratellino
Svolta nelle indagini nella tragica morte avvenuta ieri in un'abitazione del Bresciano
Francia
1 gior
Sessant'anni fa Parigi si svegliò nel sangue
Oggi la Francia commemora un massacro che pochi conoscono e sui cui bisogna fare ancora chiarezza
STATI UNITI
1 gior
L'assassino americano Robert Durst rischia di morire a causa dal coronavirus
Il 78enne, reso celebre per la sua clamorosa confessione nella serie tv “The Jinx”, era stato condannato all'ergastolo
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile