Immobili
Veicoli
keystone-sda.ch (ALEX PLAVEVSKI)
CINA
05.02.20 - 14:100
Aggiornamento : 17:28

Coronavirus: trovati due farmaci efficaci

Monitor termici nella metro di Pechino

di Redazione
ats ans xinhua

PECHINO - Un team di ricerca guidato da Li Lanjuan, tra i massimi scienziati cinesi schierati nella lotta al nuovo coronavirus, ha annunciato un'importante scoperta, ha riferito il Changjiang Daily. Si tratta dei risultati positivi emersi da due farmaci, l'Abidol e il Darunavir, che possono «effettivamente inibire il virus nelle cellule in vitro», ha detto Li, professoressa alla Zhejiang University.

La scienziata ha spostato il suo team nella provincia dell'Hubei, epicentro dell'epidemia, puntando a «rafforzare il trattamento dei nuovi pazienti».

Intanto anche la Federazione europea delle industrie del farmaco (Efpia) chiama all'azione i propri membri, per «identificare risorse che potrebbero essere utilizzate nella lotta contro il coronavirus»: dai test per diagnostica e biomarcatori alle terapie approvate o composti in fase di sviluppo che potrebbero essere riutilizzati per il trattamento di pazienti con il virus di Wuhan. E, soprattutto chiede di «collaborare per accelerare lo sviluppo delle risorse per affrontare il focolaio».

L'Efpia chiede in particolare di identificare, nelle pipeline, eventuali ACE-inibitori, inibitori della proteasi o immunoterapie che potrebbero essere utili. Inoltre, sta esplorando, attraverso l'iniziativa in materia di medicinali innovativi, potenziali azioni per sostenere lo sviluppo di programmi di ricerca collaborativa.

Proprio la ricerca collaborativa europea ha già permesso di rispondere, a crisi sanitarie globali, come Ebola, con vaccini e trattamenti. Collaborare, conclude la nota, «consente reti di centri di eccellenza di produrre un impatto reale e creare un'infrastruttura che può essere mobilitata anche per future epidemie».

Monitor termici nella metro di Pechino - Sono 179 i monitor termici posizionati in 35 stazioni della metropolitana di Pechino per controllare la temperatura di tutti i passeggeri agli ingressi e prevenire la diffusione del nuovo coronavirus. Lo riporta il quotidiano Beijing Youth Daily.

Rispetto agli strumenti portatili, i monitor termici ai cancelli dei controlli di sicurezza possono misurare automaticamente la temperatura dei passeggeri, accorciando le code per l'ingresso alle stazioni della metropolitana.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
6 min
Insegnanti a casa, e i genitori diventano «supplenti provvisori»
Una soluzione che non piace a tutti: «La funzione d'insegnante non è quella di un babysitter», così un genitore
COREA DEL SUD
6 min
Uomini che odiano il femminismo
Il caso della Corea del Sud dove i gruppi maschilisti contro la «discriminazione di genere» sono sulla cresta dell'onda
REGNO UNITO
10 ore
«A Downing Street si beveva ogni venerdì sera»
Il "Partygate" continua far discutere: mentre Johnson pensa a licenziamenti e divieti, molti chiedono la sua rimozione
STATI UNITI
13 ore
«Questo virus rimarrà con noi, probabilmente per sempre»
Parola di Robert Wachter, una delle voci più ascoltate sulla pandemia negli Usa
STATI UNITI
20 ore
Il ritorno di Trump: «Riprendiamoci l'America»
Durante un comizio in Arizona ha rispolverato tutti i suoi argomenti da campagna elettorale
STATI UNITI
21 ore
Ostaggi salvi, morto il sequestratore
È finito l'incubo nella sinagoga di Colleyville in Texas. Le forze speciali sono entrate in azione
TONGA
1 gior
Eruzione sottomarina, onde alte più di un metro raggiungono il Giappone
Piccole inondazioni si sono verificate anche alle Hawaii, e le spiagge sono state chiuse
LIVE CORONAVIRUS
1 gior
«Bisogna concentrarsi sulla variante Delta, che determina casi più gravi»
«La variante Delta è ancora presente e se andassimo ad un livello di contagio più alto rappresenterebbe un problema»
TONGA
1 gior
Potente eruzione sottomarina, uno tsunami colpisce Tonga
Si segnalano già onde alte oltre un metro che s'infrangono sulle case della capitale, Nuku'alofa
AUSTRALIA
1 gior
Nole è di nuovo in detenzione
Lo fanno sapere i suoi avvocati. Oggi per Djokovic sarà il giorno della verità?
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile