Keystone
STATI UNITI
01.06.20 - 08:410

Proteste e lacrimogeni davanti alla Casa Bianca

Nonostante la notte di coprifuoco, i disordini sono continuati. Anche davanti alla residenza del presidente.

WASHINGTON - Ancora proteste, disordini e arresti negli Stati Uniti dopo la morte dell'afroamericano George Floyd durante un fermo di polizia a Minneapolis, a opera di un agente bianco, citato in tribunale per oggi.

È stata una notte di coprifuoco in decine di città, Washington compresa, dopo che decine di migliaia di persone sono ancora una volta scese in piazza. In 15 stati e nel distretto di Columbia sono state attivate oltre 5.000 unità della Guardia nazionale.

A Washington le proteste si sono svolte davanti alla Casa Bianca. A meno di due ore dall'entrata in vigore del coprifuoco, migliaia di persone si sono radunate davanti alla residenza del presidente, blindata dal Secret service e dalla Guardia nazionale. Sfidando il coprifuoco, i dimostranti sono rimasti in zona e ogni tanto sono tornati a fronteggiare gli agenti schierati in linea con scudi e manganelli. I poliziotti hanno usato diverse volte i lacrimogeni, i gas urticanti e le granate stordenti per disperdere la folla. Alcuni manifestanti hanno acceso diverso roghi e danneggiato alcuni edifici.

Secondo il New York Times venerdì, durante le prime proteste, gli agenti del servizio segreto Service hanno portato il presidente Trump in un bunker sotterraneo della Casa Bianca per quasi un'ora.

Anche a New York migliaia di persone sono scese in piazza, in particolare a Manhattan e a Brooklyn. Secondo fonti di stampa sabato sera è stata arrestata anche Chiara de Blasio, la figlia 25/enne del sindaco di New York, dopo che la polizia ha dichiarato illegale un assembramento tra la 12ma strada e Broadway, dove erano scoppiati alcuni tafferugli ed erano state bruciate auto delle forze di sicurezza.

Durante il finesettimana la polizia ha arrestato 2.564 persone in una ventina di città Usa, secondo un bilancio del Washington Post. Circa un quinto è finito in manette a Los Angeles. Le accuse includono la violazione del coprifuoco, furto e danneggiamento.

Agenti solidali - Nel frattempo, mentre crescono le tensioni tra le forze dell'ordine e manifestanti per la morte di George Floyd, alcuni dirigenti di polizia e agenti si sono uniti ai dimostranti in segno di solidarietà.

A volte chinandosi su un ginocchio - un atto di protesta popolare nel mondo sportivo americano per denunciare le iniquità razziali - come hanno fatto due agenti nel Queens, a New York, rimanendo in cerchio mentre venivano letti i nomi di altri afroamericani uccisi dalla polizia, come Trayvon Martin e Philando Castile.

In Michigan lo sceriffo della contea di Genesee Chris Swanson ha marciato con i dimostranti, come pure il capo della polizia di Norfolk, in Virginia. In ginocchio anche alcuni agenti al Lafayette park nella capitale, davanti alla Casa Bianca, a Miami e a Santa Cruz. Tutti episodi circolati sui social e diventati virali.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Novità «decisive» sul caso di Ghislaine Maxwell
I suoi legali chiedono di bloccare la pubblicazione di alcuni documenti. E lei denuncia le condizioni di detenzione
STATI UNITI
2 ore
Trump pensa allo stop dei rientri anche per gli statunitensi
Anche i cittadini americani, che finora non erano toccati dalle restrizioni, rischiano di rimanere bloccati all'estero
NORVEGIA
3 ore
In aeroporto con un tanga al posto della mascherina: John McAfee nei guai
Dopo un fermo di 14 ore il 74enne è stato rimesso in libertà
FRANCIA
5 ore
Panico a Cannes per una sparatoria (che non c'è stata)
Sono almeno 44 le persone che hanno avuto bisogno di cure ospedaliere
STATI UNITI
8 ore
David Marcus, da Ginevra ai servizi finanziari di Facebook
Il gruppo si occuperà di tutti gli strumenti relativi ai pagamenti che la compagnia sta sviluppando
NUOVA ZELANDA
8 ore
Quattro contagi dopo 102 giorni senza: «Restate a casa»
In Nuova Zelanda scatta l'allerta 2. Tutto chiuso a Auckland. La premier: «Comportatevi come se aveste il Covid».
RUSSIA
9 ore
Putin annuncia: «Abbiamo registrato un vaccino per il coronavirus»
Al momento mancano conferme scientifiche indipendenti.
COREA DEL NORD
10 ore
Pyongyang, il silenzio sul presunto paziente zero
La Corea del Nord è ufficialmente ancora libera dal coronavirus. La città di Kaesong resta però in quarantena
GERMANIA
11 ore
Il coronavirus spinge Zalando
Il primo semestre 2020 si chiude con 34 milioni di clienti: +20,4% rispetto all'anno precedente
STATI UNITI
12 ore
Tim Cook entra nel club dei miliardari
Apple corre in borsa, e l'amministratore delegato ci guadagna
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile