Keystone
GIAPPONE
09.09.19 - 07:120
Aggiornamento : 08:35

Il tifone Faxai attraversa Tokyo a 216 km/h, un morto

La donna è stata scaraventata contro un palazzo in un quartiere residenziale della capitale giapponese

TOKYO - Almeno 30 feriti e più di 900mila abitazioni senza corrente elettrica. È il primo bilancio del tifone Faxai, che nel corso della notte, fino alle prime ore del mattino, ha attraversato la città di Tokyo con forti raffiche di vento e piogge torrenziali, danneggiando numerose abitazioni sulla costa est della città.

Nella prefettura di Chiba erano stati emessi ordini di evacuazione per almeno duemila residenti, mentre altre 400mila persone nell'area metropolitana di Tokyo e la prefettura di Shizuoka erano in pre-allarme. In base ai dati dell'Agenzia meteorologia nazionale (Jma), il tifone Faxai ha raggiunto una pressione atmosferica di 965 ettopascal, con venti a una velocità di 216 chilometri orari. Secondo l'operatore elettrico Tokyo Electric Power (Tepco) alle 9 del mattino 920mila abitazioni erano rimaste senza elettricità.

La East Japan Railway aveva annunciato la sospensione dei servizi ferroviari fino alle 8 del mattino, assieme alla cancellazione di almeno 120 treni Shinkansen, che nelle ultime ore sono stati ripristinati. Stessa sorte per i collegamenti aerei da e per l'aeroporto cittadino di Haneda, con un totale di 130 voli domestici cancellati.

Aggiornamento - Prima vittima del passaggio del potente tifone Faxai su Tokyo. Lo riporta la Bbc. La donna sui cinquanta anni è stata travolta dal fortissimo vento che l'ha scaraventata contro un palazzo in un quartiere residenziale della capitale giapponese, come mostrato dalle telecamere di sicurezza.

È stata soccorsa e trasportata in ospedale ma è morta poco dopo per le ferite riportate alla testa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
12 min
Tentato incendio nella brasserie preferita di Macron: scatta l'inchiesta
Il gesto arriva dopo che, nella serata di ieri, il presidente francese è stato contestato in un teatro parigino
STATI UNITI
1 ora
Negli aeroporti americani scattano i controlli contro la nuova Sars
Il virus ha fatto già due morti in Cina. Nel mirino i passeggeri provenienti da Wuhan. L'epidemia potrebbe essere più estesa di quanto finora pensato
STATI UNITI
3 ore
Boeing: spunta un nuovo problema al software del 737 Max
La società in una nota: «Stiamo effettuando gli aggiornamenti necessari». Il velivolo è a terra ormai da dieci mesi
STATI UNITI
3 ore
Sparatoria a Salt Lake City: quattro morti
Non è ancora chiaro se si tratti di una strage familiare
FOTO
ITALIA
14 ore
È davvero un Klimt da 66 milioni quello trovato nascosto in un muro
E per la precisione era il "Ritratto di Signora" scomparso nel 1997 a Piacenza, a trovarlo dei giardinieri impegnati a strappare dell'edera
STATI UNITI
15 ore
Sono loro la difesa "stellare" di Trump per il processo di impeachment
Una vero e proprio all-star team legale per il presidente Usa nel quale spiccano soprattutto due avvocati tanto celebri quanto temibili
CINA
15 ore
Anche la grande Cina inizia a dare segni di rallentamento
Il 2019 è l'anno peggiore per la crescita dal 1990. Ma è colpa solamente della guerra dei dazi con gli Stati Uniti?
FOTO
FRANCIA
19 ore
Louvre bloccato, scintille tra manifestanti e turisti
Alcuni visitatori hanno contestato la decisione degli scioperanti d'impedire l'accesso al museo
STATI UNITI
22 ore
«Esplora le nostre caverne»: lo Utah ritira la campagna pro-preservativo giudicata troppo volgare
Doppi sensi e allusioni piuttosto esplicite sulle nuove confezioni di profilattici distribuiti dallo Stato. Il governatore: «Così non va, sono pagate coi soldi dei contribuenti»
STATI UNITI
1 gior
«Ha atteso per 32 anni che la polizia bussasse alla sua porta»
La madre di un neonato morto assiderato nel 1988 è stata identificata. Lo aveva abbandonato in un parcheggio. Ma non sconterà alcuna pena
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile