keystone-sda.ch/ (Mark Rogers)
Spuntano nuovi dettagli della sparatoria avvenuta in Texas.
STATI UNITI
01.09.19 - 12:260
Aggiornamento : 16:55

La fuga dal posto di blocco, gli spari in corsa e lo scontro a fuoco

Tra i feriti dell'autore della sparatoria in Texas ci sono tre poliziotti e una bambina di 17 mesi

ODESSA - Iniziano a delinearsi meglio i contorni della sparatoria avvenuta in Texas ieri e che è costata la vita a 5 persone.

Il pomeriggio di paura è iniziato alle 3.13 ora locale (circa un quarto d'ora dopo le 22 in Svizzera). Due agenti del Dipartimento di pubblica sicurezza texano fermano un conducente durante un normale posto di blocco stradale sulla Interstate 20 a Midland. Prima che il veicolo si fosse completamente fermato l'uomo impugna un fucile, lo punta verso il lunotto e spara verso la pattuglia, ferendo uno dei poliziotti. Il tenente Elizabeth Carter, che ha fornito la ricostruzione ai media Usa, spiega che lo sparatore scappa in direzione ovest, verso la cittadina di Odessa, continuando ad aprire il fuoco lungo le vie cittadine e nella zona dei centri commerciali.

A questo punto abbandona il suo veicolo, ruba un furgone della posta e prosegue nella sparatoria. Si dirige verso il posteggio di un cinema, dove avviene uno scontro a fuoco con la polizia e dove rimane ucciso. Tra le 21 persone ferite ci sono anche tre agenti: uno è il membro della pattuglia che ha intercettato il killer per primo e gli altri due fanno parte dei dipartimenti di polizia di Midland e di Odessa.

Della vicenda si sa ancora molto poco: l'identità dello sparatore non è stata rivelata (è stato solo detto che si tratta di un uomo sulla trentina) e il Servizio postale non ha voluto fornire nessun dettaglio sulle condizioni di salute del dipendente al quale è stato sottratto il furgone. Una delle vittime è uno studente del distretto scolastico della contea di Ecton, come confermato dalle autorità scolastiche. Tra i feriti c'è una bambina di 17 mesi: trasportata in elicottero all'ospedale di Lubbock, la sua vita non dovrebbe essere in pericolo.

Un testimone oculare ha raccontato alla Cnn che si trovava nel parcheggio del cinema al momento del confronto tra agenti e sparatore. Spiega di aver visto un poliziotto avvicinarsi al furgone e aprire il fuoco verso il veicolo. «Penso che si tratti di quando lo sparatore è stato ucciso». Lo scontro a fuoco è stato breve e surreale, aggiunge. «Non pensavo che potesse capitarmi nella mia vita. È avvenuto tutto così velocemente».

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
20 min
Sono loro i vip che hanno guadagnato di più nell'ultimo anno
Lo svela il consueto Forbes, fra sorprese grazie ai successi su Netflix e chi è stato castigato dal coronavirus
STATI UNITI
59 min
Oggi si tiene la prima cerimonia funebre per George Floyd
L'inizio è fissato per le 19 ora svizzera, oggi davanti al giudice anche 3 degli ex-poliziotti coinvolti nell'omicidio
UNIONE EUROPEA
2 ore
Coronavirus: la Bce quasi raddoppia il piano d'acquisto per l'emergenza
È una sorpresa per molti investitori. L'operazione supera ora i 1'000 miliardi di euro.
ITALIA
2 ore
Il pronto soccorso di Codogno riapre: e c'è già il primo caso sospetto Covid
Il paziente è stato immediatamente isolato.
REGNO UNITO / GERMANIA
3 ore
I genitori di Maddie: è una svolta «potenzialmente molto significativa»
Il sospettato sarebbe stato condannato per uno stupro commesso circa un anno e mezzo prima della scomparsa della bimba
STATI UNITI
4 ore
Mattis: Trump «sta cercando di dividerci»
Dura presa di posizione dell'ex Segretario alla Difesa statunitense contro il presidente
UNIONE EUROPEA
4 ore
«I salvataggi delle compagnie di bandiera sono illegali»
«Vogliamo condizioni di parità» ha dichiarato Michael O'Leary
PORTOGALLO
7 ore
Caso Madeleine McCann, c'è un sospetto
Le indagini hanno permesso di identificare un uomo tedesco di 43 anni
STATI UNITI
8 ore
L'autopsia di George Floyd rivela che era positivo al coronavirus
Proteste pacifiche in molte città Usa, ma a New York 90 nuovi arresti
EUROPA
10 ore
Riconoscimento facciale? Bastano gli occhi, o la camminata
Le mascherine, che bloccano l'operatività del riconoscimento facciale, non hanno effetti su altri sistemi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile