Keystone
STATI UNITI
21.04.20 - 17:190

Coronavirus, l'inquinamento potrebbe aumentare il rischio di morte

È quanto sostengono più studi. L'incremento riscontrato si aggira attorno al 15%.

È probabile che le persone che hanno contratto il virus fossero già indebolite a causa dell'esposizione prolungata allo smog.

NEW YORK - L'inquinamento potrebbe aumentare il rischio di morte per coronavirus: la sindrome Covid-19 potrebbe manifestarsi in modo più grave nelle persone esposte ad elevati livelli di smog.

È quanto riportato dalla BBC News che ha intervistato Maria Neira, dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) World Health Organization (WHO), secondo cui i paesi più fortemente inquinati dovrebbero prepararsi per rispondere a questa eventualità.

«Stiamo tracciando una mappa delle città più inquinate - rivela - sulla base dei nostri database per supportare le autorità dei singoli paesi in regioni quali America Latina, Africa e Asia, cosicché si possano preparare con strategie di risposta adeguate a far fronte al problema epidemico», in connessione con l'inquinamento dell'aria.

Uno studio della Harvard University condotto da Francesca Dominici e in corso di pubblicazione mostra, ad esempio, che un piccolo aumento delle polveri sottili (il particolato fine PM2.5, di diametro pari a un trentesimo di quello di un capello) registrato negli ultimi anni, si associa a un aumento del 15% della mortalità per infezione da Sars-CoV-2.

Va nella stessa direzione anche una recente ricerca italiana pubblicata sulla rivista Environmental Pollution e condotta tra Università di Siena e Aarhus in Danimarca rispettivamente da Bruno Frediani e Edoardo Conticini, e da Dario Caro.

Lo studio suggerisce, infatti, che anche l'inquinamento potrebbe essere correlato alla elevata mortalità da coronavirus nel Nord Italia (che ammonta a circa il 12% dei contagiati), in particolare in Lombardia ed Emilia Romagna.

La mortalità media in Italia per il nuovo coronavirus è di circa il 4,5%, ben più bassa di quella registrata in Lombardia e Emilia Romagna. Secondo gli esperti, dati gli elevati livelli di smog nelle due regioni, è probabile che le persone che hanno contratto il virus fossero già indebolite a causa dell'esposizione prolungata allo smog per parecchi anni e che quindi l'inquinamento sia un co-fattore che contribuisce ad aggravare la malattia.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
2 ore
Ti vaccini? 1'000 dollari in più in busta paga
La strategia del gruppo finanziario Vanguard mira a spingere più lavoratori a vaccinarsi, senza imporre un obbligo
FOTO
GRECIA
3 ore
Un successo per chi lotta contro gli incendi: Olimpia è salva
Più di 150 roghi hanno colpito il paese nel corso dell'ultima settimana
SPAGNA
5 ore
«Nulla giustifica un ampio uso di acqua in bottiglia»
Nemmeno i possibili rischi per la salute giustificano un forte consumo di acqua in bottiglia, secondo uno studio
GRECIA
9 ore
Coprifuoco notturno e niente musica in due località turistiche greche
I provvedimenti riguardano Zacinto e La Canea, sull'isola di Creta
ITALIA
10 ore
Il Green Pass per andare al ristorante (e non solo), tutto quello che c'è da sapere
Da domani in Italia l'obbligo di mostrare il documento Covid al chiuso e all'aperto, ecco dove e come funzionerà.
REGNO UNITO
11 ore
11 arresti per gli insulti razzisti ai giocatori inglesi a Euro 2020
Le segnalazioni di natura criminale raccolte da una specifica unità sono state 207, molte provengono dall'estero
LE FOTO
COLOMBIA
13 ore
Tornano gli spettatori allo stadio, e scatta la maxi-rissa
Dopo 16 mesi di chiusura i tifosi colombiani sono tornati allo stadio, ma l'epilogo è stato violento
VIDEO
ITALIA
15 ore
Il grido della Ocean Viking: «Fateci sbarcare i 553 migranti a bordo»
Martedì una donna incinta ha dovuto essere evacuata d'urgenza dalla guardia costiera italiana insieme al suo compagno
ITALIA
16 ore
Vigilia agitata per il "green pass"
Le norme per bar e ristoranti entreranno in vigore da domani. Ma la partita sui trasporti e la scuola è ancora aperta
MONDO
20 ore
Terza dose, tra chi ha già iniziato e chi ci pensa
Israele è partito domenica. La Germania pronta a iniziare a settembre. Italia e Francia ci pensano. La Svizzera osserva
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile