keystone-sda.ch (Jeff Wheeler)
I messaggi lasciati con il gesso e le chiazze di vernice rossa sul vialetto dell'abitazione dell'agente.
+4
STATI UNITI
28.05.20 - 13:140

Minneapolis, la protesta arriva a casa dell'ex agente

La rabbia contro la morte di George Floyd a Oakdale. Ed emergono "ombre" nel passato di Chauvin

OAKDALE - Le proteste per la morte di George Floyd, causata da un agente della polizia di Minneapolis, hanno rapidamente contagiato tutti gli Stati Uniti.

Quella rabbia, che nelle ultime ore si è fatta strada tanto sui social quanto fra le vie cittadine, è arrivata infine anche a Oakdale, di fronte all'abitazione di Derek Chauvin, l'agente di polizia ripreso in video con il ginocchio premuto sul collo di Floyd e licenziato dal Dipartimento di Minneapolis.

«Qui vive un assassino». «Ha detto che non riusciva a respirare». «Omicida». Sono solo alcuni dei messaggi lasciati con il gesso sul vialetto di fronte alla porta del garage dell'abitazione, bombardato con lattine di vernice rossa. Le persone riunite all'esterno della casa - "armate" di cartelli e striscioni - erano almeno un centinaio, secondo lo Star Tribune.

Ombre sul passato - Nel frattempo, sono emerse diverse ombre dal "curriculum" dell'ex agente, licenziato assieme agli altri tre colleghi presenti. Nel corso dei suoi 19 anni di servizio, Chauvin è stato oggetto di numerose segnalazioni per la sua condotta violenta e conta precedenti per l'uso della forza e denunce per violenza nei confronti dei prigionieri, inclusa una violazione dei diritti costituzionali.

keystone-sda.ch (Jeff Wheeler)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Esse 2 mesi fa su tio
Questo genere di notizia viene automaticamente associata al razzismo senza quasi prendere in considerazione che può trattarsi di un atto di violenza e basta.
Tato50 2 mesi fa su tio
Tanta tristezza per quel poveretto ammazzato quando il tutto poteva essere evitato se chi di dovere fosse intervenuto o quel disgraziato che lo bloccava si rendeva conto che le suppliche erano vere. Una voce stonata nelle manifestazioni quelli che del morto se ne fregavano ma ora hanno a casa, televisori, cellulari e magari qualche frigorifero nuovi di pacca. Questo , per certi è un modo particolare per ricordare la vittima -;((((
Bacaude 2 mesi fa su tio
In pratica avevo chiesto la fonte ufficiale dei tuoi dati che non è arrivata...
sedelin 2 mesi fa su tio
aveva dato segni tangibili per essere allontanato dalla professione... e l'hanno lasciato andare avanti con la violenza gratuita: complice è il suo datore di lavoro (non so quale polizia, ma sempre polizia) :-(
lo spiaggiato 2 mesi fa su tio
Mi viene in mente la famosissima canzone (inserita nella classifica delle migliori canzoni di sempre dalla rivista Rolling Stones) degli N.W.A. "FUCK THE POLICE"... :-/
Bacaude 2 mesi fa su tio
X fare chiarezza: Fonte fatal encounters. La polizia americana in un solo anno ha freddato 1819 persone (25 volte quanti ne ha uccisi la sentenza di morte pronunciata in un tribunale in tutti gli States...) Di questi 649 erano bianchi (su una popolazione del 77%) 377 erano afroamericani (su una popolazione del 12.9%). Questi dati fanni capire che gli afroamericani vengono uccisi dalla polizia 3-4 volte più dei bianchi. E' x questo che c'è un problema che esacerba il già noto problema della polizia violenta negli States. Questi i numeri. Tra le vittime, noto dai fatti di cronaca, molti innocenti. Il resto sono congetture...
fromrussiawith<3 2 mesi fa su tio
@Bacaude e ti posso dire un'altra cosa più la percentuale di persone bianche diminuisce nelle città più il crimine aumenta, il peggio si trova in detroit cleveland, baltimore, le prime due hanno una percentuale inferiore al 20%, questo forse dovuto in parte alla teoria della disorganizzazione sociale, la quale crea una coesione sociale che io chiamo "perversa". Il fatto di utilizzare la proporzione percentuale: uno deumanizza quei 649 bianchi che sono stati uccisi come se la loro esistenza fosse meno importante dei neri uccisi, e può andare bene a media CNN; Wapo, New york times, o ai nazisti se questi fossero ebrei, in secondo luogo dimostra ignoranza perchè la proporzione se la si vuole fare la si fà con la proporzione delle persone che vivono in povertà di entrambe le razze, allora vedrai che i numeri parlano in un modo diverso... mai visti un bianco o nero ricco che si fa sparare? "black lives matter?" no, "ALL lives matter" quel giorno che non si parlerà di razza e di genere ma di persone allora avremo fatto un passettino avanti... In Europa con una percentuale di africani inferiore al 5% il razzismo é ancor maggiore,, purtroppo
tazmaniac 2 mesi fa su tio
@Bacaude ah beh, un'altro che guarda le percentuali (stile covid) per giustificare le arrampicate sui vetri. Bianchi morti 649, neri morti 377 direi che è abbastanza eloquente. Se ragioniamo sulle percentuali, probabilmente gli afroamericani vengono uccisi anche più dei vesuviani...
Tato50 2 mesi fa su tio
@tazmaniac Guardiamo le percentuali con il medesimo metro. Il 42 % degli afroamericani sono quelli che ammazzano gli agenti di Polizia quindi.....
tazmaniac 2 mesi fa su tio
@fromrussiawith<3 continuo a quotarti.
Bacaude 2 mesi fa su tio
X Russia qui sotto...
Giovanii 2 mesi fa su tio
ACAB
Bacaude 2 mesi fa su tio
Devi obbligatoriamente fornire la fonte ufficiale di questa sparata. Cioè che il numero di caucasici uccisi dalla polizia americana è, su base percentuale, superiore a quello delle altre componenti etniche. Visto che è notorio il contrario, ti invito a fornire immediatamente la fonte ufficiale della tua affermazione altrimenti, come al solito, è voler confondere le acque con notizie false e tendenziose...
aleddgg 2 mesi fa su tio
Che tristezza, vedere queste cose, un agente dovrebbe essere colui che protegge il popolo! Che fa sentire al sicuro! Ma sempre di più (un po’ dappertutto ma chiaramente più in america) trovo che la polizia abbia più una figura di cani da pastore, che controllano noi come se fossimo un gregge, e come lo fanno? Con la paura e la forza, questo agente è stato un mostro, il video completo che gira nei social lo riprende per ben 10 minuti tenere il ginocchio sul collo, anche dopo che l’uomo perse i sensi. Vi pare normale? O normale che dopo tutte quelle accuse quell’agente era ancora in servizio? Poi un piccolo confronto, se un civile si auto difende, e uccide un aggressore, viene direttamente accusato di aver esagerato e quant’altro; ma poi un agente si ritrova a togliere una vita per puro odio razziale, e questo perde unicamente il posto di lavoro?! Ma ci rendiamo conto? Se andremo avanti così presto non saranno virus o guerra a dover preoccupare ma il popolo che si ribellerà si questa società! E di chi cerca di controllarla
fromrussiawith<3 2 mesi fa su tio
Un episodio del genere è assurdo, la sedia elettrica al poliziotto dovrebbe starci. Tuttavia, "black live matter" è una sorta di pregiudizio razziale; ogni hanno il numero di bianchi uccisi dalla polizia è ben superiore a quelli di altre razze quasi il doppio rispetto agli afro-americani e più del doppio rispetto agli hispanici. Nessun media ne parla di come e quanto giustificato fosse l'uccisione di bianchi, il bianco non fa più notizia tra i media... Twitter tuttavia si è distinto oggi permettendo un tweet di una donna di colore che accusava poliziotti di appiccare appositamente incendi, ovviamente senza alcuna prova, (link pdf a disposizione), se non vi è consistenza e coerenza, se la politica e media continuano ad alimentare la rabbia e frustrazione, si va verso la collisione, solo il popolo può dire basta alla politicizzazione di ogni cosa
tazmaniac 2 mesi fa su tio
@fromrussiawith<3 QUOTO.
sedelin 2 mesi fa su tio
@fromrussiawith<3 W la sedia elettrica, dunque?
fromrussiawith<3 2 mesi fa su tio
@sedelin alimentata da pannelli solari
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile