keystone
MONDO
25.04.20 - 08:160

Coronavirus: oltre 195.000 morti nel mondo

Sono più di 5mila nelle ultime 24 ore. Il bilancio dei casi? È a quota 2.790.986

ROMA - I morti provocati dal coronavirus a livello mondiale hanno superato quota 195.000, mentre il numero complessivo dei casi si avvia verso la soglia del 2,8 milioni: è quanto emerge dal conteggio aggiornato della Johns Hopkins University.

Nel mondo si registrano adesso 195.920 decessi, 5.059 in più rispetto alla rilevazione di ieri alla stessa ora. Il bilancio dei casi è a quota 2.790.986, mentre le persone guarite sono 781.382.

Questo mentre in Svizzera, nella giornata di ieri, sono state segnalate 181 persone positive, per un totale di 28.677 i casi di Covid-19 confermati in Svizzera e Liechtenstein. I decessi invece sono saliti a 1309, ossia 41 in più di ieri. Ma per mezzogiorno circa si attendono i dati aggiornati relativi alle ultime 24 ore. 

Il Belgio pianifica l'uscita dalla quarantena - Intanto, oltre un mese dopo l'entrata in vigore delle restrizioni per contenere la pandemia di Covid-19, anche il Belgio pianifica l'uscita dalla quarantena. Il processo sarà «graduale». «Non potremo mai escludere di dover fare dei passi indietro», perché il Paese è in bilico su «un equilibrio fragile» e l'operazione «dipende dall'evoluzione dei dati sanitari», quindi «nessuna data è scolpita nella pietra» ha avvertito la premier Sophie Wilmes al termine di una riunione del Consiglio nazionale per la sicurezza durata oltre sette ore.

Quattro sono le date che scandiranno un primo ritorno alla normalità: il 4 maggio riaprirà un numero molto limitato di attività, ma per le aziende resta consigliato il telelavoro. L'attività fisica all'aperto sarà permessa con massimo due persone. L'11 maggio riapriranno le attività commerciali, seguendo restrizioni che devono ancora essere definite.

Il 18 maggio ci sarà una riapertura graduale e parziale delle scuole, mentre solo a giugno potrebbe toccare a bar e ristoranti. Portare una mascherina o una protezione per naso e bocca sarà obbligatorio sui mezzi pubblici e sul luogo di lavoro quando non è possibile garantire le distanze di sicurezza.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
WASHINGTON
2 ore
Un hotel in cui tutte le donne vorrebbero andare
Entri e sei davanti a 20mila assorbenti. È il tempio dell'uguaglianza e dell'emancipazione, fatto e gestito da donne
STATI UNITI
10 ore
Che colpo per Trump: nuova tregua Armenia-Azerbaigian
I governi dei due Stati s'impegnano a rispettare un "cessate il fuoco" umanitario
STATI UNITI
12 ore
Il virus di nuovo alla Casa Bianca
Cinque membri dello staff del vicepresidente statunitense Mike Pence sono risultati positivi al tampone
ITALIA
15 ore
«La pressione sugli ospedali sta diventando insostenibile»
I Medici ospedalieri italiani lanciano l'allarme: «Il nuovo dpcm potrebbe non bastare».
ITALIA
18 ore
«Non è un coprifuoco»
Il Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte ha presentato le nuove misure che saranno in vigore da domani
ITALIA
21 ore
Nuovo giro di vite in Italia: ristoranti chiusi dalle 18
Firmato questa mattina il nuovo decreto. Le misure saranno in vigore da domani fino al 24 novembre
STATI UNITI
1 gior
«Trump tratta la presidenza come un reality show»
Barack Obama non ha risparmiato accuse all'indirizzo del suo successore alla Casa Bianca.
COREA DEL SUD
1 gior
Samsung: è morto il presidente Lee Kun-hee
È stato l'artefice della trasformazione di Samsung da un'azienda locale a un colosso mondiale.
EUROPA
1 gior
L'Europa si divincola tra record di casi e nuove strette
Una situazione cui i cittadini sembrano reagire con un mix di preoccupazione, noncuranza e ribellione
FRANCIA / TURCHIA
1 gior
Erdogan mette in dubbio la "salute mentale" di Macron
L'Eliseo ha denunciato le frasi del presidente turco, definendole «inaccettabili»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile