ITALIA
20.08.19 - 13:320

Frana del Ruinon, enormi massi sulla strada

La strada provinciale che porta al passo del Gavia era stata chiusa, ma avrebbe riaperto dopo poche ore

BORMIO - Sono immagini impressionanti quelle che arrivano dal comune di Valfurva (Sondrio). Nella notte sono caduti dei massi di notevole dimensione dalla frana del Ruinon, come testimoniato dalla immagini pubblicate dall’assessore Massimo Sertori. Colpita la strada provinciale 29 tra Sant’Antonio e Santa Caterina Valfurva, via che porta al passo del Gavia. 

Il tratto stradale era stato precauzionalmente chiuso. Lo scorso giugno geologi e i tecnici di Arpa avevano infatti rilevato dei movimenti nel mega-dissesto del Ruinon e avevano quindi programmando delle interruzioni della viabilità. Ma la strada avrebbe riaperto alle 7, rimanendo agibile fino alle 21: la tragedia potrebbe essere stata evitata solo per qualche ora.

L'accaduto, forse alimentato dalle forti piogge cadute nella notte, riaccende il grande dibattito che vede contrapposti tecnici e politici ai commercianti. Come ricorda LaRepubblica la ProLoco Turismo Valfurva, a inizio mese, aveva diffuso una dura nota dicendo di aver «pazientato fino ad ora, ma siamo molto preoccupati e arrabbiati per il protrarsi di questa chiusura che si ritiene esagerata. Sono ormai quaranta giorni che i vari tecnici e responsabili osservano tutto il giorno con cannocchiali il pendio e ogni tanto, a loro discrezione, chiudono la strada perché forse hanno visto un sasso rotolare. Nel frattempo, nell’arco di un mese, nessun sasso ha raggiunto la strada. Questa situazione rischia di protrarsi anche per tutto il mese di agosto, condizionando fortemente la stagione turistica. Danni di immagine ed economici incalcolabili che si protrarranno chissà per quanti anni futuri».

Santa Caterina Valfurva è ora semi isolata, è raggiungibile solo dal passo del Gavia. «La pista forestale d’emergenza che collega la frazione di S.Caterina a S.Antonio - ha spiegato il Comune - è transitabile solo dagli autorizzati per esigenze inderogabili e con mezzi idonei a trazione integrale. Alloggiati e/o proprietari di seconde case non possono transitare».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
COREA DEL SUD
4 min
Droni per contrastare il coronavirus
Li ha impiegati la Corea del Sud per disinfettare una cinquantina di scuole
STATI UNITI
1 ora
Trump perdona quattro condannati
Gli uomini, coinvolti in casi di truffa e corruzione, possono tornare in libertà
CINA
3 ore
Fabbrica pronta in 6 giorni: produrrà 250mila mascherine al giorno
Nuovo exploit a Pechino per contenere il contagio da coronavirus. I lavori saranno conclusi entro sabato
REGNO UNITO
3 ore
Gigatagli in casa Hsbc: verranno licenziati 35'000 dipendenti
Il maxipiano verrà attuato in due anni e interesserà soprattutto filiali in Usa e Ue. L'esperto: «Colpa dei manager troppo ottimisti»
STATI UNITI
5 ore
Stava pulendo una pistola, parte un colpo e uccide il suo migliore amico
L'incidente è avvenuto domenica scorsa nell'Oklahoma. La vittima aveva 21 anni
IRLANDA
9 ore
Nave alla deriva da 17 mesi attraversa l'Atlantico e si incaglia sulle coste irlandesi
L'ultima volta era stata avvistata nel settembre del 2019
STATI UNITI
12 ore
Abusi negli scout: Boy Scouts of America dichiara fallimento per pagare i risarcimenti
L'organizzazione deve far fronte a centinaia di denunce: «Vogliamo continuare a portare avanti la nostra missione»
CINA
12 ore
I turisti cinesi spendevano 277 miliardi di dollari: e ora?
Dagli alberghi ai negozi di lusso: il calo delle presenze e del giro d'affari legati al coronavirus sta già colpendo determinati settori
STATI UNITI
14 ore
Il coronavirus peserà sui ricavi di Apple nel primo trimestre
Soffre inoltre il mercato interno cinese a causa della chiusura di molti rivenditori
STATI UNITI
16 ore
«Devo prelevare 25mila dollari», il taxista la salva dalla truffa
Una 92enne stava per cascare nella trappola di un falso impiegato dell’Internal Revenue Service
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile